Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2182 del 21 e 22 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

VIABILITÀ: NUOVA SEGNALETICA STRADALE SULLA VIA SARZANESE E VIA OBERDAN, PROSEGUE PIANO TRIENNALE MANUTENZIONI

Foto rifacimento segnaletica stradale centro storico

Foto rifacimento segnaletica stradale centro storico 3

Pietrasanta_ Prosegue il piano triennale del Comune di Pietrasanta per la manutenzione della segnaletica orizzontale. Dopo il restyling di tutto il Viale Apua, Piazza Statuto e l’ex parcheggio della Pesa,l’amministrazione comunale guidata da Massimo Mallegni punta ora la sua attenzione su alcune delle principali arterie cittadine. Il programma di rifacimento delle strisce bianche della rete viaria interesserà, nelle prossime ore via Sarzanese, via Garibaldi, viale Oberdan, via Pilli, viale Marconi, viale San Francesco, via Martiri S. Anna e via Primo Maggio.

Si tratta di interventi di manutenzione ordinaria – spiega Simone Tartarini, Assessore ai Lavori Pubblici – resi necessari a causa del rilevato deterioramento della segnaletica esistente. Il rifacimento della segnaletica orizzontale era uno degli impegni che ci siamo presi con i cittadini dopo anni di abbandono e di trascuratezza. Durante il tour nelle frazioni la segnaletica è stata una delle richieste più diffuse e pressanti. Le strade su cui intervenire sono tante. Il piano triennale prevede la copertura di una parte importante del territorio”.

L’amministrazione si è anche mossa nei confronti dei vari gestori, come Enel, Telecom e Gaia, per effettuare i ripristini stradali in conseguenza dei lavori sulle strade pubbliche.

Siamo tornati indietro anche di cinque anni per verificare la dove i ripristini non erano stati eseguiti. – spiega Adamo Bernardi, Capo di Gabinetto del Sindaco – Il regolamento prevede il ripristino del manto stradale una volta eseguito un intervento da parte dei gestori su strade pubbliche ma nessuno se ne era mai preoccupato. Questa azione ci permetterà di risolvere molte problematiche alla viabilità cittadina senza spendere un euro. Cercheremo di evitare i cantieri, nei mesi estivi, in particolare nelle zone ad alta intensità turistica per evitare disagi”. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 21.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

ARREDO URBANO: COMUNE RECUPERA FONTANA PORCINAI A FOCETTE, APPLAUDE LA PRO FOCETTE

La fontana simbolo era stata realizzata nel 1990. Una scultura di Alfredo Sasso in bronzo al centro della fontana.

Pietrasanta_ E’ stata per anni un simbolo di Focette. Un simbolo bello, maestoso, divertente. Una sfera d’acqua tra gettiti e giochi di luce nel cuore turistico della frazione litoranea molto frequentata dai turisti in estate che donava tutto il senso della stagione, delle notti al fresco, della movida e della leggerezza. Un simbolo della vacanza ma anche una testimonianza del legame forte con la comunità di uno degli architetti paesaggisti più importanti del novecento. Ora la fontana dedicata a Pietro Porcinai è pronta a resuscitare con la sua storia e con un progetto nuovo.

Riempita di terra e trasformata in fioriera dalla precedente amministrazione Lombardi, l’attuale amministrazione comunale di Pietrasanta guidata da Massimo Mallegni vuole ridare alla comunità una delle sue icone andando a recuperare sia la fontana, che si trova tra l’inizio di via Cavour e il lungomare, proprio di fronte alla Bussola e all’Ostras Beach, sia il piccolo giardino adiacente. La fontana, una copia dell’opera realizzata da Porcinai negli anni ’60 in occasione della Biennale di Antiquariato nel cortile di Palazzo Strozzi a Firenze, era stata inaugurata nel luglio del 1990 dallo Studio di architettura del giardino e paesaggio dell’Architetto Paesaggista Pier Cesare Bozzalla Canaletto con contributo della famiglia Farsetti.

Abbiamo iniziato i lavori per ripristinare la fontana. – spiega Adamo Bernardi, Capo di Gabinetto – La terra e l’incuria l’hanno profondamente danneggiata ma è nostra intenzione ridarla alla comunità. Puntiamo molto anche sul recupero delle fontane, oltre che su decoro e pulizia del territorio, elementi indispensabili per una città turistica che vuole fare accoglienza, e la fontana di Porcinai è senza dubbio una di quelle opere che meritano di essere ammirate e vissute dal pubblico. In queste ore stiamo procedendo alla sistemazione della vasca, dell’impianto idraulico che era arrugginito e di quello elettrico. Non sarà un lavoro facile perché il danno prodotto dalla terra alle tubazioni ci costringerà a sostituire gli impianti ma siamo anche convinti che sia un investimento importante per l’immagine turistica della nostra città”. 

La novità è costituita dall’installazione, al centro della fontana, di una scultura alta tre metri in bronzo di Alfredo Sasso dal titolo “Il Nettuno” donata dalla Pro Focette. Il nuovo progetto prevede il recupero della sua funzionalità con un occhio ai costi di manutenzione che ne avevano decretato la chiusura e con la sostituzione della “sfera” con l’opera di Sasso.

La Pro Focette – fa sapere Massimiliano Simoni, Presidente dell’associazione dei residenti – è sempre stata contraria alla chiusura della fontana. Il nuovo progetto prevede costi di manutenzione decisamente minori passando da un impianto da 47 kw ad uno da 1 kw senza però perdere la funzionalità. Siamo molto felici che l’amministrazione comunale abbia dimostrato grande interesse nella valorizzazione di un’opera così importante che ha rappresentato un simbolo di Focette per molti alti”.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 21.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SCULTURA A SERAVEZZA 1ª Edizione

176

Seravezza_ È affidata allo scultore Emanuele Giannelli la prima edizione della rassegna “Scultura a Seravezza”, mostra estiva di arte contemporanea promossa dalla Fondazione Terre Medicee e dal Comune di Seravezza, nel periodo giugno-agosto 2017.

L’esposizione, strutturata in otto diverse location all’interno del centro storico, si svilupperà tra l’area UNESCO di Palazzo Mediceo e le principali vie cittadine, con installazioni a terra e sulle facciate dei palazzi. Particolare rilievo sarà dato all’importante gruppo scultoreo formato da cinque figure umane, intitolato I Sospesi, che verrà collocate presso il Puntone, dove i torrenti Vezza e Serra si uniscono per dar vita al Fiume Versilia.

23 giugno-31 agosto 2017 | Inaugurazione: venerdì 23 giugno. ore 18:00 | Palazzo Mediceo

Newsletter Fondazione Terre Medicee di Seravezza,addì 21.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SOLSTIZIO D’ESTATE: MUSICA, DANZA E LIRICA, PIACE (TANTO) IL CONCERTO ALL’ALBA 

Foto concerto Domenico Menini Pontile Tonfano

Pietrasanta_Il saluto all’estate di Pietrasanta è un successo di pubblico e di emozioni. In centinaia sul rondò del pontile di Marina di Pietrasanta per aspettare il sorgere del sole. Musica, danza e lirica sul pontile di Tonfano per celebrare il solstizio d’estate, il giorno più lungo che sancisce anche l’inizio della bella stagione. Iniziativa inedita a Marina di Pietrasanta promossa dal Comune di Pietrasanta con il concerto all’alba del tenore Domenico Menini e Laura Pasquetti, già collaboratrice di Riccardo Muti accompagnati dalla performance suggestiva e passionale dei coreografi ballerini del Dap Festival, il Festival Internazionale della Danza in corso a Pietrasanta fino al 1 luglio. Sulle note de “La Mattinata” di Leoncavallo e di “O Sole Mio” la città di Pietrasanta ha dato il via ufficialmente alla stagione estiva. Residenti ma anche tanti turisti si sono ritrovati poco prima delle 6 sul pontile per assistere a quello che è stato uno spettacolo senza precedenti nella storia della città di Pietrasanta.

L’iniziativa, nata da un’idea del consigliere Daniele Taccola e la collaborazione musicale di Mimma Briganti, è stata un successo incredibile sia di pubblico che di riscontro. – commenta Lora Santini, Assessore alle Tradizioni Popolari – La renderemo un appuntamento fisso così come l’Open Summer Music Festival organizzato da Marina Eventi. Sono questi i momenti che turisti e residenti vogliono vivere e che la nostra città deve offrire. Oggi abbiamo scritto una bella pagina turistica della nostra Pietrasanta”.

Presenti per l’amministrazione anche l’assessore ai Lavori Pubblici, Simone Tartarini, il consigliere Daniele Taccola ed il Presidente del Centro Arti Visive, Liliana Ciaccio. La mattinata si è conclusa con la colazione offerta dall’associazione Balneari e dagli Amici del Pontile.

Ufficio stampa Comune di Pietrasanta, addì 21.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

L’ALTRO 12 AGOSTO 1944

Una conoscenza senza condizioni e più attinente possibile alle prime testimonianze su Sant’Anna di Stazzema

Ci siamo buttati praticamente a capofitto per scrivere l’ennesimo libro su un argomento, la strage di Sant’Anna di Stazzema, che volevamo chiudere ed era stato chiuso con il racconto storico L’eroico sacrificio di Delia e Maria a Sant’Anna di Stazzema.

Testardi come i muli, vogliamo ancora dare conoscenza e riscontri acciocché resti chiaro che Giuseppe Vezzoni ci ha provato in tutte le maniere a contrastare la storia vulgata e perfetta che nel tempo è stata fatta prevalere nella ricostruzione dell’eccidio da parte dei “padreterni della memoria”, quei testimoni che dal 1994 al 1999 hanno insabbiato la conoscenza che l’unità assassina non era quella del maggiore Walter Reder. La motivazione a mettere ancora la testa a cassetta sull’eccidio di Sant’Anna c’è venuta il 1 aprile scorso, a Villa Bertelli, durante la presentazione appunto del libro Sant’Anna di Stazzema. Il processo, la storia ,i documenti di Marco De Paolis e Paolo Pezzino, assistendo alla surreale correzione del numero dei morti avvenuta durante l’intervento del sottosegretario alla Giustizia, quando il sindaco Verona fa notare al viceministro che i morti sono 560 e non 366. Il viceministro ne prende atto ma ciò costringe il prof. Pezzino ad intervenire e correggere a sua volta il sindaco Verona e il viceministro ricordando che i morti sono circa 400 e che ormai è divenuto impossibile fare una conta precisa. Il numero di 366 morti a cui il viceministro Ferri aveva fatto riferimento è esattamente il numero dei morti che è scritto nel saggio del Procuratore Capo De Paolis.

Altro input c’ è venuto leggendo questo importante lavoro in cui i due autori scrivono che nel 1951 Reder fu giustamente assolto dal crimine di Sant’Anna ma che, nonostante l’assoluzione, si continuò a considerarlo responsabile. Da libro sono venuti nuovi spunti e ha permesso inediti riscontri ma anche l’occasione per riaffermare le nostre posizioni espresse nei nostri libri.

Il prossimo libro di Giuseppe Vezzoni ospiterà anche una testimonianza inedita su cosa accadde la mattina del 12 agosto in località Bambini. Insomma, sarà una pubblicazione complemento ai libri finora scritti e, speriamo, il BASTA definitivo. Non ne possiamo davvero più! Diverremo sordi e ciechi per quanto concerne la storia del 12 agosto 1944. Si dichiari e si scriva ciò che più aggrada alla vulgata, noi non interverremo più.

Giuseppe Vezzoni,addì 21.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SOLSTIZIO D’ESTATE 2017 A PRUNO E VOLEGNO

VENERDI’ 23 GIUGNO PRUNO

ORE 16,00- DALLA PIAZZA DELL’AIA- “Montagna per Tutti” 2° raduno di Joelettes escursione guidata alla Cascata dell’Acquapendente.

ORE 18,30 – OPERA PIA MAZZUCCHI – documentario sulle incisioni rupestri delle Alpi Apuane ”erano gli stessi sogni” di Stefano Pucci.

ORE 20,00- alla “Locanda Poveromo” e ristorante “La Canonica” i cibi tipici della cucina dell’Alta Versilia.

ORE 21,00- PIAZZA DELL’AIA – Lorenzo Marcuccetti “con il sole in faccia: la lunga epopea delle Albe in Pania

ORE 22,30- ANTICHI LAVATOI- Baldoria di San Giovanni canti e balli popolari con l’Associazione di “Terra in Terra

Da Roberto Natalini,addì 20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, PONTESTAZZEMESE, MULINA, SERAVEZZA, RIPA, RISCIOLO, FONTANA DEL DIAMANTE, CENTOQUINDICI, VITTORIA APUANA, FORTE DEI MARMI, MARINA DI PIETRASANTA, LIDO DI CAMAIORE, MOTRONE, PIETRASANTA, MULINA.

20170621_110023

20170621_104535

Oltre 50km è stata la pedalata di stamani, primo giorno dell’estate 2017. Il percorso, praticamente tutto pianeggiante, è stato fatto a buon ritmo nel tratto Pietrasanta_ Mulina ma anche in alcuni tratti del Viale a Mare, semafori permettendo. Poiché il cervello è concentrato sul testo del libro che vogliamo concludere quanto prima, le pedalate sono caratterizzate dall’assenza completa di riflessioni. Si pedala e basta. Non è un granché, ma per il momento bisogna adeguarsi.

Giuseppe Vezzoni, addì 21.6.2017.

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2183 del 22 e 23 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

GESTIONE ASSOCIATA DELLA POLIZIA MUNICIPALE: SERAVEZZA CHIEDE UNA PROFONDA REVISIONE DEL SERVIZIO. IN MANCANZA, DAL 1° GENNAIO 2018 LA GESTIONE TORNA A LIVELLO ESCLUSIVAMENTE COMUNALE20170622_servizio-associato-PM_1730

Seravezza_Pausa di riflessione per il Comune di Seravezza nell’ambito della gestione associata della Polizia Municipale con Pietrasanta e Stazzema. Il servizio andrà avanti ancora per sei mesi, periodo che l’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Riccardo Tarabella intende utilizzare per un’approfondita analisi dei risultati raggiunti e, soprattutto, per valutare con i comuni limitrofi le prospettive future del servizio associato. Tre gli scenari che si profilano alla scadenza, ovvero al 31 dicembre 2017. Prima ipotesi: mantenimento di un servizio associato che preveda esclusivamente pattuglie coordinate per un servizio serale principalmente nei week-end. In alternativa: potenziamento della convenzione attualmente in essere e realizzazione di un comando unificato della polizia locale, anche dal punto di vista logistico e funzionale. Terza e ultima ipotesi, nell’eventualità che nessuna delle prime due sia realizzabile: risoluzione definitiva della convenzione e riattivazione di un servizio di polizia locale di livello esclusivamente comunale.

«A un anno dal nostro insediamento riteniamo di poter giudicare non soddisfacente l’attuale formulazione del servizio e, come noi, la giudicano insoddisfacente i cittadini del Comune di Seravezza», dichiara il sindaco Riccardo Tarabella. «In particolare, abbiamo bisogno di una presenza più continua e capillare dei nostri agenti sul territorio. Per arrivare a questo obiettivo siamo pronti ad aprire un dialogo franco con i comuni limitrofi. Un dialogo che ha una scadenza ben precisa, il 31 dicembre dell’anno in corso. In mancanza di un nuovo accordo torneremo a gestire autonomamente i servizi di Polizia Municipale. In segno di estrema chiarezza e di altrettanta determinazione porteremo all’approvazione del consiglio comunale, il prossimo 28 giugno, la delibera che sancisce il nostro recesso dalla convenzione a partire dal 1° gennaio 2018».

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 22.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

CAVA FORNACE: GESTORE DELLA DISCARICA SCENDE A PATTI CON IL COMUNE, VIA AL MONITORAGGIO AMBIENTALE 

Pietrasanta_La società che gestisce l’impianto di Cava Fornace apre al confronto con il Comune di Pietrasanta. L’amministrazione Mallegni ottiene un primo importante risultato, i gestori si sono presentati in Comune con copia delle Fidejussioni più volte richieste alla Regione Toscana. La proprietà ha inoltre acconsentito alla sottoscrizione della convenzione sulle royalties da destinare a studi ambientali. Accolta anche la richiesta del Vice Sindaco di  aprire  un tavolo istituzionale con le amministrazioni comunali coinvolte e la Regione. I vertici di Programma Ambiente Apuane Spa hanno incontrato il vicesindaco del Comune di Pietrasanta, Daniele Mazzoni, che da mesi chiedeva chiarimenti su fidejussioni e piani industriali, minacciando anche la sospensione  dell’attività in caso di mancate risposte. 

Oggi, nel rispetto delle diverse posizioni, che restano distanti sul futuro della discarica, le parti hanno trovato un punto di accordo, con l’impegno richiesto dal Comune di Pietrasanta e assunto dal presidente della Spa, Enrico Giardi e dall’amministratore delegato, Massimiliano Arrigoni, di finanziare i primi prelievi in aree esterne alla discarica nelle zone di Strettoia e del Centoquindici.  La società metterà a disposizione dell’amministrazione questo  budget vincolato di 10mila euro. La bozza di convenzione è già stata approvata per sommi capi nella riunione di oggi, mancano solo i rispettivi passaggi in giunta e all’interno del Cda di Programma Ambiente Apuane, formalità che saranno ottemperate entro il prossimo 10 luglio. 

Quello di oggi è un primo passo per entrare nel vivo della questione discarica – ha commentato il vicesindaco Mazzoni – L’attenzione resta massima. L’accordo sulle royalties e sugli studi ambientali richiesto anche dagli abitanti della zona interessata è molto positivo, ma quello che ci interessa davvero è incidere sulle scelte che riguardano il futuro dell’impianto. Il risultato più importante sarà l’apertura del tavolo per vagliare il piano industriale e ottenere garanzie sul rispetto delle norme di sicurezza, durante la fase di attività e anche quella successiva della messa in sicurezza del sito una volta che ha cessato l’attività. E’ chiaro che la nostra amministrazione resta dell’idea che discariche e inceneritori non siano compatibili con il sistema Versilia in primis , ma neppure con il resto del territorio, bisogna investire sulla differenziata e calo del rifiuto pro-capite. L’attenzione come ho riferito agli animatori della Programma Ambiente Apuana è massima”.

Le fidejussioni saranno trasmesse all’Ufficio Ambiente per un’analisi tecnica delle stesse.  Soddisfazione per l’intesa raggiunta è stata espressa anche dal presidente di Programma Ambiente Apuane, Enrico Giardi: “Possiamo avviare un confronto sereno dopo un periodo burrascoso – ha detto – e, da parte nostra, come dimostra l’incontro di stamani, vogliamo inaugurare una stagione nuova di estrema trasparenza e massima sicurezza per la popolazione locale.  Cercheremo di portare avanti la filosofia di un’azienda integrata sul territorio, che vuole rendere  conto della propria attività”.   

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta, addì 22.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

ENTE: SIGLATO L’ACCORDO TRA COMUNE E SINDACATI, PUNTI FOCALI LE POLITICHE PER L’OCCUPAZIONE E GLI INVESTIMENTI SUL SOCIALE  

C’è la firma. Il Comune di Pietrasanta ha raggiunto l’accordo con i sindacati sulle linee di programma e d’intervento per il 2017. Un’intesa siglata con soddisfazione da entrambe le parti, un patto di ferro basato sulle politiche attive per il lavoro intraprese dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimo Mallegni e sulle misure anti-crisi che l’assessorato al Sociale e alle Politiche Abitative ha messo in campo anche per quest’anno. Sviluppo dell’occupazione e sostegno alle fasce deboli sono i nodi focali di un compromesso incentrato su numeri e dati, che hanno convinto Cgil Cisl e Uil a sottoscrivere il piano d’attacco al disagio sociale ed economico, portato avanti dall’assessore Lora Santini. “Abbiamo fatto sforzi importanti – ha detto l’assessore – che i sindacati ci hanno riconosciuto. Con questo accordo gettiamo le basi di una collaborazione proficua che porterà benefici per l’attività dell’ente e per la nostra comunità”.

Le cifre. Stanziati 205mila euro per le politiche in favore delle famiglie, che comprendono 30mila euro destinati ai bonus per le spese di riscaldamento e 45mila euro per ridurre l’impatto della Tari, tassa sui rifiuti, sui nuclei a basso reddito. Nel 2017 sono state accolte 450 domande per esenzioni e agevolazioni sulla Tari, con una voce di spesa di 130mila euro. Confermate le fasce di reddito Isee valide già nel 2016 per l’accesso ai contributi: per nuclei monocomposti, Isee sotto gli 11.500 euro ai fini esenzione, Isee sotto i 12.500 euro ai fini di riduzioni; per i nuclei pluricomposti, Isee sotto i 9.300 euro per l’esenzione; Isee sotto i 12.500 euro per le riduzioni.

Cruciale il capitolo occupazione. L’amministrazione Mallegni ha aumentato le borse lavoro destinate a persone svantaggiate da 12 del 2015 alle attuali 25 per un budget di 130mila euro l’anno; sono state investite risorse consistenti anche per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, con 12 tirocini per neolaureati che comporteranno spese per 60mila euro e 5 progetti di coworking per sostenere aspiranti liberi professionisti nell’avvio dell’attività. “Si tratta di iniziative all’avanguardia – spiega l’assessore Santini – Abbiamo dato una sferzata alle politiche attive per sostenere l’occupazione giovanile, introducendo misure innovative. Le risorse impegnate sono rilevanti, ma fanno parte di un piano virtuoso per il rilancio del lavoro sul territorio. Cifre che, unite al sostegno alle nuove povertà, segnano un passo in avanti per il benessere della nostra comunità. A Pietrasanta, come dico sempre, nessuno deve rimanere indietro”.

Risultati importanti anche sul fronte della lotta all’evasione fiscale in materia di Imu e Tari, con il recupero, attraverso i controlli incrociati, di 1 milione e 600 mila euro nel 2015 e 1 milione 480mila euro nel 2016. Entrate utilizzate dall’amministrazione per contenere la tassazione su cittadini e imprese e potenziare il fondo anti-crisi dell’ente comunale. Ha incassato l’approvazione dei sindacati anche la politica di trasparenza sugli appalti dei servizi socio – sanitari, che prevede l’apertura di un tavolo con le organizzazioni confederali e il vincolo di riassorbimento del personale, in caso di cambi di gestione legate all’esito di bandi e gare. Soddisfazione da parte della Triplice è stata espressa anche sull’attività dello sportello per cittadini stranieri, attivo presso il Centro dell’Osterietta.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta, addì 22.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

TURISMO: STAGIONE EVENTI PARTE CON IL BOTTO, PIENO IN CENTRO PER IL DAP E A TONFANO PER FESTIVAL MUSICAFoto evento Tonfano

Foto performance Peace Frame 2 Dap

Foto gruppo giunta e Marina Eventi

Pietrasanta_ La stagione di eventi di Pietrasanta parte con il botto. Tanta gente in centro storico, al cospetto della celebre cornice di Nall “Peace Frame” per una delle performance esterne del Dap Festival che si apre al pubblico uscendo dal teatro, tanta gente a Tonfano per la prima edizione dell’Open Summer Music Festival. Il calendario di eventi del Comune di Pietrasanta non poteva partire nel migliore dei modi nonostante la giornata infrasettimanale e la stagione estiva non ancora pienamente decollata. Sull’ottima riuscita dell’innovativo Dap Festival, il Festival Internazionale che unisce la danza alla musica e all’arte, nessuno aveva dubbi: da giorni ormai il cuore della città è un’invasione sulle punte di ballerini, arrivati da tutto il mondo, che stanno partecipando alle masterclasses e agli spettacoli che caratterizzeranno la kermesse in programma fino al 1 luglio tra il Teatro Comunale, La Versiliana, il Pontile di Tonfano ed altre suggestive location artistiche. Il prossimo appuntamento fuori dal teatro è in programma venerdì 23 giugno (dalle 7.00 alle 9.00) nei pressi della scultura “N’Uovo” di Prasto, nel parco della Versiliana (viale Apua), e alle 21.30 al Pontile con “La danza dell’invasione” entrambi gratuiti (per info su spettacoli vai suwww.dapfestival.it).

Una bella sorpresa si è rivelata la prima edizione dell’iniziativa musicale voluta da Marina Eventi in collaborazione con l’amministrazione comunale e l’assessorato alle Tradizioni Popolari che ha portato a Tonfano, in via Versilia e sul pontile, tantissima gente. Musica, di tutti i generi, dal rock alla musica dance ma anche artisti di strada, sono stati un’attrazione irresistibile per turisti e residenti che hanno colto l’occasione per una serata all’aperto tra shopping e gelato. La giornata era iniziata già alle 6.00 con il saluto all’estate sul pontile di Tonfano con il concerto del tenore Domenico Menini e Laura Pasquetti, già collaboratrice di Riccardo Muti accompagnati dalla performance suggestiva e passionale dei coreografi ballerini del Dap Festival. L’iniziativa, nata da un’idea del consigliere Daniele Taccola e la collaborazione musicale di Mimma Briganti, è stata un successo incredibile sia di pubblico che di consensi. “Pietrasanta ha investito e continuerà ad investire sugli eventi e sulle iniziative perché sono strumento importante per l’economia turistica, l’accoglienza e l’intrattenimento. – commenta Massimo Mallegni, Sindaco di Pietrasanta – La nostra stagione è partita con il piede giusto e ci aspettiamo numeri ancora più importanti anche grazie ad un calendario di eventi arricchito, quest’anno, dalla novità del Dap Festival il cui format ha l’obiettivo di legare insieme, come mai prima di oggi, la scultura e l’arte alla danza, alla musica e alle arti visive. Ma non mancherà la poesia con il Premio Nazionale Carducci (27 luglio), di nuovo in Piazza Duomo, il teatro e la cultura con il famoso Festival Versiliana ed il Caffè di Romano Battaglia con 59 giorni di programmazione (1 luglio –31 agosto), la musica con Pietrasanta in Concerto (21 – 30 luglio) diretto dal il maestro Michael Guttman ed i migliori solisti e orchestre, la Festa Medievale (5 e 6 agosto), le opere di Park Eun Sun nel centro storico (12 agosto – 29 ottobre) ed Alfred Milot nell’atrio di Palazzo Civico senza dimenticare la grande mostra di Jorgen Haugen Sorensen nel centro storico che abbiamo inaugurato lo scorso weekend. Ed ancora la Festa del Fatto Quotidiano (31 agosto – 3 settembre), la Festa dell’Opinione (8-10 settembre nel Parco della Versiliana e la prima tappa di Cortinametraggi in tour”.   

Ufficio stampa Comune di Pierasanta,addì 22.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^

ARTE CONTEMPORANEA A SERAVEZZA: DAL 23 GIUGNO AL 31 AGOSTO EMANUELE GIANNELLI ESPONE CON “LA DANZA DEGLI UTOPISTI”. UN PERCORSO ESPOSITIVO IN OTTO TAPPE DA PALAZZO MEDICEO AL CENTRO STORICO DELLA CITTÀ

LA DANZA DEGLI UTOPISTI è il titolo della mostra che l’artista Emanuele Giannelli presenta dal 23 giugno al 31 agosto a Seravezza (Lu): un intervento site-specific che si sviluppa in otto diverse location fra l’area UNESCO di Palazzo Mediceo e il centro storico della città. L’esposizione è promossa da Fondazione Terre Medicee e Comune di Seravezza per il ciclo “Scultura a Seravezza” che si apre quest’anno ed offre a Giannelli la possibilità di misurarsi – per la prima volta – con un tessuto urbano fortemente caratterizzato. A cura del critico Enea Chersicola. Inaugurazione venerdì 23 giugno alle ore 18 a Palazzo Mediceo.

20170622_Giannelli_I-visionari_DSC0885

Seravezza_ Con questa mostra Giannelli aggiunge un nuovo capitolo al suo originale studio sull’umanità contemporanea, sulle distorsioni che i nuovi media, la pubblicità, l’immagine, la cronaca, il consumo seriale, l’apparenza producono sul nostro modo di relazionarci con il mondo e con gli altri. Non un giudizio, quello dell’artista, ma un invito a riflettere e interrogarsi, per trovare in noi stessi le risposte. La sua ricerca si concentra sul corpo umano, con tecniche e materiali della tradizione chiamati ad evocare mondi alieni e futuristici grazie anche al recupero e all’utilizzo di elementi di scarto industriali e cibernetici.

Il percorso espositivo si apre a Palazzo Mediceo con Haida, due corpi – maschile e femminile – interamente tatuati che si incontrano (o si scontrano?) in un gioco di forza e di attrazione, in cui l’osservatore è invitato a interpretare sia il messaggio superficiale, scritto sulla “pelle” dei protagonisti, che i loro moti interiori. Nel centro storico troviamo l’installazione Stati di allerta, gruppo scultoreo sul tema dello scontro di civiltà e dei timori generati dalle migrazioni che Giannelli espone per la prima volta, composto da dieci opere, sette delle quali in una sala espositiva privata all’angolo delle vie Del Greco e Fusco e tre sulla facciata di un edificio in via Campana. Un altro spazio privato, sempre in via Campana, accoglie la terza installazione, I Visionari, quattro replicanti in giacca e cravatta pronti a spiccare il volo in cerca del sogno e del futuro, un’opera che parla alle giovani generazioni. Nella centralissima piazza Carducci un gruppo di sette sculture dal titolo Mr. Kiribaty: personaggi racchiusi in una gabbia, tutti uguali ma ognuno “marchiato” con un numero di serie diverso, espressione dell’omologazione e della codificazione verso cui la moderna società ci spinge. Poco lontano, in via Campana, nei pressi del Duomo, l’installazione Bipedi, composta da tre figure umane che esaltano i due picchi contrapposti – evoluzione e autodistruzione – del potere tecnologico nelle mani dell’uomo contemporaneo. Proseguendo verso il fiume che attraversa il centro cittadino, in via Pea, si incontra l’opera Dizzy-Two, altorilievo con il quale Giannelli rende omaggio al musicista jazz Dizzy Gillespie contaminando l’anatomia del volto con l’inserimento di alcuni pezzi meccanici. Infine, direttamente nel fiume, non lontano dal punto in cui i torrenti Serra e Vezza danno vita al fiume Versilia, il gruppo scultoreo più rilevante dell’intera esposizione, I Sospesi: cinque figure che galleggiano nell’aria con l’aspirazione di liberarsi della gravità della vita.

«Giannelli, conscio delle proprie capacità, è consapevole della sua dimensione rispetto all’immensità di ciò che lo circonda e si assume le sue responsabilità con tutto ciò che questo comporta», scrive il curatore della mostra Enea Chersicola. «…un artista “politico” che, sapendo di avere un ruolo comunicativo, dice chiaramente: “…dobbiamo smetterla di puntare il dito, il problema è uno solo e sono io” (inteso come noi). Questa premessa è importante per dissipare ogni dubbio rispetto al fatto che di fronte a noi ci sono le opere di un artista che si è liberato della vanità e agisce rischiando se stesso».
«L’eredità michelangiolesca, le cave di marmo e la presenza attiva nella nostra Città, oggi, di alcune fra le eccellenze internazionali dell’arte e del design contemporaneo», scrive il sindaco Riccardo Tarabella nel catalogo che accompagna la mostra «ci spingono a porre le arti plastiche – e la scultura in particolare – al centro del nostro progetto culturale, ad intensificare le relazioni con gli artisti e con i designer affinché Seravezza, sempre più, possa definirsi terra feconda di idee e di percorsi in questo specifico ambito delle arti. Ad Emanuele Giannelli, scultore che vive e lavora da tanti anni nella nostra realtà, e che sicuramente può dirsene figlio, non solo dal punto di vista professionale, a lui che ben comprende il significato e l’obiettivo delle nostre intenzioni, affidiamo quindi un ruolo importante: primo interprete di un nuovo indirizzo culturale, iniziatore di una stagione a venire in cui arte e paesaggio, forma modellata dall’uomo ed eredità urbanistico-architettonica, passato e presente si intrecciano per dar vita a una realtà nuova, a un nuovo modo di vivere e condividere la città e i suoi spazi».

Emozionato e felice l’artista. «Espongo per la prima volta le mie opere in un contesto urbano: sono impaziente di vedere come esse si relazioneranno con i luoghi e quale sarà la reazione del pubblico», dice Emanuele Giannelli. «È un vanto per me poterlo fare nella mia terra, la Versilia, e in un ambito qualificato di cui fa parte anche il bene UNESCO di Palazzo Mediceo. Ho costruito un percorso che idealmente si chiude con i cinque personaggi sospesi sulle acque correnti del fiume, a pochi passi dal punto in cui il Versilia nasce raccogliendo l’energia dei monti circostanti. E proprio “energia” è la parola che mi sembra più appropriata per descrivere non solo l’installazione sul fiume, alla quale sono molto legato, ma l’intero ciclo espositivo di Seravezza».
Tutte le opere esposte sono realizzate in resina lavorata e patinata con metodi tradizionali. Le figure umane sono tutte a grandezza naturale.
Alla mostra è abbinato un contest fotografico rivolto al mondo dei fotoamatori, che potranno inviare scatti delle opere e delle installazioni all’indirizzo email ladanzadegliutopisti@gabrieleancillotti.com. Le migliori immagini saranno selezionate per una mostra da allestire il prossimo inverno a Seravezza.
CENNI SULL’ARTISTA

Emanuele Giannelli, nato a Roma nel 1962 e residente in Versilia dal 1981, dove si è laureato all’Accademia di Belle Arti di Carrara, ha messo il corpo umano al centro del suo obiettivo artistico. Ha tarato lo sguardo sul flusso orizzontale della scultura classica, ritrovando materiali atavici, tecniche consolidate e risultati carichi di radici. Nelle sue opere compaiono echi delle culture cyber e dei mondi fantascientifici, distopici e apocalittici raccontati da Philip K. Dick e Thomas Pynchon, William Gibson e Bruce Sterling, Ray Bradbury e Aldous Huxley. “Gli occhiali a lente tonda, lo scaring che mappa la pelle del corpo, gli atteggiamenti posturali, tutto conduce al cinema postatomico stile Mad Max e Blade Runner, Brazil e Elysium, tra deserti pericolosi e meccaniche infernali, lotte fisiche e sopravvivenza estrema, marchingegni gorgoglianti e robot antropomorfi”. Nel proprio lavoro Giannelli ha espresso contenuti che vanno dal cyber all’industriale in cui l’uomo-ingranaggio ha comunque il suo centro. La ricerca artistica lo ha portato a confrontarsi con la contemporaneità, in cui l’uomo è costretto continuamente a ridiscutere il suo ruolo e la sua stessa esistenza. Giannelli vanta esposizioni personali in tutta Italia e importanti esperienze internazionali. Per produrre le sue visioni del futuro ha scelto la Versilia come rifugio-laboratorio.
INFO MOSTRA

Mostra: LA DANZA DEGLl UTOPISTI

Artista: Emanuele Giannelli

Date esposizione: 23 giugno – 31 agosto 2017
Luogo: Palazzo Mediceo e centro storico di Seravezza (Lu)
Inaugurazione: venerdì 23 giugno, ore 18:00, Palazzo Mediceo
Ingresso: libero

CONTATTI
Fondazione Terre Medicee – viale Leonetto Amadei 230 – Seravezza (LU)
Telefono: 0584 757443, 0584 756046 – Fax: 0584 758161 – segreteria@terremedicee.it
UFFICIO STAMPA

Stefano Roni – Telefono 335 7720573 – stefano.roni@scatizzidepra.it

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
NOTE DI MEZZA ESTATE A RIOMAGNO: CONCERTO DI CHITARRA E FLAUTO PER IL RESTAURO DELL’ORGANO DEL DUOMO DI SERAVEZZALenzi - Parasole

Seravezza_Ultimo appuntamento per il mese di giugno con gli spettacoli per la raccolta fondi da destinare al restauro del Duomo di Seravezza. Sabato 24 giugno alle 21.30 sarà il paese di Riomagno ad ospitare il concerto “Notte di mezza estate”, eseguito sulla piazza della chiesa da Nicola Fenzi e Giorgio Parasole, duo di chitarra e flauto già molto apprezzato durante il concerto dello scorso novembre nella chiesa della Misericordia di Seravezza. L’evento, patrocinato dal Comune, è organizzato dal Comitato per il restauro dell’organo in collaborazione con il Comitato paesano di Riomagno.

Il programma della serata si preannuncia ricco e di alto livello: si inizia con la “Sonatina per flauto e chitarra” di Castelnuovo e Tedesco, per poi passare alla “Histoire du tango” di Piazzolla. In chiusura i musicisti eseguiranno brani di Gismondi, Machado e Ibert. La musica sarà intervallata dalla lettura di poesie ed estratti di letteratura portati sulla scena da Antonella Carignani e da momenti dedicati alla danza con coreografie eseguite da Miriam Salvetti.

Lo spettacolo è ad ingresso gratuito. Come sempre gli organizzatori confidano nella generosità del pubblico per raccogliere offerte che saranno interamente devolute a favore della conservazione dell’organo del Duomo dei Santi Lorenzo e Barbara. Per chi volesse donare è stato aperto un conto corrente presso la Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana,  codice Iban IT70C0872670220000000038372.

Segreteria del sindaco di Seravezza, addì 22.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

EX OSPEDALE: APERTO IL CANTIERE, OSPITERÀ UFFICI

Il dato: patrimonio immobiliare comunale a quota 120milioni Foto cantiere ex Ospedale

Pietrasanta_ Ex Ospedale Comunale: aperto il cantiere per la riqualificazione e riconversione dello storico edificio che sarà destinato ad uffici. Costruito nel 1852 sui resti di una piccola chiesa risalente al tardo periodo longobardo su progetto dell’architetto fiorentino Mariano Falcini, e terminato nel 1865, anno in cui iniziò la sua attività di assistenza e cura della popolazione (fino al 202), l’edificio è entrato a far parte del patrimonio immobiliare del Comune di Pietrasanta dopo lo permuta con l’Asl. In origine il Comune di Pietrasanta era proprietario dello stabile dell’ex colonia Laveno, l’Asl dell’ex Ospedale. L’impegno, reciproco, era quello di una valorizzazione degli edifici, iniziativa che il solo Comune di Pietrasanta sta portando avanti: “La situazione della colonia Laveno è sotto gli occhi di tutti.spiega Massimo Mallegni, Sindaco di PietrasantaLo abbiamo denunciato in più occasioni, l’ultima poche settimane fa. Si trova in uno stato di degrado assoluto e nessuno dei progetti paventati in questi anni è mai stato portato avanti. E’ una bruttura che vanifica gli sforzi quotidiani in materia di decoro ed immagine che vogliamo dare della città. Al contrario noi abbiamo già completato l’intervento in via Martiri S. Anna che sono già, da quasi un decennio, utilizzati dal nostro comune ai piani superiori ed abbiamo destinato altri 500mila euro per la ristrutturazione dei locali al primo piano che abiliteremo ad uso uffici per il completamento della ristrutturazione. Una parte degli uffici ubicati al primo piano saranno utilizzati dall’amministrazione comunale, anche in un’ottica di riorganizzazione dei vari ambiti, una parte saranno dati in affitto per autofinanziare parzialmente l’investimento. E’ così che un’amministrazione dovrebbe agire nell’interesse della comunità e nel comune che gestisce: con coraggio e visione d’insieme”.

Il progetto prevede il ripristino dell’accesso storico da via Capriglia e sarà realizzato anche un accesso per disabili in corrispondenza dell’entrata secondaria sempre sulla via Capriglia. Nel primo lotto, quello partito in questi giorni, è prevista la progettazione degli impianti elettrici e meccanici con la suddivisione degli ambienti in zone climatiche con circuiti indipendenti in moda da poter avere una gestione separata delle varie aree che costituiscono l’edificio. Grande attenzione al risparmio energetico, al contenimento dei costi di manutenzione, alla sicurezza con l’installazione di allarmi antintrusione e di un impianto automatico di rilevazione degli incendi. “Portiamo avanti un altro tassello – conclude Mallegni – del nostro mandato. Stiamo realizzando i punti previsti dal mandato che i cittadini ci hanno dato. Oggi il patrimonio immobiliare è di poco superiore ai 120milioni di euro ed il nostro obiettivo è valorizzarlo e farlo fruttare nell’interesse della nostra comunità”. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta, add’ 22.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

1ª EDIZIONE: L’ARTE CONTEMPORANEA NEGLI ORATORI DI SERAVEZZA177 (1)

Chiesa della Madonna del Carmine, Chiesa di Sant’Antonio, Chiesa della Santissima Annunziata

Inaugurazione a Palazzo Mediceo di Seravezza sabato 24 giugno 2017 alle ore 18.00 

Seravezza_Rivelazioni è la storia di un dialogo ininterrotto tra l’arte, il territorio, la bellezza e il senso del sacro. Tre chiese che fanno parte del patrimonio del Comune di Seravezza (la Chiesa di Sant’Antonio del XVII Secolo, la Chiesa della Santissima Annunziata del XIV Secolo e la Chiesa della Madonna del Carmine di epoca barocca) diventano così il luogo d’elezione per ospitare le opere di Alfredo Rapetti Mogol e di Gioni David Parra, due degli artisti italiani più promettenti e profondi del panorama contemporaneo.

Le loro opere non solo trovano nel patrimonio architettonico e artistico di Seravezza uno sfondo ideale, ma vi si inseriscono dialogando e trovando il modo di far rivivere la bellezza antica a contatto coi linguaggi dell’arte contemporanea. Ne nasce un percorso in tre tappe, a cura di Gianluca Ranzi, che stimola la riflessione sulla bellezza del territorio e sul senso del sacro che ancora abita i luoghi e allo stesso tempo contraddistingue opere e installazioni lì presentate. 

Orario mostra dal giovedì alla domenica dalle 17.00 alle 20.00. Chiusura mostra domenica 8 ottobre 2017

Newsletter Fondazione Terre Medicee di Seravezza, addì 22.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SURREALE QUELLO SCAMBIO “ISTITUZIONALE” DI BATTUTE SUL NUMERO DEI MORTI DI SANT’ANNA DI STAZZEMA

Caro Giuseppe, leggo a Roma il tuo ultimo intervento. Ricordo di aver fatto le corse per arrivare in Versilia per assistere alla presentazione di Villa Bertelli, ma di esserne poi uscito assai deluso e persino costernato.

Hai proprio ragione. Quello scambio di battute “istituzionale” sul numero dei morti fu davvero surreale.

Attendo impaziente l’uscita de L’altro 12 agosto

Da Lorenzo Alessandrini,addì 22.6.2017

Re: Caro Lorenzo, anche noi attendiamo impazienti questo nuovo “parto podalico” sulla storia di Sant’Anna di Stazzema. Sappiamo che è molto rischioso e v’è un’alta probabilità di ripetere conoscenze che andranno a morire nel nulla, come tante altre che hanno contraddistinto i libri di Giuseppe Vezzoni. La storia vulgata e aggiustata impedirà anche stavolta di essere messa in discussione, anche di fronte a situazioni surreali come quella avvenuta il 1 aprile a Villa Bertelli: un viceministro della Giustizia che sul numero delle vittime non sapeva da che parte voltarsi.

Giuseppe Vezzoni,addì 22.6.2016

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, SERAVEZZA, PIETRASANTA, SEMAFORO MADONNINA, POZZI, RIPA, RISCIOLO, FONTANA DEL DIAMANTE, STRETTOIA, RIPA, MULINA

Pedalata senza particolari pretese e motivazioni. Nessuna foto, nessuna riflessione.

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2181 del 20 e 21 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

DAL 23 GIUGNO TORNA LA ZTL IN CENTRO A SERAVEZZA


Seravezza_Torna in vigore venerdì 23 giugno la ZTL estiva nel centro di Seravezza. Invariate le modalità, gli orari e le aree interessate dal provvedimento. Ogni giorno dalle 20 alle 24 il transito e la sosta saranno interdetti a tutti i veicoli – inclusi i velocipedi e i mezzi in uso alle persone invalide – in via Roma e in piazza Carducci. Stesse restrizioni saranno valide nelle vie Campana e Bigongiari e nei tratti di piazza Carducci compresi tra via Campana e via Bigongiari e fra quest’ultima e via SS. Annunziata, ma in questo caso sarà consentito l’accesso ai veicoli in uso agli invalidi, a coloro che devono recarsi alla farmacia nelle ore di servizio di guardia e ai residenti e domiciliati in possesso del contrassegno rilasciato dal Comando di Polizia Municipale. Resterà aperto al transito, come lo scorso anno, il tratto di piazza Carducci compreso fra via SS. Annunziata e via Lungoserra per consentire il deflusso dei veicoli provenienti dalla via SS. Annunziata stessa.

La Zona a Traffico Limitato resterà in vigore fino a domenica 10 settembre. I cittadini residenti o domiciliati nelle aree interessate dal provvedimento possono rivolgersi al Comando di Polizia Municipale per ottenere il rilascio dei permessi.

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SICUREZZA: SVUOTANO ESTINTORI, BAGNO PIETRASANTA ANCORA PREDA VANDALI 

Pietrasanta_ Bagno Pietrasanta ancora preda dei vandali. Dopo i numerosi furti subiti negli scorsi mesi con tanto di ladri acrobati “beccati” dalle telecamere, alcuni vandali si sono divertiti nella notte tra lunedì 19 e martedì 20, a svuotare due estintori presenti all’esterno dello stabilimento balneare di Marina di Pietrasanta (Lu). Piccoli danneggiamenti anche all’area Pic Nic del bagno Pietrasanta gestito dalla Pietrasanta Sviluppo Spa costretta a valutare la possibilità di impiegare la sorveglianza notturna per evitare nuovi fenomeni di vandalismo. Il danneggiamento è già stato segnalato alle forze dell’ordine. “Sono gesti ed azioni odiose ed incivili che danneggiano un bene di tutta la comunità. – commenta Claudio Viviani, Presidente Pietrasanta Sviluppo Spa – Se è stata una bravata da ragazzi non è un bel modo di divertirsi perché gli estintori rappresentano un indispensabile misura di prevenzione incendi all’interno delle attività. Non hanno minimamente idea della gravità di questa azione becera”. Gli estintori sono già stati ricaricati e sono già funzionanti.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

CAPEZZANO MONTE: COMUNE ILLUMINA PARCO GIOCHI, INVERTENTI IN VIA CANAL D’ORO

Foto impianto illuminazione parco giochi Capezzano Monte

Foto impianto illuminazione parco giochi Capezzano Monte 2

Pietrasanta_Il Comune di Pietrasanta accende la luce sul parco giochi di Capezzano Monte. Concluso l’intervento da parte dell’amministrazione comunale di Pietrasanta che ha installato cinque impianti di illuminazione all’interno del parco, due nel bocciodromo e sotto la Terrazza per un investimento complessivo di circa21mila euro. L’amministrazione comunale guidata da Massimo Mallegni mantiene l’impegno con la comunità preso in occasione del tour nelle frazioni cittadini che aveva toccato anche la comunità di Capezzano Monte. Nelle scorse settimane erano state accese le luci anche in via Capezzano Monte, nel tratto in direzione di Casa Gallè: una richiesta che era arrivata durante l’incontro con il vice sindaco, Daniele Mazzoni che aveva effettuato un sopralluogo.

Gli impianti di illuminazione nel parco situato al di sotto della Terrazza della Versilia rendono finalmente fruibile il parco e l’area verde anche durante le ore serali sia in estate che in inverno oltre a garantire una maggiore sicurezza per i fruitori ed un controllo a vista. L’intervento anticipa una serie di azioni di manutenzione che il Comune di Pietrasanta ha messo in campo per la frazione a fianco della pulizia del parco a cura del Comitato cittadino di Capezzano Monte. Dopo aver pulito le zanelle ed i cigli stradali dell’altra frazione collinare, quella di Capriglia e via Valdicastello (in corso), la macchina comunale entrerà in azione anche sulla strada di collegamento di Capezzano Monte, dove sarà tagliata l’erba che sporge sulla carreggiata e liberate le canalette di scolo delle acque meteoriche. L’intervento ha già interessato via Canal d’Oro dove l’amministrazione ha già provveduto al taglio dell’erba. Nei prossimi giorni programmati altre azioni. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

EVENTI: OPEN SUMMER MUSIC FESTIVAL A TONFANO, PIETRASANTA DA BENVENUTO SOLSTIZIO D’ESTATE

7 music zone, 25 artisti e concerto lirico all’alba sulle note de “La Mattinata” di Leoncavallo.

Pietrasanta_ Pietrasanta saluta l’arrivo dell’estate con l’Open Summer Music Festival. Appuntamento domani, mercoledì 21 giugno, a Tonfano, a Marina di Pietrasanta (Lu), per la prima edizione della festa dedicata al Solstizio d’Estate, l’avvio dell’estate astronomica: una iniziativa di buon auspicio nel segno della musica, per tutte le orecchie e per tutti i gusti, per dare il benvenuto ai turisti ed animare la serata dei residenti in questo primo scorcio di stagione e lanciare due mesi di eventi. Organizzata da Marina Eventi in collaborazione con ilComune di Pietrasanta sono due i momenti in agenda: alle 6.00 (la mattina!), con il concerto all’alba sul rondò del Pontile, nato da un’idea del consigliere Daniele Taccola con la collaborazione musicale di Mimma Briganti, con il concerto lirico con il bravo tenore Domenico Menini e Laura Pasquetti, già collaboratrice di Riccardo Muti che eseguiranno alcune tra le arie più famose come “La Mattinata” di Leoncavallo ed altre seguita da una generosa colazione offerta dall’Associazione Balneari e dagli Amici del Pontile e alle 19.00 con sei ore di musica non stop con 7 postazioni musicali dislocate per tutta la frazione marinella, 25 artisti tra band, dj e cantanti per un repertorio musicale pronto a spaziare dal jazz al rock acustico fino alla drone noise. Protagonisti Daimon, Maad Thing!, Radio Red Hot, Brida & Pablo, Franky Black, Smile Factory, Decals, Renza Castelli, Nobushira e molti altri. “Con questa iniziativa – spiega Lora Santini, Assessore alle Tradizioni Popolari – inauguriamo la stagione estiva nella Marina e nella nostra città che sarà ricchissima di eventi ed appuntamenti. Così come per la Notte Bianca, diventata ormai un must dell’estate, vogliamo che anche l’Open Summer Music Festival, diventi un evento fisso del calendario cittadino inserendolo nell’ambito delle iniziative delle Tradizioni Popolari. Siamo sicuri che i nostri concittadini ed i turisti ci daranno la risposta che ci attendiamo”. I negozi saranno aperti in via Versilia e nella Marina con la possibilità di fare shopping in notturna.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

LETTERATURA: PAUL DI FILIPPO “RACCONTA” IL GIOVANE CARDUCCI, IL PREMIO NOBEL PROTAGONISTA GENERE STEAMPUNK

Visita a Valdicastello per lo scrittore americano. 

Pietrasanta_Paul Di Filippo a Casa Carducci. Lo padrino dello “steampunk” letterario in visita, venerdì 23 giugno (ore 11.00) alla casa natale del Premio Nobel a Valdicastello, frazione collinare di Pietrasanta (Lu). In Toscana per partecipare a Steamcon, la prima convention internazionale dedicata allo Steampunk, Di Filippo è uno dei maggiori scrittori di fantascienza contemporanei al mondo con centinaia di racconti e raccolte di successo tra cui The Steampunk Trilogy (La Trilogia Steampunk), Ribofunk, Fractal Paisleys, Lost Pages, Little Doors, Strange Trades, Babylon Sisters, e una delle più premiate in assoluto, A Year in the Linear City. Di Filippo ha conquistato negli anni un posto fra i grandi della letteratura conquistando numerose nomination a premi prestigiosi come lo Hugo, il Nebula, il Philip K. Dick ed il World Fantasy. Lo steampunk è un filone della narrativa fantastica fantascientifica che introduce una tecnologia anacronistica all’interno di un’ambientazione storica, spesso l’Ottocento e in particolare la Londra Vittoriana: un genere molto apprezzato soprattutto dai giovani e giovanissimi. Ma quale è la ragione della visita dell’autore americano? Di Filippo ha scritto un racconto con protagonista un giovane Giosuè Carducci ambientato nell’Ottocento. Una lettura inedita, curiosa ed affascinante che porta il poeta, cittadino illustre di Pietrasanta, in un’epoca che non ha vissuto. 

Organizzata dal Comune di Pietrasanta e dagli Istituti Culturali che hanno intercettato la possibilità di promuovere, anche tra un pubblico più giovane, l’esperienza della Casa Carducci attraverso l’originale racconto di Di Filippo, ad accompagnare Di Filippo ci saranno Fabio Gadducci (Direttore Museo degli Strumenti per il Calcolo dell’ UniPi), Armando Corridore (editore, saggista e traduttore) e Giacomo Lucarini (blogger). Saranno il Sindaco, Massimo Mallegni e il Direttore dei Musei, Chiara Celli.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^

ORGANO DELLA PACE DI SANT’ANNA DI STAZZEMA

STAGIONE 2017 – UNDICESIMA EDIZIONEPlakat 2017

Concerti nella chiesa di Sant`Anna di Stazzema , inizio ore 18, ingresso gratuito

Domenica 16 luglio

ore 17 cerimonia inaugurale in occasione del 10° anniversario dell`organo della pace , in presenza della console generale tedesca Jutta Wolke, Milano

Daniele Boccaccio (Lucca), organo

Professore di Organo del Conservatorio di Alessandria

Domenica 23 luglio

Victor Contreras (Città del Messico), organo

Presidente dell’Accademia Organistas de México

Domenica 30 luglio

Duo “Ad libitum” (Pinerolo, Torino)

Elena Saccomandi, viola – Walter Gatti, organo

ore 16 museo storico: conferenza di prof. Nino Campagna e prof.ssa Concetta Giuffré (Pescia), “Lutero e i 500 anni della riforma”

Domenica 6 agosto

Enrico Viccardi (Lodi)

Professore di Organo al Conservatorio di Como

Domenica 13 agosto

Tomasz Adam Nowak (Münster, Germania)

Professore di Organo al Conservatorio di Detmold (Germania)

Domenica 20 agosto

Francesco Di Lernia (Foggia)

Professore di Organo e Direttore del Conservatorio di Foggia

Domenica 27 agosto

Elisabeth Zawadke (Monaco di Baviera, Germania)

Professore di Organo al Conservatorio di Lucerna (Svizzera)

Da Maren Westermann, addì 20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

MOSTRE DANZA DEGLI UTOPISTI E RIVELAZIONI

Seravezza_ Giovedì 22 giugno 2017 ore 12:00,CONFERENZA STAMPA

PRESENTAZIONE DELLE MOSTRE LA DANZA DEGLI UTOPISTI di Emanuele Giannelli e RIVELAZIONI di Alfredo Rapetti Mogol e Gioni David Parra. PALAZZO MEDICEO viale Leonetto Amadei, 230
SERAVEZZA
Partecipano: Riccardo Tarabella, Sindaco del Comune di Seravezza,Valentina Salvatori vicesindaco del Comune di Seravezza, Giacomo Genovesi Assessore alla promozione e valorizzazione del territorio del Comune di Seravezza,Emanuele Giannelli Artista, Gioni David Parra Artista

Ufficio Stampa Fondazione Terre Medicee

Stefano Roni, addì 20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

LA “VALLE BUONA” A VALDICASTELLO CARDUCCI: ATTIVITÀ MINERARIO-METALLURGICA DALL’ETÀ DEL BRONZO ALLA DISMISSIONE DEI LAVORI (1990)


Sabato 24 Giugno 2017 – Ore 18 Valdicastello Carducci, Casa Carducci

CONFERENZA DI MARCO BALDI

unnamed

Pietrasanta_ Ipotesi sui lavori più antichi – La miniera cuprifera di Buca dell’Angina e possibile origine del nome dal greco – Località Verzalla da un probabile etrusco Versial (fuoco / acqua) – Bronzi etruschi di Colle le Banche, sec. VIII a. C. e stampo in pietra per fusione – Falcetto in bronzo pressoché coevo ritrovato a La Costa (Valdicastello, miniera del Pollone) – Prime documentazioni storiche (1212-1648) – Importanza del piombo nel basso Medioevo – Solamente sporadiche notizie non riconducibili alla località – Ritrovamenti ottocenteschi di accumuli di scorie ferrose ed ipotesi di attività – Cosimo de’ Medici e le miniere ferrifere versiliesi lasciate in abbandono (analisi delle motivazioni) – Le miniere dell’Angina fra Settecento ed Ottocento – Argentiera – Pollone a Valdicastello – La miniera del Pollone negli anni 1832 e 1854/56 – Produzione di barite per ceramica e vernice: ubicazione delle fabbriche – Polverificio – La Società “SAMA” 1920-1934 – La Società “Edison” 1937-1938 – La Società “EDEM” – Inizi e sviluppi fino al 1943 – Trasferimento della sede societaria – La Società “EDEM” dal dopoguerra (1947) al tracollo – Società “SAMA” ed “EDEM”: aneddoti inediti.

Marco Baldi

Il 3 febbraio 1961 è uno dei cinque fondatori del «Gruppo Archeologico Speleologico Versiliese» guidato dal professore Bruno Antonucci, con sede in Pietrasanta all’ultimo piano di palazzo Moroni.

L’arrivo di numerose adesioni consente un incremento rapido delle attività in entrambe le discipline, mentre l’aumento numerico dei reperti comporta il loro stoccaggio/esposizione al piano terreno dello stesso edificio, primo embrione del «Museo Archeologico Comunale» che spazierà dalla preistoria al tardo rinascimento della Versilia Storica.

Nel 1970 è assunto dalle «Ferrovie dello Stato» e gli orari di lavoro, togliendo molto al tempo libero, impediscono il proseguimento delle precedenti attività e lo portano alla esplorazione/ricerca dei minerali nelle vecchie miniere abbandonate della Versilia Storica.

Con nuove conoscenze di persone importanti, si aprono le porte delle miniere attive della società «EDEM» di Valdicastello, mentre l’amore per il “passato”, per la ricerca e per lo studio stimola interviste e colloqui con gli “addetti ai lavori”, puntualmente integrati con visite ad archivi, distretti minerari e grandi biblioteche.

Nel corso degli anni, la collaborazione con l’Università di Pisa lo porta a fornire campioni di minerali versiliesi per analisi ed a volte per il Museo e, nel contempo, crescono considerevolmente sia la personale raccolta minerale che l’archivio bibliografico e cartografico.

Con la sua forzosa dismissione dei lavori (1990), la società «EDEM» gli chiede il riordino dell’archivio cartografico: questo consente un ulteriore incremento delle sue conoscenze e si concretizza con l’impiego di quella esperienza che è maturata in tanti anni di studi e di ricerche dirette sul territorio: nasce così “Insegnare un sogno”, una specie di diario di viaggio ripercorso a ritroso, scritto nel desiderio di regalare agli altri almeno una parte di quanto ho avuto la fortuna di conoscere perché altrimenti, “culturalmente parlando – lui dice – “sono servito a poco”.

Nel 2016, la facoltà di mineralogia dell’Università di Pisa lo onora con la motivazione: «Per legare in perpetuo il nome alle miniere di cui [Marco Baldi] ha potenziato la conoscenza», con la quale propone all’organismo «International Mineralogical Association» (U.S.A.) due nuove specie di minerali, che sono approvate con il nome di Marcobaldite e Arsenbarcobaldite.

Istituto storico Luchese,sez. Versilia Storica, addì 20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^

ANNAMARIA MAREMMI

Locandina-Maremmi

La pittrice Annamaria Maremmi è nata a Roma, dove ha compiuto gli studi superiori; trasferitasi poi a Firenze, vi ha iniziato la carriera artistica negli anni ’70 con collettive e personali. Di queste ultime, tra le recenti sono almeno da sottolineare quelle presso il Caffè Storico Letterario “Le Giubbe Rosse” di Firenze “Isole Emozionali”; al Comune di Pontassieve “Momenti”, entrambe curate da Roberta Fiorini; al Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi, come “Il Silenzio e le Visioni” nella Villa de “La Versiliana” in Marina di Pietrasanta “Le Terre della Amazzoni”, curate da Lodovico Gierut.

Non sono comunque poche, tutte importanti, le Collettive del 2015 tra cui emerge – come esempio – quella di Pietrasanta: “Pietrasanta e Cefalù. Gemellaggio d’Arte” invitata dai curatori Lodovico Gierut e Giuseppe Parisio, ma egualmente significative pure, nel 2016, quelle al Palazzo della Cultura di Stazzema “Cave Apuane. Da Cardoso ad Arni di Stazzema, dall’Altissimo a Seravezza, a Massa e a Carrara”, nonché “Giacomo Puccini, a Musica e il Lago” nella Fondazione Festival Pucciniano a Torre del Lago. A novembre 2016 ha partecipato, su invito, alla mostra del CNA nella Basilica di Borgo S. Lorenzo per i 50 anni dell’alluvione di Firenze, mentre è datata marzo 2017 la presenza a Torino, presso Artgallery37, in “Artisti toscani a Torino”, come quella del mese di giugno-luglio in Torre del Lago “Omaggio a Giacomo Puccini. Vissi d’Arte, vissi d’Amore” nella sede della Fondazione del Festival Pucciniano contestuale all’uscita dell’omonimo volume dell’editoriale Giorgio Mondadori, così come l’inserimento legato ad “Omaggio a Giacomo Puccini” nella Collettiva di giugno al Teatro Verdi in Milano nel contesto di Milano Off-F.I.L. Festival. Sono del 2017 personali presso il Gruppo Donatello in Firenze “Mondi possibili”, e nello storico “Bar Milano” a Focette in Marina di Pietrasanta “Annamaria Maremmi” con presentazione di Lodovico Gierut e di Marilena Cheli Tomei. Sono da rimarcare, sempre per ciò che attiene le personali, diversi patrocini, nel tempo, dei Comuni di Firenze, Pontassieve, Signa, Lucca e di altre realtà Sue opere sono esposte in permanenza presso il Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi, nel Comune di Pontassieve, al Telesia Museum di San Roberto, come nello storico Caffè Artistico Letterario “Le Giubbe Rosse” di Firenze, al Museo Mandralisca in Cefalù e al Comune di Stazzema, nella Collezione della Chiesa di S. Antonio di Padova a Marina di Pietrasanta. Una è pure nel Museo di Zamosc, in Polonia, per la Mostra in occasione della nota Biennale. Premi e riconoscimenti: quattro volte finalista al Premio Firenze in Palazzo Vecchio, 1° Premio Rione S. Michele, 2° premio Cardo d’Argento e vari altri. Fa parte dell’Antica Compagnia del Paiolo, di Simultanea Spazi d’Arte di Firenze, del Comitato Archivio artistico-documentario Gierut, del Museo Ugo Guidi e di Toscana Cultura. Inserita in numerose pubblicazioni d’arte, la sua attività è stata analizzata da critici e da storici d’arte, da giornalisti, scrittori e altri. Su segnalazione non manca l’inserimento nel Catalogo d’Arte Moderna Mondadori 2016.

Notizie approfondite sia in internet, sia in pubblicazioni specifiche depositate presso varie Archivi, Gallerie e Biblioteche pubbliche e private.

Sito web: www.annamariamaremmi.eu

Email: annamaria.maremmi@gmail.com

Da Lodovico Gierut,addì 19.6.2019

^^^^^^^^^^^^^^^

NATURAlmente NICOL N.Squillaci-Riomaggiore

N.Squillaci-Pesce

La Spezia_ A Portovenere (Sp), dal 25 al 30 giugno, si svolge la personale della giovane artista N. Squillaci che presenta, con acquerelli ed acrilici, il suo mondo d’elezione, animale, vegetale e marino.

Giovane è giovane, promettente è promettente, talentuosa pure: è il ritratto di Nicol Squillaci, artista ventiquattrenne che, dopo alcune esperienze simili, si riaffaccia nuovamente alla ribalta di Portovenere con la personale “NATURAlmente Nicol”, in calendario alla Sala Manteroin via Cappellini 99dal 25 al 30 giugno, con inaugurazione domenica 25 giugno, alle ore 17,30.

Per la mostra (aperta ogni giorno dalle ore 10 alle 12 e dalle 18 alle 24), Nicol ha scelto dalla sua produzione i quadri che più la rappresentano, con temi tratti appunto dalla natura: ed ecco, vortici di colore, acrilico o acquerello, delineare il piumaggio di un tucano oppure un’onda marina che sembra emergere dalla tela per inondare chi guarda. Un’impronta scura, con nuances più chiare, rivela un grande pesce, mentre tanti piccoli tocchi variopinti vanno a formare lo scorcio di una delle Cinque Terre, in un’atmosfera quasi onirica. 

Ispirazione e tecnica non mancano di certo a Nicol che, nonostante la giovane età, ha potuto affinare estro e abilità, anche alla scuola della vita. Nata quasi con il pennello in mano (imparato a maneggiare a soli tre anni), ha coltivato la sua passione per la pittura prima al liceo artistico di Spezia e poi partecipando a tutte le manifestazioni artistiche del circondario e non solo, mettendosi alla prova in collettive, estemporanee e concorsi.

Cresciuta nell’epoca di massima diffusione dei media informatici, Nicol trae – com’è naturale – spunto dagli effetti dei software grafici, ma va ben oltre la digital-art, riappropriandosi di una tecnica pittorica “pulita” ed estremamente originale, a cavallo tra l’astrattismo e il figurativo tout court.

All’esposizione di Portovenere, Nicol Squillaci affida il suo messaggio di giovane sensibile, sinceramente appassionata a tematiche e problemi ecologici, e di artista consapevole della propria vocazione ma sempre pronta a nuove sfide. Molto godibile, la mostra “NATURAlmente NICOL”, permetterà di conoscere da vicino una delle più interessanti pittrici nel panorama artistico italiano. Viene da chiedersi, cosa farà (e dove arriverà) da grande…

Chi è Nicol Squillaci 

N.Squillaci-Tucano

Dal 2015, l’artista fa parte della spezzina UCAI e del circolo culturale San Martino di Durasca, Follo, dove si fa notare alla collettiva organizzata da Giobatta Framarin. Nello stesso anno, segue un corso di acquerello e di percezione del colore (che diventa la sua caratteristica saliente), tenuto da Mirella Raggi, e nel dicembre è segnalata al Concorso di pittura “Piccoli Scrigni, Grandi Tesori”. Sempre nel 2015 (a 22 anni!) riceve il Premio Speciale Giovani, alla IV edizione del concorso internazionale “Le Grazie Portovenere – La Baia dell’Arte” e, all’Estemporanea notturna “Il Menhir”, a Villafranca Lunigiana (Ms), si distingue con il suo “Tucano”, un acrilico luminosissimo di 120 x100 (oggi in collezione privata), partecipando poi anche alla collettiva del Chiostro di San Francesco, nella stessa cittadina.

In seguito, prende parte al V Simposio arte e cultura al parco Shelley di San Terenzio, all’XI Estemporanea di pittura Angoli e dintorni di Castagnetola e al Simposio di pittura e scultura “Artisti in piazza” a Pianello in Nicola di Ortonovo, con la critica del professor  Giuseppe L. Coluccia.

I suoi lavori stanno incontrando il favore del collezionismo più esperto e dei critici più attenti. Il curatore della personale di Portovenere, Antonio Giovanni Mellone, ha detto di lei:

Quando le Muse ritrovano il  sorriso 

      Perché Nicol? Perché l’Arte si riappropria finalmente delle sue prerogative: tecnica e creatività, equilibrio e fantasia, colore e disegno, modernità e tradizione. Un cocktail ideale in una godibilissima interprete del proprio tempo, di un’arte senza tempo. E una dotazione autocritica invisa ai “contemporanei crostaioli”, osannati da esegeti da bar-sport e artisticamente “uccisi” da overdose di  self-esteem.

      Con le pennellate incredibilmente sicure per una della sua età, con le tessiture “pulite” che ricordano – ma solo per riferimenti tecnologici – quelle dei filtri di un software di elaborazione dell’immagine, così abusati dalla digital-art e dalla grafica glaciale di un videogame in 3D, la giovanissima Nicol compie una full immersion nei paradisi naturalistici di Henri Rousseau, li riscatta  dalla caratura naive e dagli intrichi vegetali del vecchio “Doganiere”, “semplificando” e puntando su emozioni puramente espressioniste. Ma nemmeno ignora  la lezione fauve di Matisse e Derain, per le esplosioni di colori nascenti. In antitesi con il grigiore delle attuali mode che non offrono riparo dal malinconico isolamento culturale dell’arte contemporanea, con le loro funeree “cento sfumature di nero”, forse adatte ad un asettico attico “di tendenza” di Manhattan, o a un loft del Bronx, ma estranee al gusto “fisiologico” di un imprinting italianissimo. E forse allo stesso Mark Rothko.

      Nicol supera i suggerimenti “digitali” – presi solo come pretesto e in questo rivela la tempra di artista doc –  con l’uso degli strumenti della tradizione: pennello e tavolozza. Lei sa bene – ed è proprio questo il lato più sorprendente della sua personalità – che la cosiddetta “ispirazione” è solo una fola inventata da un’agiografia “di maniera” e che la verità riposa nel mondo interiore di un artista, nelle sue emozioni, nella sua visionarietà, ma anche nel suo percorso esperienziale, che Nicol ha inaugurato assai precocemente (il che ci lascia immaginare che cosa diventerà tra una decina d’anni questa talentuosa ragazza).

Nascono così i tucani, pazzi di colore, gli animali che sanno di vita primordiale, le vedute delle Cinque Terre – libere dal “cartolinesco” con cui ci affliggono troppi maldestri paesaggisti da sottobosco culturale italico – i girasoli che avrebbero entusiasmato Vincent van Gogh.  Ed è straordinario che tutto questo provenga da una figuretta esile e slanciata, che sta tra la pedana di un defilè di moda e la verve espressiva di Berthe Morisot e di Mary Cassat, con la prospettiva di un avvicinamento a Kandinskij: una giovane donna che è una forza della Natura e che dalla Natura riceve tutta la sua spinta creativa.

In questa “seconda uscita” importante a Portovenere, Nicol ci offre un saggio del suo eclettismo espressivo-emozionale, che tende a una misurata astrazione: in alcuni acquerelli, per esempio, i riferimenti convenzionali si stemperano in costellazioni formali e tonali, che anticipano un futuro capace di restituirci la speranza e che sta già smentendo le malinconiche, sacrosante considerazioni di Philippe Daverio sulla trasformazione dell’artista “calligrafo” nel moderno “tastierista” da computer. Ebbene, Nicol è il felice ritorno all’”hand-made”, alla calda solidità del colore e alla ri-proposizione delle forme: la nemesi vivente sugli insulsi monocromi e sui “concettualismi” che avviliscono le pareti “à la page” di mezzo mondo. Da una ragazza del XXI secolo – epoca di cocenti disillusioni – non ce lo saremmo mai aspettati. Ed è già questo, di per sé, un piccolo miracolo italiano.

Antonio G. Mellone.addì 20.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

LA PEDALATA DI OGGI: POTATURA DELLA SIEPE E PULIZIA

E’ stata oggi una salita vera quella della potatura della siepe, che ormai aveva raggiunto un’altezza di 2 metri e 50. Stamani alle nove abbiamo iniziato a lavorare insieme a due paesani. Fatto lo stacco da mezzogiorno alle 14,30, abbiamo terminato verso le 17. Tutto il giorno sotto il sole. Stasera siamo cotti, peggio di essere saliti a Passo Croce. In bici sono andati invece Licio e Marco, i quali sono passati da Mulina e si sono fermati un attimo. Domani torneremo in bici anche noi

Giuseppe Vezzoni, addì 20.6.2017

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2180 del 19 e 20 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

VENTUNESIMO ANNIVERSARIO DELL’ALLUVIONE IN VERSILIA E GARFAGNANA

19 GIUGNO 1996- 19 Giugno 2017DSCN8635

Sono trascorsi 21 anni dalla tragedia dell’alluvione in cui persero la vita Giulia Macchiarini, Elena Bianchini, Manuela Luisi, Graziana Luisi, Marino Pieruccioni, Alma Santarelli, Norma Santarelli, Margherita Vincenti, Renata Marcucci, Valentino Guidi, Alessio Ricci e Valeria Guidi, Isola Frati e Mario Cavani.DSCN8643DSCN8634DSCN8616

Stazzema_Oggi è la giornata in cui si ricordano le vittime dell’alluvione del 19 giugno 1996 e questo deve prevalere  su ogni altra considerazione o presunto scoop di cronaca  fotografica. In una situazione ci siamo anche adoperati perché fosse rimosso un cartello a poche ore dell’inizio della commemorazione.  Abbiamo fatto notare che non era il caso in una giornata come questa e che si evitasse di emulare ciò che a volte avviene a Mulina di Stazzema, ossia l’esposizione di cartelli quando si ricordano le vittime del nazifascismo. Il cartello apparirà nei prossimi giorni, come giusto che sia; per l’altra fotocronaca ritarderemo a postarla di alcune ore.

Intanto è stata inaugurata la lapide che ricorda il volontario Alessandro Moni, deceduto qualche tempo fa. A scoprire il marmo fissato sulla roccia su cui è stato innalzato il campanile della chiesa di Cardoso è stata moglie dopo la benedizione impartita da don Simone Binelli. Sono seguiti brevi interventi dei funzionari della Protezione Civile, della moglie e di un cardosino, Fabrizio Marcucci, che ha ricordato l’affetto che il paese di Cardoso ha avuto per la dedizione e la professionalità che Alessandro Moni ha profuso per il paese di Cardoso. Al “Ciao, Alessà di Fabrizio e ” lo senti l’odore di casa” con cui la moglie ha voluto ricordare il marito quando da Scandicci rientravano a Stazzema, tanto che a Ruosina le domandava sempre se anche lei avvertisse l’odore dei luoghi che era restato dentro a Alessandro Moni dopo i lunghi mesi dell’emergenza passati a contatto con i cittadini evacuati e poi durante il periodo della ricostruzione. Ad Alessandro Moni, per i suoi  meriti, l’amministrazione del sindaco Silicani gli conferi  nel 2006 la cittadinanza onoraria.  

NB: Dopo la S. Messa  in suffragio  dei morti dell’ alluvione, che si celebrerà alle 22  di stasera nella Chiesa di Cardoso,  posteremo le due foto che abbiamo scattato stamani ma che abbiamo deciso di postare terminata la cerimonia religiosa.DSCN8603DSCN8609

Giuseppe Vezzoni, addì 19.6.2017.

Le foto sono state postate alle 24 del 19 giugno 2017.

1 foto:La lapide nell’erba porta l’intitolazione del campo sportivo di Retignano ai due bimbi vittime dell’alluvione: Giulia Machiarini e Alessio Ricci.

2 foto: La casa fu di Norma Santarelli, vittima dell’alluvione.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

CRINALE DEL MONTE CORCHIA: INDECENZA E PERICOLODSCN2560DSCN2570DSCN2590

Stazzema_ La Cooperativa Condomini ha recentemente richiesto ed ottenuto il consenso per la installazione del cancello che impedisce l’accesso al monte Corchia in quanto, secondo le loro affermazioni, le cave ubicate in quei luoghi costituirebbero un “pericolo” per gli escursionisti. Ma quanto buon cuore.

In allegato invio alcune foto scattate sul crinale del monte sopra la cava Tavolini. Come si potrà vedere la sicurezza, rispetto ad un salto di almeno 20 metri costituito dal taglio di cava, è affidata AD UN FILO teso a 2 metri di distanza dal taglio stesso. Sul percorso del crinale giacciono abbandonati, da anni, cavi e attrezzature che costituiscono pericolosi inciampi. Non si capisce come Parco e Comune possano consentire che su una delle vette più belle delle Apuane possano trovarsi accumuli di ferraccio arrugginito, addirittura cisterne erose dall’ossido ed ogni tipo di “schifezza” possibile. Il pericolo è in agguato ad ogni metro ma nessuno interviene, per contro si permette di rinchiudere l’area con un cancello che impedisce agli escursionisti di ridiscendere dal monte agevolmente ed in sicurezza. Il disdoro fa bella mostra di se sulle vette dei nostri monti con buona pace di direttori e sindaci che tacciono e acconsentono.

Quali siano le logiche che guidano amministratori e funzionari nelle loro scelte non è dato sapere, certo è che da quelle parti accadono cose che danno molto da pensare sulla correttezza delle procedure adottate, tanto da pensare che quando i fatti riguardano certi soggetti, tutto diventa lecito. Da molto tempo vado denunciando situazioni inaccettabili ma i miei sforzi si infrangono nel marasma della burocratica indifferenza, ogni ufficio declina responsabilità e competenze in attesa, forse, che accada l’irreparabile. Perlomeno nessuno potrà dire di non sapere.

Vedremo se domani qualcuno avrà il buon senso di intervenire su questa ennesima situazione inaccettabile e vergognosa.

Il consigliere comunale di Luce a Stazzema

Baldino Stagi, addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

CAVA FORNACE: COMUNE DIFFIDA LA REGIONE, ESIBIZIONE DELLA FIDEJUSSIONE O SOSPENSIONE-REVOCA AUTORIZZAZIONE  

Pietrasanta_ Cinque giorni di tempo. E non di più. In questo arco temporale la Regione Toscana  dovrà presentare copia della fidejussione obbligatoria per legge, documento che, nonostante i ripetuti appelli formali e informali, non è mai giunto sui tavoli di palazzo civico. Il tempo sta per scadere e l’amministrazione comunale di Pietrasanta guidata da Massimo Mallegni da sempre contraria all’esistenza della discarica è pronta a rivolgersi, se entro 5 giorni non sarà prodotta la documentazione richiesta, alla Procura della Repubblica di Massa e a quella di Lucca. La lettera, firmata dal vice sindaco, Daniele Mazzoni, ed inviata alla Direzione Ambiente ed Energie – Settore Bonifiche della Regione Toscana, stabilisce una dead line al di la della quale l’amministrazione comunale agirà nelle sedi competenti e non intende più andare oltre.

Da mesi – spiega Mazzoni – andiamo chiedendo una copia della fidejussione obbligatoria per legge senza averla mai ricevuta. L’ultima richiesta formale risale allo scorso 23 maggio. Ma l’esito, o non saremmo qui, è stato deludente. Abbiamo promesso ai nostri cittadini che ci saremmo battuti con ogni mezzo contro la discarica e lo stiamo facendo – spiega il Vice Sindaco – La fidejussione allo stato è un documento fantasma. Da oggi riterremo la Regione responsabile per la sua mancanza o per la sua non rispondenza alle prescrizioni dell’autorizzazione. Ho chiesto formalmente alla Regione di sospendere o revocare l’autorizzazione  e se non c’è chiarezza sulla documentazione obbligatoria  e per legge, se non lo fanno, il Responsabile  è del Procedimento  e se  e ne prende la  responsabilità. La prossima  settima, scaduto il termine della diffida, mi recherò in Procura della Repubblica  e per informare il Procuratore e depositare un  esposto con tutta la documentazione in nostro possesso,, tra cui il fatto che la Regione non ha copia   di documentazione  obbligatoria  per  i legge dell’autorizzazione a suo tempo rilasciata dalle Province ”. Mazzoni fa una piccola digressione anche sulla questione royalties:

Vorremo che la discarica venisse dismessa ma, finché resta aperta, a mio parere è un diritto del Comune di Pietrasanta percepire gli utili derivanti dall’insistenza dell’impianto sul territorio, fondi da destinare, come da delibera di giunta e da accordo con i cittadini residenti, a studi ambientali nell’area di pertinenza del sito. Per questo filone i nostri avvocati si è metteranno  e a breve a lavoro. E’ chiaro che il nostro obiettivo rimane quello di puntare alla chiusura in sicurezza di Cava Fornace”.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta, addì19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

I ROM DAL SINDACO PER CHIEDERE ACCOGLIENZA E INCLUSIONE SOCIALE. IL PRIMO CITTADINO NON SI SOTTRAE AL DIALOGO MA CONFERMA LA VOLONTÀ DI COMBATTERE OGNI FORMA DI ABUSIVISMO, INCIVILTÀ E MANCATO RISPETTO DELLE LEGGI

Seravezza_Una delegazione dei Rom da tempo stanziati sul territorio comunale, in particolare nell’area di via Rotta a Querceta, si è recata questa mattina in Municipio a Seravezza con l’intento di sensibilizzare le autorità locali sui temi dell’accoglienza e dell’inclusione sociale. Un’iniziativa estemporanea e non preannunciata, comunque del tutto pacifica. La delegazione è stata ricevuta dal sindaco Riccardo Tarabella, il quale ha offerto piena disponibilità all’ascolto ma ha anche ribadito la propria posizione sull’argomento, più volte manifestata anche in campagna elettorale: il Comune di Seravezza e la sua Amministrazione operano con dedizione e in via assolutamente prioritaria per la tutela e la protezione della comunità locale. Fanno parte della comunità locale tutti i cittadini residenti onesti, rispettosi delle leggi e inclini ad osservare le regole della civile convivenza. Il sindaco Riccardo Tarabella ha invitato la comunità Rom a dimostrare nei fatti la volontà di integrarsi e di voler effettivamente entrare a far parte della comunità locale seravezzina. Per il momento non si fermeranno le azioni che l’Amministrazione Comunale ha intrapreso per far rispettare le leggi, l’ordine, la pulizia. Un nuovo sgombero degli insediamenti Rom abusivi presenti sul territorio comunale è già stato notificato agli interessati ed è in fase di messa a punto. Il primo cittadino porterà presto il delicato tema all’attenzione della giunta municipale.

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

MANIFESTAZIONE ROM STAMANI A SERAVEZZA_20170619_Rom_comune_Seravezza

Seravezza_Stamattina, verso le 10:30, si è tenuta una manifestazione – non so se autorizzata o meno – davanti al comune di Seravezza organizzata dall’Associazione Berretti Bianchi. Un gruppo di Rom ha esibito dei cartelli di protesta e poi è stato ricevuto dal sindaco Tarabella. 

Successivamente ho avuto una lunga conversazione telefonica col responsabile dei Berretti Bianchi, il quale mi ha detto che lo scopo di quella manifestazione era quello di poter ottenere dal Sindaco un sostanziale stop agli sgomberi dei campi Rom abusivi e contestualmente individuare un luogo “socialmente accettabile” che possa fungere da sistemazione definitiva per la locale comunità Rom. Questo sembra contrastare con quanto mi è stato riferito da un testimone oculare in merito ai cartelli esposti durante la breve manifestazione, sui quali c’erano scritte frasi del tipo “Vogliamo alloggi e soldi”, “Gli italiani spendono per altro e non per noi” e altre amenità del genere.

Nell’attesa di conoscere la posizione ufficiale del sindaco Riccardo Tarabella, la Lega Nord di Seravezza esprime quello che già è noto: molti di quei Rom sono cittadini italiani, e allora se davvero vogliono un alloggio che facciano domanda per una casa popolare, mettendosi in fila come fanno tutti, e si cerchino un lavoro esattamente come fanno i disoccupati italiani.

Non esiste una sola ragione al mondo per cui ai Rom vada riservato un trattamento privilegiato rispetto a qualsiasi altro cittadino italiano.

E questo nella migliore delle ipotesi, senza cioè trascurare le attività criminose e di sfruttamento della prostituzione che troppo spesso appaiono legate a quell’ambiente (basta ricordare il caso dell’omicidio della signora Luana Mariani di Forte dei Marmi). Crimini che vanno perseguiti per legge che è, o almeno dovrebbe essere, uguale per tutti.

Francesco Speroni 

Lega Nord – Seravezza, addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^

CALDO: RISCHIO SICCITÀ, VIETATI USARE L’ACQUA PER LAVARE AUTO ED ANNAFFIARE ORTI

Temperature max + 5,5 gradi rispetto ad un anno fa (dato comunale)

Pietrasanta_ Vietato l’utilizzo dell’acqua potabile per usi impropri. Il crollo delle precipitazioni (– 64% nella prima decade di giugno rispetto ad un anno fa) unito alla primavera più calda degli ultimi due secoli e alle alte temperature con la colonnina di mercurio che sta facendo segnare temperature massime superiori di 5,5 gradi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (il dato è riferito al Comune di Pietrasanta) e medie più alte di 4,3 gradi hanno costretto il Comune di Pietrasanta a ricordare alla cittadinanza che è in vigore l’ordinanza numero 77 del 2012. In pratica i cittadini potranno continuare ad utilizzare l’acqua proveniente da pubblico acquedotto per lavarsi, cucinare, fare le pulizia ma non potranno per esempio usarla per annaffiare l’orto o il giardino (gli agricoltori attingono direttamente dal pozzo),lavare la macchina, irrigare superfici adibite ad attività sportive, sia pubbliche che private, alimentare impianti di climatizzazione, riempire piscine private (fatta eccezione per le piscine di proprietà pubblica o provata destinate all’utenza pubblica come quelle adibiti ad attività turistico-alberghiere o agrituristiche) oppure per operazioni di pulizia e lavaggio della fossa biologica.

Si tratta di un’ordinanza a scopo precauzionale per prevenire eventuali deficit idrici – commenta Mazzoni – che il Comune di Pietrasanta attiva ogni anno per far fronte all’emergenza siccità”. L’amministratine invita i cittadini ad utilizzare l’acqua potabile solo per bere, lavarsi, cucinare e pulire la casa, oltre alle ordinarie attività produttive: per tutti gli altri utilizzi è vietato attingere dal flusso dell’acquedotto. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^

PREVENZIONE INCENDI: DA DOMANI FINO AL 31 AGOSTO DIVIETO ASSOLUTO DI ACCENDERE FUOCHI SUL TERRITORIO COMUNALE DI SERAVEZZA

Seravezza_ Da domani – martedì 20 giugno – e fino al 31 agosto prossimo sarà vietato accendere fuochi su tutto il territorio comunale di Seravezza. Lo ha disposto l’Ufficio di Protezione Civile tenuto conto della particolare situazione climatica che può favorire lo sviluppo di incendi boschivi. Il divieto riguarda anche l’uso di attrezzature o strumenti a fiamma libera o che producano scintille. La mancata osservanza delle norme di prevenzione comporta l’applicazione di pesanti sanzioni previste dalle disposizioni in materia. Imprenditori agricoli e privati cittadini sono invitati a tenere comportamenti prudenti nelle attività agricolo-forestali astenendosi fino al 31 agosto compreso da qualsiasi accensione di fuoco.

L’Ufficio Protezione Civile invita i cittadini a segnalare eventuali incendi chiamando uno dei seguenti numeri: 800 425 425 (Sala Operativa Unificata Permanente); 800 112 952 (Centro Operativo Provinciale); 1515 (Corpo Forestale dello Stato); 115 (Vigili del Fuoco).

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

TERRITORIO: SINDACO E ASSESSORI INCONTRANO I RESIDENTI DI FABBIANO. APPUNTAMENTO MARTEDÌ 20 GIUGNO ALLA PUBBLICA ASSISTENZA DEL PAESE

20170617_incontro a Fabbiano

Seravezza_Valutazioni e verifiche sulla raccolta differenziata di prossimità, modalità di conferimento dei rifiuti ingombranti e delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, dettagli sul servizio di spazzamento meccanizzato, lavori pubblici (manutenzioni e interventi necessari per la frazione): questi e altri gli argomenti che il sindaco Riccardo Tarabella e gli amministratori comunali discuteranno martedì 20 giugno con i cittadini residenti a Fabbiano. L’incontro è fissato con inizio alle ore 21 presso la locale Pubblica Assistenza.

L’assemblea rientra nel quadro delle attività di ascolto permanente che l’Amministrazione Comunale ha attivato fin dal proprio insediamento.

«Come annunciato», dice il sindaco Tarabella «l’incontro e l’ascolto non si sono esauriti con la campagna elettorale. Paese per paese, compatibilmente con i pressanti e quotidiani impegni amministrativi, incontriamo i cittadini per misurare e discutere con loro le cose fatte e quelle da fare, i correttivi da apportare ai progetti in corso, le attese dei residenti e i programmi dell’Amministrazione Comunale. Siamo ripartiti dalla montagna concentrandoci in modo particolare sulle novità che hanno interessato negli ultimi mesi questa parte del territorio comunale, in particolare lo spazzamento meccanizzato e la raccolta differenziata. Dopo Giustagnana, Cerreta, Ruosina e Minazzana è la volta di Fabbiano. Tutti i residenti sono invitati a partecipare».

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

RESOCONTO PRIMO FINE SETTIMANA SOLSTIZIO 2017Foto arrampicata 2foto arrampicata 1

Stazzema_ Grande soddisfazione per l’inizio del festival Il Solstizio d’Estate 2017, la rassegna che l’associazione I raggi di Bèlen organizza tra i paesi di Cardoso, Pruno e Volegno dal 1997. Tantissime le presenze, con oltre cento iscritti alla gara di arrampicata in paese organizzata domenica con Versante Apuano. Molto apprezzati dai visitatori anche il mercatino a Pruno, con il biologico e km zero dei Bioeroi, l’apertura del Solstizio con i musicisti del Pucciniano e il concerto nella pieve di San Nicolò a Pruno a cura di Musica sulle Apuane. Vi aspettiamo tutti per i prossimi appuntamenti: martedì 20 conferenza “Cento anni di alpinismo sulle Apuane” (Pietrasanta, S. Agostino); mercoledì 21 osservazione degli astri (Pruno); venerdì 23 fuoco di San Giovanni con musica e balli popolari con Di terra in terra; sabato 24 alba nel Monte Forato, incontri e spettacoli, con la Scuola di Alpinismo Monteforato (Cardoso), Antidoto Lento, Filippo Gambetta e Mishkalé (Pruno). Domenica 25 Gabriele Bindi, giornalista e autore di Grani antichi, parla di grani antichi (Volegno). Per il programma completo: www.iraggidibelen.it.bambini

Da Giovanni Guidi, addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

DOPPIO TITOLO ITALIANO NELLA GINNASTICA ARTISTICA PER LE GIOVANI ATLETE DE “LA ROSA DI SERAVEZZA” AI CAMPIONATI UISP20170614_atlete la rosa-20170612-WA0000

Seravezza_ Si conclude nel più dolce dei modi, ovvero con la conquista di un doppio titolo italiano, la cavalcata stagionale delle ragazze dell’associazione sportiva “La Rosa di Seravezza”, da domenica ufficialmente campionesse nazionali Uisp nella categoria mini 3A sia con la squadra senior sia con quella mista. Il tutto accompagnato dal buon settimo piazzamento dell’altra squadra mista. Un ulteriore e deciso passo avanti rispetto alla già ragguardevole medaglia di bronzo ottenuta lo scorso anno sempre a livello italiano.

I successi sono arrivati al termine di un lungo ed entusiasmante week-end di gare ad Urbino, al quale le versiliesi sono approdate con in tasca i titoli di campionesse e vicecampionesse toscane, rispettivamente con le squadre mista e senior. E ad Urbino i risultati sono stati davvero eccellenti. Il primo posto della senior è arrivato in virtù dell’oro alla trave e del quinto posto al corpo libero di Serena Giannini, dell’oro al volteggio e dell’argento al trampolino di Francesca Nicoletti, dell’argento al volteggio e del quarto posto al trampolino di Chiara Pardini, dell’argento al corpo libero e del terzo posto alla trave di Giada Pierini. Il titolo nazionale della squadra mista è stato conquistato invece con Serena Galleni, seconda alla trave, Lavinia Hurschler, terza al corpo libero, Malena Tartarini, oro al corpo libero, e Tosca Tartarini, oro alla trave e bronzo al volteggio. Il settimo posto per l’altra squadra mista è arrivato con le prestazioni di Matilde Bambini, quinta al corpo libero e settima alla trave, Alice Gherardi, Caterina Mazzoni e Sarah Poli, sesta al corpo libero.

Incontenibile la soddisfazione delle preparatrici Laura Cinquini e Serena Franceschini che ora guardano al saggio finale del 1° luglio a Forte dei Marmi come ad una grande festa per celebrare i titoli nazionali. Ma prima, giovedì 22 giugno alle ore 17, atlete ed istruttrici saranno ricevute a Palazzo Mediceo di Seravezza per ricevere un riconoscimento ufficiale da parte delle autorità. «Ci congratuleremo per i risultati raggiunti e consegneremo loro i diplomi di merito», annuncia il consigliere delegato allo sport del Comune di Seravezza Francesca Bonin. «E visto che alcune delle ragazze vincenti risiedono a Pietrasanta, condivideremo la cerimonia con il Comune vicino, rappresentato nell’occasione dall’assessore allo sport Andrea Cosci».

«Voglio complimentarmi anch’io con le ragazze dell’associazione “La Rosa”», dichiara da parte sua l’assessore Cosci «per gli ottimi risultati ottenuti ai campionati nazionali Uisp disputati a Urbino. Lo sport anche in questo caso, dato che molte ragazze sono residenti a Pietrasanta, non ha confini comunali e l’eccellente risultato dimostra ancora una volta dell’impegno non solo delle atlete ma anche di tutta la società».

Segreteria del sindaco di Seravezza, addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Corpus Domini: processioni nelle frazioni, partecipazione record

LUCI E ALTARI LUNGO LE STRADE DI STRETTOIA, VALDICASTELLO E MACELLI

Tanti bambini presenti alle cerimonie. 

Pietrasanta_Un evento dal profondo significato religioso, un rito che coniuga fede e tradizione. Pietrasanta ha celebrato ilCorpus Domini con tre processioni in diverse frazioni della città. Strade illuminate a Strettoia, Valdicastello e Macelli, dove tanti fedeli si sono ritrovati per partecipare alla cerimonia. Grandi e piccoli hanno camminato per le vie di Pietrasanta, costellate di lumini e altari; in testa al corteo, com’è usanza, i bambini che hanno da poco ricevuto il sacramento della Prima Comunione. Presente anche l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Massimo Mallegni. A Strettoia hanno preso parte alle celebrazioni il vicesindaco Daniele Mazzoni, l’assessore Lora Santini e Moreno Fontana, portavoce dei residenti della frazione. A Valdicastello c’erano gli assessori Andrea Cosci e Simone Tartarini, a Macelli l’assessore Cinzia Crivelli e la vicepresidente del consiglio comunale, Mimma Briganti.

Un importante segnale di partecipazione alla vita della nostra comunità – ha detto l’assessore Lora Santini – Questi sono momenti per ritrovarsi, per condividere un cammino di fede ma non solo. Pietrasanta è una città con un tessuto sociale coeso, che noi amministratori abbiamo il dovere di tutelare. E’ giusto che le istituzioni facciano sentire la loro presenza, il nostro è un modo per far capire ai cittadini che siamo sempre al loro fianco. Una comunità unita, che sa procedere allo stesso passo, è più forte, riesce ad affrontare meglio le difficoltà”.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

MARTEDI’ 20 GIUGNO – PIETRASANTA – CHIOSTRO DI SANT’AGOSTINO ORE 21,15

cent’anni di alpinismo e di escursionismo sulle Alpi Apuane” conferenza di Francesco Battistini del C.A.I. Pietrasanta

MERCOLEDI’ 21 GUGNO –PRUNO DI STAZZEMA

DALLE ORE 20,00- degustazione dei piatti tipici dell’Alta Versilia alla “Locanda Poveromo” e il ristorante “la Canonica”

ORE 21,00- PIAZZA DELLA’AIA- presentazione della 2° edizione di “ APUANE SEGRETE” con Marco Lapi e Fiorenzo Ramacciotti

ORE 22,00 –SUL PIANELLO- “Alla ricerca di altre Terre e altra Vita” con il professor Guido Risaliti dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri e osservazione del cielo con gli Astrofili di Viareggio

Ore 23,30- ESCURSIONE NOTTURNA “all’Acquapendente nel grembo dell’Alpe “ con Marco Lapi e Fiorenzo Ramacciotti.

Da Roberto Natalini,addì 19.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, IACCO, COLLEPIANO DI RETIGNANO, LA POLLACCIA, SP.10, IACCO, PRUNO, PONTESTAZZEMESE, MULINADSCN8607DSCN8606

Se ieri mattina la pedalata era stata minima, Mulina, Seravezza, La Risvolta, Mulina, stamani il percorso è stato più impegnativo con le salite a Collepiano e a Pruno di Stazzema. Stamani il nostro sforzo lo volevamo dedicare al territorio stazzemese segnato dall’alluvione e siamo andati nel cuore della tragedia causata da un evento naturale che ventuno anni fa sconvolse l’Alta Versilia ma anche parte della Versilia storica, come Seravezza e Pietrasanta e coinvolse anche il Cinquale.

Ricordiamo le vittime della frazione di Cardoso, Giulia Macchiarini, Elena Bianchini, Manuela Luisi, Graziana Luisi, Marino Pieruccioni, Alma Santarelli, Norma Santarelli, Margherita Vincenti, Renata Marcucci, Valentino Guidi, Alessio Ricci e Valeria Guidi, quelle di Fornovolasco, Isola Frati, e del volontario Mario Cavani.DSCN8611

Giuseppe Vezzoni, addì 19.6.2017

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2179 del 18 e 19 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

VENTUNESIMO ANNIVERSARIO DELL’ALLUVIONE IN VERSILIA E GARFAGNANA

19 GIUGNO 1996- 19 Giugno 2017DSCN8616DSCN8634DSCN8611

Oggi è la giornata in cui si ricordano le vittime dell’alluvione del 19 giugno 1996 e questo deve prevalere  su ogni altra considerazione o presunto scoop di cronaca  fotografica. In una situazione ci siamo anche adoperati perché fosse rimosso un cartello a poche ore dell’inizio della commemorazione.  Abbiamo fatto notare che non era il caso in una giornata come questa e che si evitasse di emulare ciò che a volte avviene a Mulina di Stazzema: l’esposizione di cartelli quando si ricordano le vittime del nazifascismo. Il cartello apparirà nei prossimi giorni, come giusto che sia; per l’altra fotocronaca ritarderemo a postarla di alcune ore.

Dopo la S.Messa  in suffragio  dei morti dell’ alluvione, che si celebrerà alle 22  di stasera nella Chiesa di Cardoso,  posteremo le due foto che abbiamo scattato stamani.

Giuseppe Vezzoni, addì 19.6.2017,  postato ore 13,05.

INVITO EVENTI 21° ANNIVERSARIO ALLUVIONE IN VERSILIA

VERSILIA: STOP ALLA GUERRA TRA SVILUPPO E TUTELA, CNA AL LAVORO PER RILANCIO FILIERA LAPIDE

Foto convegno Cna

Pietrasanta_Sotterrare l’ascia di guerra e ripartire con equilibrio nella consapevolezza dell’indispensabilità della filiera del marmo per il territorio della Versilia e per tutto il distretto. In ballo 600 imprese e 2.500 posti di lavoro insieme ad una delle economie più antiche e gloriose del Made in Italy. Giornata di lavori, presentazioni, relazioni e riflessioni al Chiostro di S. Agostino, a Pietrasanta, con l’iniziativa, che si è tenuta sabato 17 giugno, promossa da Cna nell’ambito del progetto “Le Mani”.

Questa giornata di lavori – ha spiegato Andrea Giannecchini, Presidente Cna Lucca in apertura lavori – ha l’obiettivo di riportare sotto i riflettori la piccola e media impresa. Si è parlato di estrazione e tutela ambientale, e troppo poco del valore, da tutti i punti di vista, che esprime il settore. Le imprese del marmo hanno subito una forte crisi e c’è bisogno di un rilancio che punti su aspetti come internazionalizzazione e tutela al mondo delle imprese. La Versilia può e deve rivestire un ruolo centrale e decisivo in questa direzione”.

Tanti gli interlocutori della giornata come Stefano Baccelli, consigliere regionale che ha chiesto di “il settore ha pagato in questi anni anche uno scontro ideologico tra necessità di sviluppo e di tutela”. Si è parlato anche di pressione fiscale e di pianificazione e attuazione delle infrastrutture fondamentali facilitare la movimentazione e la mobilità.  Per Simone Tartarini, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Pietrasanta “la fragilità del settore è evidente. Tutti gli attori, a partire dalla politica, devono riflettere su una progettualità a media lunga scadenza che chiami in causa tutta la filiera. La nostra è un’amministrazione sensibile alle imprese. Il ruolo dei comuni, e questo noi lo applichiamo ogni giorno nella gestione del territorio, è facilitare la vita degli imprenditori e delle loro attività e non complicargliela. Il marmo è la storia del nostro territorio e Pietrasanta detiene la leadership mondiale della lavorazione artistica. Un equilibrio tra sviluppo e tutela è possibile”. Al convegno hanno partecipato Ugo Da Prato (Cna Lucca), Giacomo Bondielli (Segretario Filoa Cisl Toscana Nord) e Agostino Pocai (Presidente Cosmave), Antonio Chiappini (coordinatore Unione Costruzioni Cna Toscana), Giorgio Bartoli (Presidente Camera di Commercio di Lucca), Maurizio Verona (Sindaco di Stazzema) e Valentina Salvatori (Vice Sindaco Comune di Seravezza).

Ufficio stampa Comune di Pietrasanta,addì 17.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SOCIALE: PIETRASANTA PORTA CORSI CUCINA E TEATRO NEL CARCERE DI SAN GIORGIO, CERTIFICAZIONI ED APPLAUSI PER DETENUTI

Concluso il progetto voluto dal sindaco Massimo Mallegni per favorire il reinserimento a fine pena. 

Foto gruppo carcere

Pietrasanta_ Hanno strappato applausi ai detenuti con le “scenette” comiche riprese dalla lunga tradizione versiliese ma hanno anche imparato a muoversi all’interno del settore della ristorazione e dell’alimentare come la cucina di un ristorante, il laboratorio di una pasticceria o forno, alla fine del percorso formativo, la certificazione Haccp insieme a qualche carta in più da giocarsi una volta che torneranno in società. Pietrasanta porta in carcere la seconda occasione. Quella che potrebbe cambiare per sempre il destino della loro vita dopo aver commesso quell’errore che avrebbe rischiato di escluderli da tutto. Ripartiranno, una volta scontata la pena, anche grazie al Comune di Pietrasanta che ha portato a termine il percorso, durato circa un anno, di attività organizzate all’interno del carcere di San Giorgio di Lucca. La casa circondariale è la stessa dove il primo cittadino, Massimo Mallegni era stato recluso nella cella 17 per ben 39 giorni nell’ambito delle note vicende giudiziarie conclusesi poi con l’assoluzione.

L’amministrazione comunale di Pietrasanta ha mantenuto l’impegno con il carcere San Giorgio e venerdì mattina, i 12 detenuti arrivati a fine pena e selezionati per buona condotta, hanno potuto raccogliere i frutti del loro lavoro. Due i corsi organizzati dall’amministrazione di Pietrasanta attivati durante l’inverno: un corso di teatro tenuto dall’Assessore alle Tradizioni Popolari, Lora Santini, celebre attrice dialettale insieme ad Antonio Meccheri inserito nell’ambito di un laboratorio ludico ricreativo culminato con la messa in scena di fronte a tutti i detenuti (accompagnato da applausi e risate!) ed un corso di cucina tenuto da Versilia Formate coordinato dal Direttore, Massimo Forli insieme allo chef Sebastiano Sorrentino, lo specialista della panificazione Mario Crisciuolo e l’esperta in materia di igiene e sicurezza, Luisa Balducci, per diventare aiuto – cuochi e lavorare in cucina, in un laboratorio di pasticceria o in un forno. A San Giorgio per consegnare gli attestati c’erano il Vice Sindaco, Daniele Mazzoni e l’Assessore al Sociale, Lora Santiniinsieme al Direttore, Francesco Ruello:

per i detenuti è un primo passo per una nuova libertà e per un nuovo futuro. – ha commentato Mazzoni – Un’opportunità che credo sapranno raccogliere questa volta anche grazie al segnale che la nostra società, attraverso la nostra attività, ha fatto entrare in carcere. C’è sempre posto nella società per le persone di buona volontà e che hanno voglia di rimettersi in gioco sapendo che non ne avranno più alcuna dopo”. Per la Santini “è fondamentale avere la consapevolezza di poter ricominciare da zero, lasciandosi alle spalle gli errori commessi. L’obiettivo di questo progetto era quello di dare ai detenuti l’occasione di tagliare definitivamente con il passato e ripartire da un lavoro, che è il punto di riferimento più importante per avere una prospettiva per sé stessi e per una famiglia”.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 17.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

LA FONDAZIONE TERRE MEDICEE SI E’ DATA AL GIARDINAGGIOProposta del Carli

Seravezza_ Se non lo sapete vi informo che il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 25 in data 28.03.2017, approvata soltanto con i voti della maggioranza ed il voto contrario dell’opposizione, ha affidato alla Fondazione Terre Medicee, fino al 1 aprile 2021, la manutenzione di quelle che definisce “luoghi del verde”, così elencati:

1)- Rotonda del gallo; — 2)- Parco donatori di Organi; — 3)- Vialetto della solidarietà; — 4)- Piazza Aldo Moro; — 5)- Vialetto Peppino Impastato; — 6)- Aiuole Piazza Pertini; — 7)- Via Alessandrini nel percorso della Via Francigena posta in Ripa; — 8)- Parcheggio Cavatori del Marmo; — 9)- Parco Pasolini; — 10)- Aiuola della fontana monumentale posta in Piazza Carducci Seravezza; — 11)- Giardinetto Delâtre; — 12)- Aiuole e le fioriere di Via Roma a Seravezza.-

In aggiunta gli è stata affidato l’incarico inerente l’apertura e chiusura del parco pubblico di Via Don Fascetti a Querceta.-

QUELLO CHE PARE NON SIA STATO DISCIPLINATO È COME DEVE ESSERE ATTUATA LA PREDETTA MANUTENZIONE.-

Nei precedenti miei interventi ho riferito che le Cooperative incaricate di tagliare l’erba nelle aree pubbliche devono farlo quattro volte nel periodo estivo; nell’incarico dato alle Terre Medicee non se ne fa cenno, per cui è impossibile esercitare il più semplice controllo sull’adempienza.-

Va detto che a luglio del 2015 la Giunta affidò alla Fondazione suddetta l’incarico di effettuare la manutenzione delle aiuole e fioriere di via Roma ed apertura e chiusura parco pubblico di via don Fascetti.

Il Direttore del Parco si trasformò in imprenditore e a fine ottobre del 2015, fece una proposta scritta al Comune per ottenere l’incarico di effettuare la manutenzione anche in altre aree del Comune; la proposta fu accolta con una nuova deliberazione della giunta comunale assunta nel novembre 2015, con validità triennale, anche in questo caso senza la più minima specifica di come, quando e quante volte tale manutenzione avrebbe dovuto essere effettuata.-

Da Vittorio Tarabella, dalla bacheca facebook del 17.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

MOSTRA ELISA CORSINI SCULTRICE E CATALOGO INNER GARDEN DI CYNTHIA SAH

652c18ec-07d6-4504-9356-c3bed8bcbb78


Domenica 25 giugno alle ore 17, la Fondazione ARKAD ospiterà Elisa Corsini e Cynthia Sah e proietterà il film di Nancy Allison. Sarà un incontro per visionare il lavoro di tre artiste, tre donne, che plasmano il marmo in diversi modi.

Elisa Corsini presenterà il catalogo e le immagini della Mostra “ELISA CORSINI SCULTRICE” che si è tenuta al CAMeC di La Spezia dal 16 dicembre 2016 al 19 marco 2017. Si unirà alla conversazione Marzia Ratti, direttrice del CAMec.

Cynthia Sah presenterà il catalogo e le immagini della sua mostra personale “INNER GARDEN” che si è tenuta alla Double Square Gallery a Taipei, Taiwan dall’11 febbraio al 19 marzo 2017. La sua presentazione sarà accompagnata da Valentina Fogher che ha scritto un testo di presentazione della mostra.

A seguire verrà proiettato il film “MARMO” della regista Nancy Allison, con riprese di Simone Verona, coreografia di Nancy Allison e Laura Boato e performance di Michela Lorenzano. Il video è stato creato durante un workshop di danza ospitato dalla Fondazione Arkad nel 2015 ed è stato premiato al Concorso Francesco Pasinetti a Venezia e al IndieFest a LaJola. E’ stato inoltre proiettato, accompagnato da una coreografia di danza contemporanea, al’IDACO Festival a New York.

Da Fondazione Arkad, addì 17.6.2017

VENTUNESIMO ANNIVERSARIO DELL’ALLUVIONE

19 GIUGNO 1996-19 GIUGNO 2017DSCN8574DSCN8565

Stazzema_ Recupero lavatoio degli Orti di Carbonaia: ci siamo riusciti!
Le giornate di venerdì e sabato sono  state dedicate alla finalizzazioni dei lavori per il recupero del lavatoio degli Orti di Carbonaia, sobborgo della frazione di Mulina. Recupero avvenuto con i soldi delle Donne della Fontana, raccolti partecipando ai mercatini natalizi con lavoretti di artigianato famigliare. Dopo 21 anni dall’alluvione, che aveva distrutto il manufatto dell’acqua e abbandonato al vandalismo e all’incuria che ha consentito l’asportazione delle travature della copertura, si può annunciare che il recupero è pressoché ultimato dai volontari che hanno dedicato tempo e lavoro.  Oggi i volontari hanno festeggiato il recupero con una “pastastasciuttata” sul fiume, fioretti fritti, salcicce alla brace, dolce e cocomero tenuto al fresco, come il vino, nele vasche del lavatoio. E’ stata decisa anche la data della festa dell’inaugurazione  che sarà fatta domenica 2 luglio.

Ma ciò che conta, e che i protagonisti  vogliono mettere in evidenza alla vigilia del 21esimo anniversario dell’alluvione, è il recupero di un angolo della storia antropica inerente alla realizzazione dei manufatti dell’acqua ma anche delle relazioni sociali che alcuni  decenni fa si instauravano presso i lavatoi facendo il bucato.

Il lavatoio degli Orti di Carbonaia è presumibilmente l’ultimo che il Comune di Stazzema ha realizzato alla fine degli anni ’50 o ai primi ‘anni 60 del secolo passato. Tra l’altro il manufatto è assente dall’elenco dei lavatoi che da qualche anno l’ente pubblico ha messo in vendita. Questi manufatti sono memorie autentiche delle frazioni e non dovrebbero essere posti in dismissione ma valorizzati, Il recupero del lavatoio degli Orti, a pochi metri dei ruderi delle vecchie ferriere della Magona, testimoni di un passato secolare e che viene lasciato alla mercé della rovina strutturale ma anche culturale, è una scommessa partita da lontano e che è  stata vinta con la volontà e la determinazione, è un segnale che si può fare.

Brave le Donne della Fontana e bravi i volontari, che oggi giustamente hanno festeggiato dopo un impegno che ha conseguito un risultato che pareva davvero difficile da raggiungere.

DSCN8600

DSCN8596

DSCN8582

DSCN8580

Giuseppe Vezzoni, addì 18.6.2017

  

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2178 del 17 e 18 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

TERRITORIO: SINDACO E ASSESSORI INCONTRANO I RESIDENTI DI FABBIANO. APPUNTAMENTO MARTEDÌ 20 GIUGNO ALLA PUBBLICA ASSISTENZA DEL PAESE

20170617_incontro a Fabbiano

Seravezza_ Valutazioni e verifiche sulla raccolta differenziata di prossimità, modalità di conferimento dei rifiuti ingombranti e delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, dettagli sul servizio di spazzamento meccanizzato, lavori pubblici (manutenzioni e interventi necessari per la frazione): questi e altri gli argomenti che il sindaco Riccardo Tarabella e gli amministratori comunali discuteranno martedì 20 giugno con i cittadini residenti a Fabbiano. L’incontro è fissato con inizio alle ore 21 presso la locale Pubblica Assistenza.
L’assemblea rientra nel quadro delle attività di ascolto permanente che l’Amministrazione Comunale ha attivato fin dal proprio insediamento. «Come annunciato», dice il sindaco Tarabella «l’incontro e l’ascolto non si sono esauriti con la campagna elettorale. Paese per paese, compatibilmente con i pressanti e quotidiani impegni amministrativi, incontriamo i cittadini per misurare e discutere con loro le cose fatte e quelle da fare, i correttivi da apportare ai progetti in corso, le attese dei residenti e i programmi dell’Amministrazione Comunale. Siamo ripartiti dalla montagna concentrandoci in modo particolare sulle novità che hanno interessato negli ultimi mesi questa parte del territorio comunale, in particolare lo spazzamento meccanizzato e la raccolta differenziata. Dopo Giustagnana, Cerreta, Ruosina e Minazzana è la volta di Fabbiano. Tutti i residenti sono invitati a partecipare».

Giuseppe Vezzoni,addì

SISMA: AMMINISTRAZIONE MALLEGNI IN MISSIONE A CAMERINO, DONATO PARCO GIOCHI E 10MILA EURO

Foto Missione Camerino 2

Foto Missione Camerino 1

Pietrasanta_ Un viaggio di solidarietà, una spedizione per contribuire alla rinascita di Camerino, centro simbolo del terremoto delle Marche duramente colpito dal sisma dello scorso 26 ottobre. Una delegazione comunale, guidata dal Sindaco Massimo Mallegni, è partita alla volta del Centro Italia per inaugurare la struttura il parco giochi, del valore di 16mila euro, donata al bellissimo parco sulla rocca medievale del comune terremotato, unico punto di aggregazione riaperto della città. La trasferta è stata anche l’occasione per consegnare ufficialmente al sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, l’assegno da 10 mila euro, messo insieme da imprenditori, associazioni e cittadini di Pietrasanta attraverso la raccolta fondi lanciata all’indomani dell’emergenza. Ad accompagnare il sindaco nella missione c’erano il capo di gabinetto, Adamo Bernardi, il consigliere comunale Giacomo Vannucci, il responsabile della Protezione Civile, Emanuele Campuccio e alcuni rappresentanti delle famiglie che hanno voluto contribuire con una donazione economica, l’imprenditore Vittorio Focacci, titolare del Ristorante “Il Vaticano” e del “Bagno Piero” e la referente del Golf Alisei, Manola Neri, in rappresentanza dei pietrasantini che hanno dato un contributo diretto all’iniziativa benefica come gli artisti di Asart, i registi versiliesi Federica Bertellotti e Daniele Ricci, Mario Mallegni e Laura Di Sauro del “Bagno Felice”. 

Donando un parco gioco alla comunità di Camerino, Pietrasanta ha compiuto un gesto di alto valore simbolico – ha detto il sindaco Mallegni – perché rappresenta un investimento sulla gioia, sulla serenità, sul tentativo di un ritorno alla normalità per una comunità che è ancora in grave emergenza, con la città completamente transennata e inaccessibile per ragioni di sicurezza”. Case scoperchiate, pareti sventrate dalla scossa di terremoto, profonde crepe sui muri, macerie ovunque: così si presenta ancora oggi Camerino. Il giro all’interno della zona rossa, a cui ha preso parte la delegazione di Pietrasanta, ha completato il quadro di un centro storico fantasma, fatto di case, negozi e alberghi abbandonati e chiusi, alloggi per studenti e sedi dell’Università desolatamente vuoti. Una città senza vita.

E’ incredibile che, a otto mesi di distanza – ha detto il sindaco Mallegni – la città sia ancora in queste condizioni. Avere un governo senza un progetto significa lasciare le famiglie senza casa e senza lavoro. Non è possibile, visto il tempo trascorso, essere sempre a questo punto”.

Al sopralluogo hanno partecipato, come membri di Anci, anche il vice presidente di Anci e sindaco di Valdengo, Roberto Pella, delegato di Anci a Urbanistica e Lavori Pubblici, il Sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto. Presenti anche il consigliere della Regione Marche, Jessica Marcozzi e Marcello Fiori, coordinatore nazionale degli Enti Locali per Forza Italia, già direttore dell’ufficio emergenze della Protezione Civile, a capo della ricostruzione dell’Aquila. Tutti hanno ricevuto in omaggio dal sindaco di Camerino una medaglia con impresso il simbolo della città.

Avrei bisogno di un termine che valga molto più di grazie – ha detto il sindaco Pasqui – Posso solo dire che Pietrasanta e i suoi cittadini ci hanno fatto un grandissimo regalo. Per noi è un inizio, uno stimolo a ricominciare”

Ufficio stampa Comune di Pietrasanta, addì 17.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

BAMBINI: 140 BABY LIFE GUARD PER SESTA EDIZIONE STUDIA E NUOTA”, FESTA CON OLIMPIONICI TURRINI-MASINI LUCCETTI

Allarme: 96% rifiuti in mare e’ plastica. Premiati i giovanissimi partecipanti alla manifestazione promossa dal Consorzio Mare Versilia e Associazione Balneari Marina di Pietrasanta in collaborazione con Comune di Pietrasanta.Foto lezioni Studia e Nuota

Pietrasanta_ Studia e Nuota per 140 bambini del Comune di Pietrasanta. Tra gli ospiti anche gli olimpionici Federico Turrini e Chiara Masoni Lucchetti. Divertente e soprattutto educativa la manifestazione, nata da una bella intuizione di un gruppo di amici tra cui Daniele Taccola, Luca Guerrieri , Gigi Malservigi Farnesi Andrea, Verona Francesco e da Daniele Mazzoni, oggi Vicesindaco e allora rappresentante dei balneari. La manifestazione  organizzata dal Consorzio Mare Versilia dedicata ai piccoli frequentatori della spiaggia che hanno avuto l’opportunità di partecipare a lezioni gratuite di nuoto per una settimane tenute dagli istruttori del Viareggio Sub e Capitaneria di Porto con il supporto della Federazione Italiana Nuovo sezione Salvamento. Giunta alla sesta edizione, per la manifestazione è stato un crescendo continuo fin dalla sua prima edizione. 10 stabilimenti balneari coinvolti in questa edizione (Bagno King, Bagno Stella Bianca, Bagno La Fortuna, Bagno Florida, Bagno Mediterraneo, Bagno Roma Garden, Bagno Grazia, Bagno Aurora 2, Bagno Felice, Bagno Liù) che hanno ospitato le attività e messo a disposizione dei bambini i loro “life guard” tra lezioni di nuoto, apnea, biologia marina, scienze ambientali e tecniche di salvamento. Tra i temi ambientali al centro delle lezioni il rispetto dell’ambiente e l’importanza della raccolta differenziata attraverso veri e propri momenti di educazione per evitare, per esempio, la diffusione della plastica nei mari, un triste fenomeno sempre più diffuso. Il 96% per cento dei rifiuti galleggianti nei nostri mari è costituito da plastica. Da qui l’importanza di una maggiore attenzione, anche da parte delle nuove generazioni, ad un tema che è già emergenza globale. Promossa in collaborazione con il Comune di Pietrasanta e con il contributo di Aquarapid, sono stati il Vice Sindaco, Daniele Mazzoni ed il Presidente del Consorzio, Francesco Verona, a consegnare una medaglia ricordo ed un attestato di aspirante bagnino a tutti i partecipanti. Presenti per un saluto anche l’Assessore alle Attività Produttive, Simone Tartarini, l’Assessore al Sociale,Lora Santini, e il vice presidente del consiglio comunale, Mimma Briganti. 

La manifestazione è cresciuta in maniera esponenziale edizione dopo edizione – spiega Mazzoni – raccogliendo l’adesione di tanti bambini e di tanti stabilimenti balneari che rappresentano un punto di snodo importante per l’educazione ad una fruizione corretta della spiaggia e del mare. La nostra amministrazione continuerà a sostenere iniziative come Studia e Nuota perché costruiscono i cittadini ed i turisti del futuro. Voglio complimentarmi con tutti i protagonisti e con tutti coloro che hanno partecipato, ad ogni titolo, alla grandissima riuscita anche di questa edizione portando in dote esperienza, passione e soprattutto il loro tempo”. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 17.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PSI: A FORTE DEI MARMI I SOCIALISTI SONO STATI SNOBBATI, MA IL PD HA PERSO PER POCHI VOTI

Versilia_Siamo stati un po’ snobbati, per le comunali a Forte dei Marmi: ma dove vogliono andare i socialisti? sono ormai 4 gatti al forte e altrove! L’amico sindaco Buratti e altri, non ci hanno quasi considerato per la composizione della lista e per le vicende elettorali. Siamo, secondo loro, minimali a quanto pare capire. Errore madornale, perche’ la lista Murzi ha battuto Molino per una manciata di voti. Guarda un po’ il destino che cosa ha combinato.
A volte sono le minoranze a farla da padrona, e anche nella vicenda elettorale quella voglia di togliere tutti, fino al 5% già’ fallita in corsa, la dice lunga proponemmo noi con Craxi lo sbarramento al 4% nel 1984-5 non fu fatto ma la partecipazione degli elettori era dell’80% all’epoca al voto oggi arriva a mala pena al 60% capite la differenza per la rappresentanza democratica???Matteo non e’ uno stupido e certe cose le capisce bene……..
Meditate e poi emettete il Vostro giudizio sul sistema elettorale, dobbiamo tutelare la presenza delle minoranze alla camera e al senato per una questione di democrazia pura anche se noi fossimo al di sopra ti tale soglia beninteso.

Da Raffaello Salsini   Psi   Versilia,addì 16.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

ARTE&SOCIALE: 1 KM DI OMBRELLI VOLANTI A PIETRASANTA, OPERA COLLETTIVA PER AIUTARE I PIÙ DEBOLI

Foto Strada degli Ombrelli Volanti

Pietrasanta_ Quasi un chilometro, in linea d’aria, di ombrelli “svolazzanti” e colorati sulla testa di residenti e turisti nel cuore della città di Pietrasanta. Verdi, arancioni, celesti, rossi, bianchi, neri, viola: sono più di mille e ciascuno porta sul manico un messaggio o una dedica. Ogni ombrello è un pezzo unico ed irripetibile perché porta con se un significato. L’installazione, che ripercorre il successo degli esempi di Agueda (Portogallo) e di altre importanti città del mondo, ha però un significato ancora più originale: gli ombrelli sono stati acquistati da cittadini, imprese e turisti, che hanno fatto la corsa per assicurarsene uno o più, con una minima donazione di 5 euro con cui sosterranno le iniziative e le politiche in ambito sociale della Consulta del Volontariato cittadina. Una piccola donazione in cambio di una dedica destinata ad entrare nella storia di una delle opere collettive più curiose, colorate e simpatiche mai realizzate. 

La grande installazione promossa dal Comune di Pietrasanta guidato dal Sindaco, Massimo Mallegni e frutto dell’idea del consigliere Daniele Taccola con il supporto dell’Assessore all’Associazionismo, Andrea Cosci e la partnership con l’associazione residenti “Vivo in centro”, l’associazione esercenti “Botteghe di Pietrasanta” e le associazioni di volontariato che hanno partecipato al progetto, è già l’attrazione dell’estate nella Piccola Atene. Gli ombrelli invaderanno via Mazzini e via Garibaldi che si congiungono con Piazza Duomo che ospita, in queste settimane, insieme al complesso del Chiostro di S. Agostino, le opere dell’artista danese Jorgen Haugen Sorensen. “La Strada degli Ombrelli Volanti”, questo il titolo dell’iniziativa, sarà inaugurata domenica 18 giugno – per il tratto di via Mazzini – in concomitanza con l’apertura del Dap Festival, il Festival Internazionale della Danza porterà a Pietrasanta coreografi, danzatori, scultori, musicisti ed artisti provenienti da tutto il mondo in una contaminazione dei luoghi più carichi di significato della città (info e programma su www.dapfestival.it). Nei prossimi giorni sarà terminato l’allestimento anche di via Garibaldi ed anche in questa occasione ci sarà una festa con tutti i protagonisti. 

L’impatto ottico ed emozionale è incredibile. La strada è già diventata una delle opere più fotografate da turisti e l’allestimento è ancora in corso. E allora tutti con il naso all’insù. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 16.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE, SETTE POSTI IN CROCE BIANCA

Querceta di Seravezza_Scade mercoledì 28 giugno il termine per partecipare alla selezione del servizio civile nazionale presso la Croce Bianca di Querceta. I posti assegnati all’associazione sono 7, alcuni dei quali già impegnati dai primi iscritti. Il bando riguarda tutti i giovani da 18 a 28 anni di età ed avrà la durata di 12 mesi, con inizio dal mese di settembre. Il compenso erogato direttamente dal ministero ai volontari è di € 433 al mese.

I giovani selezionati assegnati alla Croce Bianca potranno partecipare alle attività di trasporto sociale e di emergenza urgenza nonchè ai servizi di centralino e segreteria.

Gli interessati possono rivolgersi direttamente alla direzione servizi (Pellegrini, telefono 0584 769233) al piano terra della Casa della Salute, Querceta, via Generale Dalla Chiesa 158.

Da Roberto Roni, Croce Bianca di Querceta,addì 17.6.2017

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2177 del 16 e 17 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

Ultim’ora Libera Cronaca 2176 del 16 e 17 giugno 2017, ore 11,55.

CAMMINA MENTI

Sabato 17 giugno 2017 ore 16:00

Passeggiata non competitiva. Un’esperienza di vita: passi, pensiri e parole sulla Via Francigena.

PROGRAMMA

  • 15:00 Ritrovo a Pietrasanta in via Garildi 99, presso PerFormat Salute Versilia. Servizio navetta per Valdicastello Carducci

  • 16:00 Iscrizione alla Pieve dei Santi Giovanni e Felicita di Valdicastello Carducci

  • 16:30 La passeggiata prevede un percorso a piedi di circa 4 km, che dalla Pieve di Valdicastello raggiungerà Piazza Duomo a Pietrasanta. Saremo accompagnati da conoscitori di questo antico percorso con soste nei punti strategici

  • 19:30 Rinfresco presso PerFormat Salute Versilia, via Garibaldi 99


Per Informazioni e Iscrizioni:
versilia@performatsalute.it
+39 331 34 80 206
Costo iscrizione 5 euro per assicurazione – partecipazione gratuita per i bambini

Da Istituto Storico Lucchese, sez. Versilia Storica,addì 17.6.2017,ore 11,55

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

IL DIRITTO DI VOTO – UN DOVERE A DIFESA DELLA REPUBBLICA E DELLA COSTITUZIONE

Il diritto al voto è parte della storia dell’uomo. Si può dire che i passaggi storici più significati sono stati segnati da questo evento democratico, poiché con il voto il cittadino è chiamato ad una responsabilità politica diretta, con la quale esprime la propria preferenza deliberativa o elettiva: tra le due, la seconda è decisamente la più rilevante, essendo il voto un diritto per eccellenza. Oggi, il voto elettorale, è riconosciuto come un diritto costituzionale ed è strettamente legato alla nostra concezione della democrazia , mediante il quale si esprime la sovranità popolare. Per questo non trova pertanto alcuna giustificazione o motivazione morale ignorare che si tratta di un diritto conquistato con la lotta e il sacrificio di milioni di persone.

Infatti, quando si rinuncia ad esercitare questo diritto, magari ricorrendo a motivazioni di natura diversa, quali: insoddisfazione, incertezza o indifferenza verso le forze politiche, dimentichiamo quanto sia costato in termini di impegno sociale, culturale e di vite umane, per superare le avversità di chi riteneva la democrazia un pericolo ed il voto una deplorevole perdita di tempo.

L’espressione democrazia ci porta lontano nella storia della conoscenza e del diverso valore che a questo termine è stata riconosciuto. Giusto per un breve riassunto si potrebbe cominciare con il ricordare Platone, nella Repubblica o l’Aristotele della Politica, per trovare riferimenti contrari alla democrazia. D’altro canto il diritto di voto, nell’antica Grecia, sotto Pericle, non era un diritto aperto a tutti: solo chi aveva la cittadinanza poteva votare. Mentre a Roma, nella Repubblica, con il voto, si eleggevano i tribuni della plebe, che potevano proporre leggi e dichiarare veto contro le decisioni del Senato. I due fratelli Gracchi, che con la lex agraria persero la vita, ma furono i precursori di questa legge fino a che Giulio Cesare, da dittatore, non fece sua questa proposta. Anche se proprio partendo da lui il voto perderà ogni importanza., dato che, per l’appunto, interessava soprattutto ai nobili Romani.

Velocemente, muovendoci nella storia, si ricorda l’Inghilterra, dove nascono i Whigs e Tory, creando cosi le condizioni per portare il popolo a votare, anche se non è una votazione aperta a tutti, poiché le donne sono decisamente escluse e lo rimarranno per lungo tempo. Segue la rivoluzione Americana e la nascita della costituzione; poi, il 15 settembre 1787 scoppia la Rivoluzione Francese, alla quale partecipano uomini e donne; la volontà del popolo per una costituzione porta al crollo della monarchia francese. Solo la terza costituzione scritta, quella del 1793, redatta dai Giacobini, introduce un voto a suffragio universale maschile tuttavia rifiutata perché ritenuta troppo liberale.

Nell’Italia risorgimentale molti intellettuali si organizzano e lottano per la nascita di uno Stato unitario, tra essi Mameli, che dona la sua vita per questo obiettivo, insieme a tanti giovani intellettuali, che pagano con la propria vita il sogno di un’Italia libera e unita. Ora, non intendiamo affrontare qui il percorso storico che ha scandito la vita del nostro Paese: dall’unità d’Italia, alla prima e seconda guerra mondiale, con in mezzo la vergogna del periodo fascista, fino alla vera svolta, per l’Italia, che arriva il 2 giugno del 1946: l’Italia è chiamata alle urne per scegliere la nuova forma istituzionale dello Stato. Con il voto viene archiviata l’esperienza monarchica e fascista, e prende corpo la democrazia con la nascita della Repubblica.

Norberto Bobbio ci ha lasciato una grande eredità documentale in materia di democrazia e di coinvolgimento del cittadino nei processi decisionali e di costruzione della democrazia partecipata, affrontata nello Studio: ”Le Regole del gioco democratico”……. cioè: l’aspirazione al rinnovamento graduale della società attraverso il libero dibattito tra le idee sono elementi di progresso morale, che permettono di affermare la superiorità della democrazia costituzionale rispetto alle varie forme di governo autocratico”.

Il lascito di questo impegnativo messaggio ci deve aiutare a comprendere che l’evasione dai nostri doveri costituzionali costituisce un danno irreversibile alla democrazia, rivelandosi in definitiva una ingannevole via di fuga dalla responsabilità che ci lega al dettato costituzionale inteso come patto al quale ci dobbiamo sentire obbligatoriamente legati nell’interesse della collettività e del Paese.

Non partecipare al voto è quindi un indebolimento della democrazia. Certo, nel cittadino c’è risentimento, rabbia, sfiducia, distacco dalla politica, dai partiti e spesso dalle istituzioni, perchè non si dimostrano all’altezza dei problemi del paese e della sofferenza che molti cittadini vivono senza trovare punti di riferimento. Così, ogni elezione, diviene una sorta di vendetta: non voto per manifestare la mia rabbia! Ma è un errore, si deve andare a votare e saper scegliere, decidere come meglio esprimere il risentimento.

Come Partito Socialista riteniamo che il voto sia la massima espressione di libertà e di democrazia, e che questa sia l’unica frontiera sulla quale attestare la volontà del popolo per decidere il proprio futuro. Non lasciamo che si imponga il qualunquismo e il disinteresse abbandonando la strada democratica del voto, partecipiamo, anche con il dissenso, ma dimostrando che il diritto di voto è la forza della nostra democrazia.

Dice Lincoln nel Discorso di Gettysburg, pronunciato il pomeriggio del 19 novembre 1863 “that government of the people, by the people, for the people, shall not perish from the earth”, tradotto: “che l’idea di un governo del popolo, dal popolo, per il popolo, non abbia a perire dalla terra”. Si faccia in modo di non farlo perire, si faccia in modo che questa sovranità del popolo, dal popolo, per il popolo, non diventi solo un lontano ricordo per cui altre giovani vite dovranno dare la vita. Ma, alla fine, per una persona che ha da poco raggiunto la maggior età gli ideali sono più forti di qualsiasi altra cosa, ne viene più coinvolto, non è abbastanza grande per comprendere bene tutte le dinamiche. Quindi lasciate perdere tali parole pronunciate da un ragazzo ancora troppo piccolo per capire, è giusto anche non andare a votare, perché io voglio vincere su di te e non m’importa di quello che dici.

Alberto Angeli, addì 15.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

VERSILIA: DISTRETTO APUO-VERSILIESE E LAPIDEO DA SOSTENERE,  UN CONVEGNO DI CNA NEL CHIOSTRO DI S. AGOSTINO

Pietrasanta_ “L’artigianato del marmo un valore aggiunto da preservare, sostenere e rilanciare” è il titolo dell’intensa giornata di promossa da Cna Lucca nell’ambito del progetto “Le Mani” in programma sabato 17 giugno, dalle ore 9.30 (partecipazione libera), presso la Sala Annunziata del Chiostro di S. Agostino a Pietrasanta (Lu). Patrocinata dal Comune di Pietrasanta la giornata mette in agenda dibattiti, presentazioni, relazioni e riflessioni da parte dei principali profili della filiera del marmo. Si parlerà dell’urgenza di rilanciare, insieme al dibattito sulla centralità del distretto apuo-versiliese in occasione della tavola rotonda a cui parteciperanno Ugo Da Prato (Cna Lucca), Giacomo Bondielli (Segretario Filoa Cisl Toscana Nord) e Agostino Pocai (Presidente Cosmave), la lavorazione in loco e la valorizzazione dei protagonisti della storia del marmo in Toscana ed in Italia, simbolo di quel Made in Italy di eccellenze che conquista il mondo. Si parlerà inoltre di innovazione e di competitività, di sicurezza e di sviluppo economico attorno al lapideo. Partecipano in qualità di relatori Antonio Chiappini (coordinatore Unione Costruzioni Cna Toscana), Gianni Anselmi (Presidente Commissione Sviluppo Economico del Consiglio Regionale della Toscana) ed i due consiglieri della Regione Toscana, Stefano Baccelli e Marco Stella. Apre i lavori Andrea Giannecchini (Presidente Cna Lucca).

Tra gli interventi prevista la partecipazione di Massimo Mallegni (Sindaco di Pietrasanta), Luca Menesini (Presidente Provincia Lucca), Giorgio Bartoli (Presidente Camera di Commercio di Lucca), Enzo Maria Bruno Stamati (Presidente Banca Versilia Lunigiana Garfagnana).

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta, addì 16.6.2017

EVENTI: AL VIA LA PRIMA EDIZIONE DI DAP FESTIVAL A PIETRASANTA, DANZA, MUSICA, ARTE CONTAMINANO CITTÀFoto Dap Festival 2

Danzatori e coreografi internazionali raggiungono la Piccola Atene della Versilia per due settimane di Master Class, spettacoli ed eventi nel segno della contaminazione fra danza e arti visive.

Pietrasanta_ Apre domenica 18 giugno il Dap Festival, rassegna internazionale di danza che chiama a raccolta a Pietrasanta (Lu) grandi interpreti come il danese Sebastian Kloborg, il norvegese Thomas Johansen, lo svedese Sigge Modigh, la brasiliana Miriam Barbosa, il messicano Javier Dzul, il vietnamita naturalizzato statunitense Thang Dao, il russo Boris Shipulin, l’italiano Gennymatt Prodancers e molti altri. Insegneranno e danzeranno, in due settimane di full immersion per giovani allievi a cui viene proposta un’opportunità veramente unica e per il pubblico che assisterà ai loro spettacoli spalmati su tutto il territorio comunale, fra le opere d’arte monumentali in esposizione permanente fra le piazze e i suggestivi slarghi di Pietrasanta. Il Festival è stato presentato a Firenze, nella Sala Bario del Consiglio Regionale, dal Presidente, Eugenio Giani, dal Sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni e da Adria Ferrali, Direttore Artistico del Dap che ha coordinato le importanti collaborazioni con il Royal Danish Ballet di Copenaghen, la Balletakademien di Goteborg, l’University College di Stoccolma, la Kemerovo State University in Russia, inoltre negli Usa il Boston Conservatory, la Troy University e l’Alabama River Region Ballet nonché la Scuola del Teatro alla Scala di Milano, affiancata dalle sue Associate di York Susan Kikuchi e Cassey Kivnick.

E’ una grande novità nel panorama degli eventi della Toscana – ha detto Giani – Lo scenario che offre la cittadella di Pietrasanta è indubbiamente straordinario. È forse il Comune dei 276 in Toscana dove è concentrato il maggior numero di gallerie d’arte nello spazio del centro urbano. È evidente che le piazze, le vie e i vicoli di Pietrasanta, innalzati a profilo culturale per eccellenza, ben si inseriscono nell’armonia che lo spettacolo della danza sa offrire. La Toscana, anche con questa rassegna, si candida come centro di riferimento internazionale per una disciplina tanto complessa quanto affascinante”. 

Per Massimo Mallegni, primo cittadino della Piccola Atene “con il Dap Festival portiamo la danza fuori dai teatri tra la gente, tra le sculture della nostra città, dando vita ad una contaminazione senza precedenti. Per Pietrasanta sarà un’estate molto intensa.

Mandata in archivio la mostra dei peperoncini giganti di Giuseppe Carta con 50mila visitatori, la terza exhibition più vista dal 2012 ad oggi, la città si appresta ancora una volta ad essere contenitori di sperimentazione e di contaminazione con il Dap Festival e con una serie di eventi di altissimo livello. Arte, musica, teatro, danza ed intrattenimento sono nel Dna di Pietrasanta ma mai, come questa volta, dialogheranno. Con il Dap Festival avremo in contemporanea la mostra di Sorensen e la strada degli ombrelli volanti e colorati con migliaia di ombrelli nelle vie del centro storico. Ma non mancherà la poesia con il Premio Nazionale Carducci (27 luglio), il teatro e la cultura con il famoso Festival Versiliana ed il Caffè di Romano Battaglia con 59 giorni di programmazione (1 luglio – 31 agosto), la musica con Pietrasanta in Concerto (21 – 30 luglio) nella suggestiva cornice dell’ex convento diretto dal il maestro Michael Guttman ed i migliori solisti e orchestre, la Festa Medievale (5 e 6 agosto), le opere di Park Eun Sun nel centro storico (12 agosto – 29 ottobre) ed Alfred Milot nell’atrio di Palazzo Civico. Ed ancora la Festa del Fatto Quotidiano (31 agosto – 3 settembre), la Festa dell’Opinione (8-10 settembre nel Parco della Versiliana e la prima tappa di Cortinametraggi in tour”.

 E’ Adria Ferrali a spiegare la filosofia del Dap: “La proposta del Dap Festival è di offrire le basi per l’educazione di giovani artisti in un luogo profondamente legato alle arti visive contemporanee quali la scultura e la scenografia – spiega Adria Ferrali – Pietrasanta, fulcro delle arti visive, della creatività e dell’intelletto diviene il luogo dove la passione e la fisicità della danza, si uniscono al pensiero artistico, alla forza ed al simbolismo della scultura per dar vita ad un movimento innovativo. Questo luogo che si lega al rinascimento, è lo spazio temporale dove l’artista vive un’esperienza artistica globale.

Nella capitale mondiale dell’arte, la danza e la musica escono dai confini del tradizionale spazio teatrale per raggiungere lo spettatore e sorprenderlo con spettacoli inattesi di artisti provenienti da tutto il mondo. Il forte legame artistico che attraverso la mia carriera mi avvicina al Royal Danish The mi ha permesso l’avvio di questa importante collaborazione fra il coreografo Sebastian Kloborg, il compositore Kim Helweg e il maestro di scultura Jørgen Haugen Sørensen al quale è affidata l’esposizione in piazza Duomo dell’estate 2017, ormai appuntamento inderogabile per chi transita dalla Versilia. Uno dei tanti valori di questa triade artistica danese risiede nel volere unire l’esperienza e la profondità artistica di un maestro come Sørensen, la cui arte si esprime e si staglia nel panorama della scultura internazionale per più di mezzo secolo e le cui opere possono essere lette come la narrazione di un’esplorazione continua delle condizioni esistenziali della generazione. Alle opere di Sørensen fa da contraltare la frizzante, innovativa ed entusiasmante vena artistica del giovane e talentuoso coreografo e danzatore Sebastian Kloborg le cui creazioni di danza si esprimono attraverso la ricerca del significato con un articolato linguaggio contemporaneo delineato da una forte espressività e simbologia. L’opera sarà accompagnata dalla splendida ed intensa cornice della musica di Helweg che con la sua esperienza decennale di compositore per la danza presso il Teatro Reale Danese rappresenta l’apice dell’espressività artistica del genio musicale scandinavo contemporaneo.

La capitale internazionale dell’arte si appresta ad ospitare dal 17 giugno, la personale dello scultore danese Jørgen Haugen Sørensen dal titolo “La Folla” che accompagna il Dap Festival. Inaugurazione in programma sabato 17 giugno alle ore 18.30 in Piazza Duomo. La Folla di Sorensen è una mostra che si concentra sulle opere più recenti dell’artista realizzate in ceramica e bronzo e illustra la relazione di una sua vita con la città di Pietrasanta in Toscana (info suwww.haugensorensen.com). Le opere saranno collocate nella Chiesa di Sant’Agostino con l’annesso Chiostro – sito del Museo dei Bozzetti – dove si trovano la Sala Capitolo, la Sala Putti e il Giardino, e la Piazza del Duomo. La Folla, una scultura in bronzo donata a Pietrasanta dalla New Carlsberg Foundation, sarà l’opera centrale della mostra, che sarà esposta nella Piazza del Duomo, accompagnata da un’altra opera in bronzo, The Shadow, realizzata con il sostegno della Danish Arts Foundation. While We’re Waiting, una scultura alta 180 cm., scolpita da un marmo Versilyse sostenuta dalla società Henraux, sarà esposta davanti alla Chiesa di Sant’Agostino. Al suo interno, saranno presentate una serie di opere principali di Haugen Sørensen, realizzate in argilla. Il Giardino del Chiostro accoglierà cinque sculture di granito degli anni ‘80, posizionate in relazione ai campanili e agli edifici visibili dal suo interno. 

Nella Sala Capitolo sarà esposta A Black Story in White, la nuova serie di opere in gres porcellanato bianco. La galleria Paola Raffo Arte Contemporanea esporrà le sculture policrome degli anni ’90 di Haugen Sørensen. Fu inizialmente una commissione della Danish School of Media and Journalism, a condurre Haugen Sørensen a Pietrasanta nel 1971 e questa circostanza viene adesso celebrata con l’installazione Portrait of an Old Agreement degli anni ’70. Un’installazione molto innovativa per quel periodo, realizzata con pezzi frammentati di sculture in bronzo, che per l’occasione sarà re-installata sul pavimento della Sala Putti insieme a nuovi disegni.

La mostra aperta fino al 6 agosto 2017. La mostra è curata dal professore Bruno Corá, Direttore della Fondazione Burri e da Lars Kærulf Møller, Direttore del Museo d’Arte di Bornholm, nonché da Nina Wöhlk, Assistente al Curatore, e da Eli Benveniste.

Le date degli spettacoli

Così lunedì 19 dalle 19 alle 21.30 i passanti potranno assistere alle prove aperte nei pressi dell’opera d’arte “Peace Frame” di Artist Nall, installata permanentemente all’inizio della centralissima via Mazzini. Lo spettacolo sarà coreografato da Miriam Barbosa e Javier Dzul, anime calde dell’America del Sud, che si esibiranno poi durante lo spettacolo del 22 al Teatro Comunale in due passi intitolati “Blood memories” e “Wayob/Nahual”. Ancora prove aperte coreografate dal siberiano Boris Shipulin, grande danzatore di contemporanea, martedì 20 al Pontile di Marina di Pietrasanta dalle 18.30 alle 20.30. Le prove il giorno dopo (mercoledì 21) si spostano di nuovo in centro, ancora di fronte alla “Peace Frame” di Nall alle 21.15 per poi rimandare l’appuntamento con il pubblico del Dap Festival a giovedì 22 al grande spettacolo della “Danza dell’invasione” all’interno del Teatro Comunale (biglietto 15 euro, 10 per allievi di scuole di danza) con artisti di grande calibro da Messico, Brasile, Russia e Stati Uniti.

Dopo le Master Class del mattino, ancora spettacoli gratuiti durante le prove: venerdì 23 dalle 7 alle 9 presso la scultura “N’Uovo” del georgiano Prasto nella parte di parco della Versiliana che affaccia su viale Apua e alle 21.30 al Pontile di Tonfano; sabato 24 all’interno del complesso del San Martino in centro storico a partire dalle 20; mercoledì 28 dalle 7 alle 9 di fronte all’opera monumentale di Kan Yasuda “Key to a Dream” posizionata all’ingresso della stazione ferroviaria. Quindi i grandi spettacoli di martedì 27 alle 21.30 al Teatro Comunale (in cui balleranno l’italiano GennyMatt Prodancers (Gennaro Guadagnuolo), lo svedese Sigge Modigh e il norvegese Thomas Johansen) e giovedì 29 per il Gran Galà delle scuole partecipanti. Il Dap Festival sabato 1 luglio darà poi l’arrivederci a pubblico e artisti in un evento corale presso il Teatro de La Versiliana in cui Anna Falchi sarà madrina e presentatrice. Le coreografie di danza contemporanea sono di Sebastian Kloborg (presente al Dap Festival con il Royal Danish Theater), Thang Dao (con il Ballet Austin Texas), il norvegese Thomas Johansen, l’italiana Tamara Fragale e la partecipazione di tutti gli ospiti nazionali ed internazionali che hanno animato le due settimane di scuola e spettacoli. 

La prevendita dei biglietti degli spettacoli teatrali è su Ticketone o presso la biglietteria del teatro Comunale dalle 17.30 alle 19.30. Per info www.dapfestival.it

Dap Festival ringrazia coloro che hanno fortemente creduto in questo progetto: dal Comune di Pietrasanta a Henraux, Contini Galleria d’Arte, Banca della Versilia Lunigiana e Garfagnana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Alexander Vaynshteyn.

Informazioni tecniche

Dove: sul territorio comunale di Pietrasanta, con luoghi focali il Teatro Comunale, il Parco della Versiliana e le principali opere d’arte collocate permanentemente in slarghi e piazze.

Prezzo biglietto: il biglietto d’ingresso alle tre serate di esibizione al Teatro Comunale (22, 27 e 29 giugno) costa 15 euro, con riduzione a 10 euro per gli allievi di scuole di danza. La serata di galaconclusiva del 1 luglio al Teatro La Versiliana costa, secondo settore, 30 euro, 20 euro, 15 euro.

Tutte le informazioni sul sitowww.dapfestival.it

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta, addì 16.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

ARTE: “LA FOLLA” DI SORENSEN IN PIAZZA DUOMO,APRE LA MOSTRA COLLEGATA AL DAP FESTIVAL

Vernissage domani, sabato 17 giugno, alle ore 18.30. Jørgen Haugen Sørensen i Pietrasanta. "La Folla"Foto opere interno Chiesa Sorensen

Pietrasanta_ Weekend nel segno dell’arte di Jørgen Haugen Sørensen e della danza internazionale con il Dap Festival. Decolla l’estate di eventi a Pietrasanta con l’inaugurazione sabato 17 giugno, alle ore 18.30, la personale dello scultore danese Sørensen dal titolo “La Folla” che accompagna l’innovativo Dap Festival, il Festival Internazionale della Danza che si aprirà il giorno dopo, il 18 giugno (alle ore 18.00) e che porterà fino al 1 luglio nel centro storico coreografi, danzatori, scultori, musicisti ed artisti provenienti da tutto il mondo in una contaminazione di generi artistici e luoghi tra i più suggestivi (info e programma su www.dapfestival.it). Il vernissage della mostra sarà anche l’occasione per un piccolo assaggio della danza dell’invasione promessa dal Dap Festival che coinvolgerà tutta la città ed alcune delle sculture più famose come il “Peace Frame” di Nall, in via Mazzini, il “N’Uovo” di Prasto nel Parco della Versiliana, il “Myomu” di Kan Yasuda nella Piazza della Stazione fino al pontile di Tonfano. Ma anche per restare meravigliati di fronte alla strada degli ombrelli volanti (e solidali): una delle altre grandi attrazioni dell’estate in Toscana.

La Folla di Sorensen è una mostra che si concentra sulle opere più recenti dell’artista realizzate in ceramica e bronzo e illustra la relazione di una sua vita con la città di Pietrasanta in Toscana (info su www.haugensorensen.com). Le opere saranno collocate nella Chiesa di Sant’Agostino con l’annesso Chiostro – sito del Museo dei Bozzetti – dove si trovano la Sala Capitolo, la Sala Putti e il Giardino, e la Piazza del Duomo. La Folla, una scultura in bronzo donata a Pietrasanta dalla New Carlsberg Foundation, sarà l’opera centrale della mostra, che sarà esposta nella Piazza del Duomo, accompagnata da un’altra opera in bronzo, The Shadow, realizzata con il sostegno della Danish Arts Foundation. While We’re Waiting, una scultura alta 180 cm., scolpita da un marmo Versilys e sostenuta dalla società Henraux, sarà esposta davanti alla Chiesa di Sant’Agostino. Al suo interno, saranno presentate una serie di opere principali di Haugen Sørensen, realizzate in argilla. Il Giardino del Chiostro accoglierà cinque sculture di granito degli anni ‘80, posizionate in relazione ai campanili e agli edifici visibili dal suo interno. 

Nella Sala Capitolo sarà esposta A Black Story in White, la nuova serie di opere in gres porcellanato bianco. La galleria Paola Raffo Arte Contemporanea esporrà le sculture policrome degli anni ’90 di Haugen Sørensen.

Fu inizialmente una commissione della Danish School of Media and Journalism, a condurre Haugen Sørensen a Pietrasanta nel 1971 e questa circostanza viene adesso celebrata con l’installazione Portrait of an Old Agreementdegli anni ’70. Un’installazione molto innovativa per quel periodo, realizzata con pezzi frammentati di sculture in bronzo, che per l’occasione sarà re-installata sul pavimento della Sala Putti insieme a nuovi disegni.

La mostra aperta fino al 6 agosto 2017. La mostra è curata dal professore Bruno Corá, Direttore della Fondazione Burri e da Lars Kærulf Møller, Direttore del Museo d’Arte di Bornholm, nonché da Nina Wöhlk, Assistente al Curatore, e da Eli Benveniste.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 16.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

ELISABETTA SALVATORI E DIMO MANCINO: UNO SPETTACOLO A DUE VOCI PER IL RESTAURO DELL’ORGANO DEL DUOMO

20170616_Dino-Mancino-organo20170616_Elisabetta-Salvatori-organo

Seravezza_ L’attrice Elisabetta Salvatori e il musicista Dino Mancino insieme sul palcoscenico giovedì 22 giugno con inizio alle ore 21 al teatro delle ex Scuderie Granducali per uno spettacolo a favore del restauro dell’organo del Duomo di Seravezza. Un intreccio di note e di parole e la bravura di due sensibili artisti versiliesi per un’iniziativa al cuore del ricco calendario di giugno messo a punto dal Comitato che dalla scorsa estate si batte per la conservazione del monumentale organo del Duomo dei Santi Lorenzo e Barbara, il più grande della Versilia per dimensioni e numero di registri. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Seravezza e si svolge in collaborazione con la Fondazione Terre Medicee e la locale Pro Loco.
Come per tutti gli eventi promossi dal Comitato, l’ingresso allo spettacolo sarà libero e gratuito fino ad esaurimento posti. Nel corso della serata saranno raccolte offerte destinate al fondo per i lavori di restauro. Lo spettacolo, sotto la direzione artistica di Marco Balderi, si aprirà con “La Barbiera”, uno dei quattro racconti che compongono lo spettacolo “Vi abbraccio tutti” di Elisabetta Salvatori. A seguire alcuni brani musicali eseguiti al piano da Dino Mancino: “River flows in you” di Yiruma; “La Serenissima” e “Odissea Veneziana” di Rondò Veneziano; “Perso nel deserto” dello stesso Dino Mancino. Nella seconda parte della serata i due artisti saranno insieme sul palco per i monologhi “Rolando”, “Cyrano” e “Lettera a Pinocchio” recitati da Elisabetta Salvatori con l’accompagnamento musicale di Dino Mancino.

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 16.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

EVENTI DI DOMENICA 18 GIUGNO AL SOLSTIZIO D’ESTATE A PRUNO DI STAZZEMA

DOMENICA 18 GIUGNO A PRUNO

ORE 7,00 – …aspettando il sole tra suggestione ed incanto…

QUANDO BELEN TRAFIGGE LA PANIA FORATA- YOGA ALL’ALBA

A CURA DI YOGA ASHTANGA NATURA CON IL MAESTRO CHADI J. ELHNOUD

Ore 8,00 – colazione in terrazza presso “la locanda Poveromo”

Ore 8,30Escursione alla cascata dell’Acquapendente e Mulino del Frate con la guida ambientale escursionista Micaela tel. 3208514385

Ore 9,00- Yoga e Trekking al Monte Forato info e prenotazioni M° Chadi tel. 3405113556

Dalle ore 9,30- gara di “street boulder” sui muri delle case di Pruno organizza l’Associazione “ Versante Apuano

Dalle ore 10,00- “ Mercatino dei prodotti tipici e del baratto

Dalle ore 19,30 i cibi del sole e della luna degustazione dei piatti tradizionali dell’Alta Versilia a cura della “locanda Poveromo” e del ristorante “la Canonica”.

Ore 21,15 – Piazza della Pieve di San Nicolò -“Cento nuovi mattini revisited” Presentazione del libro con l’autore: l’alpinista Alessandro Gogna

Ore 22,30- conferenza: “L’alpinismo di oggi sulle Alpi Apuane” con l’alpinista e scrittrice Silvia Petroni, durante la serata saranno proiettati alcuni contributi video

LUNEDI’ 19 giugno

GIORNATA DEDICATA AL RICORDO DELLA TRAGICA ALLUVIONE DEL 1996 CON INIZIATIVE PROMOSSE E ORGANIZZATE DALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI STAZZEMA .

Da Roberto Natalini,addì 16.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

SICUREZZA: PULIZIA ZANELLE IN VIA VALDICASTELLO CONTRO RISCHIO IDRAULICO, PARAPETTI STRADALI IN VIA BOTTIGLIONA E VIA STRETTOIA

Prossima settimana al via pulizia anche in via Capezzano Monte. Foto pulizia zanelle via ValdicastelloFoto parapetto stradale via StrettoiaFoto parapetto stradale via Bottigliona Solaio

Pietrasanta_ Migliorare la sicurezza attraverso una migliore regimazione delle acque meteoriche ma anche ripristinare il decoro dopo anni di abbandono e di scarsa attenzione. La crescita fuori controllo dell’erba e delle piante ha infatti ostruito canalette, cigli e zanelle provocando facili e costanti allagamenti delle strade anche in occasione di piogge scarse e problemi di visibilità e viabilità. Come anticipato l’amministrazione comunale di Pietrasanta guidata da Massimo Mallegni sta portando avanti il suo programma di interventi di pulizia dei cigli stradali, manutenzione dei cordoli e delle zanelle sulle principali arterie cittadine. Dopo la Via Provinciale Vallecchia, via Lungo Fiume e via Capriglia, l’attenzione del Comune di Pietrasanta si è spostata in questi giorni a Valdicastello, lungo la strada che porta alla frazione collinare. A partire dalla prossima settimana toccherà a via Capezzano Monte essere liberata da erbacce infestanti e detriti che “tappano” le zanelle. Sulla via per Vallecchia l’amministrazione comunale sta intervenendo in queste ore con il team comunale utilizzando anche un piccolo e potente escavatore.

Interventi che non hanno riguardato solo pulizia e decoro ma anche la sicurezza stradale. Sono state installate in via Bottigliona, in località Solaio, nella piccola strada che porta al centro abitato, e in via Strettoia (di fronte all’Agraria il Ponticello), i nuovi parapetti stradali in alluminio. Opere indispensabili per garantire la sicurezza di pedoni ed automobilisti.

In corso anche il restauro dei marciapiedi e delle mattonelle che usura e tempo hanno danneggiato. Già riparate le mattonelle lungo in via Pilli, nel centro storico: in programma altri interventi nelle prossime settimane. Infine altra bella notizia per la Marina con la riattivazione della Fontana di fronte alla Bussola a Focette che l’amministrazione comunale intende recuperare e valorizzare nuovamente insieme a tutto il patrimonio idrico cittadino.

Ufficio stampa Comune di Pietrasanta,addì 16.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, SERAVEZZA, RIPA, VALLECCHIA, PIETRASANTA, CAPEZZANO MONTE, CAPRIGLIA, PIETRASANTA, MULINA.DSCN8551DSCN8560DSCN8558DSCN8553

Lasciamo alle foto il commento alla pedalata odierna di circa 40 km. Stasera siamo arrivati in apnea. La giornata è stata dedicata al recupero del lavatotio degli Orti di Carbonaia, sobborgo della frazione di Mulina. Recupero avvenuto con i soldi delle Donne della Fontana, raccolti partecipando ai mercatini natalizi con lavoretti di artigianato famigliare. Dopo 21 anni dall’alluvione, che aveva distrutto il manufatto dell’acqua, il recupero è pressoché ultimato. Domenica pastasciutta sul fiume ai volontari, poi la festa dell’inaugurazione, la cui data è ancora da decidere.DSCN8574DSCN8566

Giuseppe Vezzoni,addì 16.6.2017

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2176 del 15 e 16 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

ARRESTO SINDACO PESCIA, DONZELLI (FDI): “SI’ A COMMISSIONE INCHIESTA, PD NON E’ RIUSCITO A FERMARLA”


“Nessun ridimensionamento nonostante il grave ostruzionismo della maggioranza. I lavori inizino prima dell’estate”

Toscana_ “Nonostante il Partito democratico le abbia tentate tutte per frenarci, con una dura battaglia siamo riusciti ad ottenere l’istituzione di una commissione d’inchiesta su Uncem Toscana senza ridimensionamenti, che potrà lavorare con poteri effettivi: la si istituisca immediatamente e i suoi lavori inizino da subito”.

E’ quanto afferma il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale della Toscana Giovanni Donzelli, dopo la ratifica, avvenuta oggi pomeriggio nell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, sulla proposta di commissione d’inchiesta richiesta dalle opposizioni. “Abbiamo dovuto battagliare fino all’ultimo per riuscire ad avere una commissione che non partisse azzoppata – sottolinea Donzelli – giudichiamo grave il comportamento del Partito democratico che ha provato in tutti i modi ad ostacolare il percorso”.

“Quando l’ho presentata, ben prima dell’arresto di Oreste Giurlani, hanno tentato di metterla in un cassetto rinviandola in Commissione e non calendarizzando mai l’argomento. Ieri, quando ho chiesto al Consiglio di discutere urgentemente la proposta dell’inchiesta su Uncem Toscana, hanno provato a svuotare i poteri della commissione emendando a colpi di maggioranza il testo e prevedendo la aprioristica ‘legittimità degli stanziamenti’ elargiti ad Uncem da parte della Regione Toscana, di fatto decidendo preventivamente la loro regolarità e facendo finta che non avessi già avanzato molte denunce. Per questo ho ritirato la richiesta preferendo l’opzione garantita alle opposizioni di presentare le firme necessarie per ottenere la commissione senza bisogno dell’ok della maggioranza. Come se non bastasse i consiglieri Pd hanno provato ad affossare anche questa strada, avanzando durante la seduta di oggi la proposta di una contro-commissione. Se è vero che la giunta e la maggioranza che la sostiene non hanno nulla da nascondere rispetto a questa vicenda, perché hanno fatto di tutto per cambiare le carte in tavola? Continueremo il nostro lavoro per valutare la legittimità degli atti e capire come Uncem Toscana abbia potuto agire con questa libertà nonostante le richieste di trasparenza che avanziamo dal 2014. I cittadini ci chiedono di andare fino in fondo per sapere dove sono finiti i soldi pubblici – conclude Donzelli – noi opereremo come sempre nell’interesse della collettività”.

Ufficio stampa Fdi

Duccio Tronci,addì 14.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

DA COSA E’ COSTITUITO IL CENTRO NEVRALGICO DEL PARCO DELLE ALPI APUANE?

Ritaglio su Gazzetta di Viareggio

APUANE ? Ritaglio giornaleComunità di Parco

Ho pubblicato sulla mia pagina e su Seravezza Social Forun di Fb il seguente mio intervento con tre foto allegate; lo segnalo nel caso potesse avere interesse anche su libera cronaca.- Vittorio Tarabella

Seravezza-Stazzema_Me lo domando perché i Sindaci di Stazzema, Maurizio Verona e quello di Seravezza Ettore Neri, alla fine dell’anno del 2015 recitarono la parte degli amministratori infuriati perché, senza essere stati preventivamente informati, alcuni uffici del Parco delle Alpi Apuane, furono spostati a Castelnuovo Garfagnana.-

Rilasciarono dichiarazioni alla stampa locale, sia su carta quanto on-line, nella quale minacciarono addirittura di ritirare la loro partecipazione alla “Comunità di Parco”, costituita da tutti i Sindaci i cui territori sono ricompresi, in tutto od in parte, nell’area del Parco.-

Oggi si legge, sul sito ufficiale dell’Ente Parco Regionale Alpi Apuane, che l’attuale sindaco di Seravezza, Riccardo Tarabella, della Comunità di Parco ne è addirittura il Presidente.-

Cos’è che è cambiato dalla fine del 2015 nella dislocazione degli uffici del Parco al punto da far fare marcia indietro ai rappresentanti dei Comuni di Seravezza e Stazzema ?

Si leggeva sulla pagina de IL TIRRENO del 30 dicembre 2015 che questi due Amministratori avevano tuonato:

NON ACCETTEREMO UN DECLASSAMENTO DELLA VERSILIA AD UN RUOLO MARGINALE E PRESO ATTO CHE LA DIREZIONE CI HA DATO PRECISE RASSICURAZIONI, NON ACCETTEREMO CHE QUESTO SPOSTAMENTO SIA NEI FATTI UN PRIMO PASSO PER SPOSTARE ALTROVE IL CENTRO NEVRALGICO DEL PARCO”.-

Furono solo parole pronunciate soltanto per ben apparire al giudizio dei cittadini, ai quali si presentarono come due Crociati disposti a tutto per difendere gli interessi rappresentativi locali; insomma una sbruffonata.-

Nei fatti a Seravezza non è rimasto altro che il settore “vigilanza e gestione della fauna”, in sostanza le quattro unità guardiaparco, oltre ad una unità con mansioni amministrative; gli uffici di presidenza, l’addetto al turismo, quello che si interessa degli interventi nel Parco, l’ufficio Lavori, quello della Pianificazione Territoriale, sono tutti localizzati a Massa; l’ufficio protocollo, contabile, contratti e personale è a Castelnuovo Garfagnana.-

Da Vittorio Tarabella, addì 15.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

VERSILIA: DISTRETTO APUO-VERSILIESE E LAPIDEO DA SOSTENERE,UN CONVEGNO DI CNA NEL CHIOSTRO DI S. AGOSTINO

Pietrasanta_ “L’artigianato del marmo un valore aggiunto da preservare, sostenere e rilanciare” è il titolo dell’intensa giornata di promossa da Cna Lucca nell’ambito del progetto “Le Mani” in programma sabato 17 giugno, dalle ore 9.30 (partecipazione libera), presso la Sala Annunziata del Chiostro di S. Agostino a Pietrasanta (Lu). Patrocinata dal Comune di Pietrasanta la giornata mette in agenda dibattiti, presentazioni, relazioni e riflessioni da parte dei principali profili della filiera del marmo. Si parlerà dell’urgenza di rilanciare, insieme al dibattito sulla centralità del distretto apuo-versiliese in occasione della tavola rotonda a cui parteciperanno Ugo Da Prato (Cna Lucca), Giacomo Bondielli (Segretario Filoa Cisl Toscana Nord) e Agostino Pocai (Presidente Cosmave), la lavorazione in loco e la valorizzazione dei protagonisti della storia del marmo in Toscana ed in Italia, simbolo di quel Made in Italy di eccellenze che conquista il mondo. Si parlerà inoltre di innovazione e di competitività, di sicurezza e di sviluppo economico attorno al lapideo. Partecipano in qualità di relatori Antonio Chiappini (coordinatore Unione Costruzioni Cna Toscana), Gianni Anselmi (Presidente Commissione Sviluppo Economico del Consiglio Regionale della Toscana) ed i due consiglieri della Regione Toscana, Stefano Baccelli e Marco Stella. Apre i lavori Andrea Giannecchini (Presidente Cna Lucca).

Tra gli interventi prevista la partecipazione di Massimo Mallegni (Sindaco di Pietrasanta), Luca Menesini (Presidente Provincia Lucca), Giorgio Bartoli (Presidente Camera di Commercio di Lucca), Enzo Maria Bruno Stamati (Presidente Banca Versilia Lunigiana Garfagnana).

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 15.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

LOTTA AI FURBETTI DI PAESE: GRAZIE ALLE TELECAMERE AUMENTANO LE SANZIONI CONTRO CHI ABBANDONA I RIFIUTI. PRESTO NUOVE INIZIATIVE PREMIANTI PER I CITTADINI CHE RISPETTANO LE REGOLE20170615_furbetti-di-paese_HUNT8667

20170615_furbetti-di-paese_HUNT781520170615_furbetti-di-paese_HUNT537320170615_furbetti-di-paese_HUNT1504

Seravezza_ _Prosegue sotto traccia ma non conosce battute d’arresto la lotta senza quartiere ai “furbetti di paese”, gli incivili – e sono purtroppo ancora molti – che danneggiano pesantemente la comunità, sia sotto il profilo economico che dell’immagine, abbandonando i rifiuti in modo indiscriminato e non rispettando modalità e tempi della raccolta differenziata. Il Comando della Polizia Municipale fornisce gli ultimi dati sulle sanzioni.

«Dall’inizio di maggio ad oggi», annuncia il vicecomandante Fabio Scollo, responsabile del procedimento «abbiamo sanzionato venti persone. Altre posizioni sono al vaglio per identificare coloro che sono stati “immortalati” dalle telecamere mobili attive sul territorio. Val la pena di ricordare quali sanzioni si rischiano non rispettando le disposizioni comunali: 200 euro per abbandono di rifiuti non ingombranti o mancato rispetto delle modalità di raccolta differenziata; 400 euro per abbandono dei rifiuti ingombranti. In entrambi i casi vanno aggiunti 12 euro per le spese di procedimento e notifica. L’abbandono di rifiuti tossici e/o speciali rientra invece nelle violazioni di carattere penale, con denuncia all’autorità giudiziaria per inquinamento ambientale».

Le sanzioni sono state inasprite dall’Amministrazione Tarabella, che ha anche provveduto a dotare la Polizia Municipale di sette telecamere di tipo mobile, spostate di continuo su tutto il territorio seravezzino, dalla piana al capoluogo e alla montagna, laddove si ravvisano situazioni di particolare gravità e serialità, basandosi anche sulle segnalazioni dei cittadini.

«Sette telecamere non possono ovviamente permetterci di coprire per intero il nostro vasto Comune e tutto l’arco della giornata», spiega l’assessore all’ambiente Dino Vené. «E, in ogni caso, il fine repressivo non è l’unico né il principale della nostra azione. Continueremo sulla strada delle sanzioni esemplari nei confronti di chi viene colto in flagrante, ma allo stesso tempo punteremo sempre più alla crescita del senso civico e al rispetto della cosa pubblica, nonché alla promozione di iniziative premianti per chi non si comporta da furbetto ma rispetta le regole e conferisce i rifiuti in maniera ordinata e remunerativa, tanto per l’ambiente quanto per le tasche dell’ente pubblico e dei cittadini stessi. D’intesa con Ersu stiamo mettendo a punto alcune novità che presto annunceremo pubblicamente».

Segreteria del sindaco di Seravezza, addì 15.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

BVLG APRE LA NUOVA FILIALE ALLA SPEZIA: SEMPRE PIÙ PRESENTI SUL TERRITORIO PER UN MIGLIORE SERVIZIO A SOCI E CLIENTI.

Sabato 17 giugno alle 11 l’inaugurazione della filiale di La Spezia in Piazza Kennedy. Uno sbarco importante per BVLG e per i soci dell’area Lunigiana. L’apertura della filiale a conferma della buona gestione e della solidità patrimoniale della banca”

Versilia_ La Spezia_ La Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana prosegue nel suo impegno verso il territorio e la comunità aprendo la nuova filiale alla Spezia in Piazza Kennedy. La nuova filiale permetterà a soci e clienti della Spezia di disporre di ampi spazi e servizi innovativi, tra cui l’ATM evoluto per versamento contanti e assegni 24 ore su 24 e la cassa self. La squadra della filiale sarà composta dal responsabile Nicola Bernardini, dal vice Massimiliano Francini, da Miriella Carabelli e Elisa Massari al servizio clienti. BVLG continua in questo modo la sua politica di vicinanza al territorio e alla clientela. Con l’apertura della filiale di La Spezia BVLG vuole sviluppare una migliore esperienza di servizio alla clientela. L’inaugurazione della nuova filiale sarà sabato 17 giugno alle ore 11, alla presenza del Sindaco Massimo Federici e del Vicario generale della Diocesi della Spezia Enrico Nuti. L’apertura operativa per le esigenze di soci e clienti avverrà lunedì 19 giugno 2017. Ricordiamo che i Soci della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, riuniti in assemblea Sabato 13 Maggio scorso presso l’UNA Hotel di Lido di Camaiore, hanno approvato il bilancio 2016, chiuso con un utile netto di circa 2,8 milioni di euro, con la distribuzione di un dividendo del 2% ai soci, ma soprattutto con 700.000 euro messi a disposizione ai fini di beneficenza e mutualità. Numeri lusinghieri per la banca con gli indici di solidità patrimoniale, nello specifico il CET1 e il Total Capital Ratio, che si attestano al 18,34%. Durante l’assemblea è stata anche votata dai Soci l’adesione del gruppo bancario Iccrea Banca, come già predeliberato dal cda della banca in data 12 gennaio 2017 e la buona la partecipazione dei soci all’assemblea, circa 400 persone, ha dimostrato ancora una volta lo stretto legame tra la struttura e la compagine sociale. Dichiarazioni:

Presidente BVLG Enzo Stamati:

Siamo orgogliosi di inaugurare la nuova filiale della Spezia. L’autorizzazione di Banca d’Italia all’apertura della filiale, in un momento in cui la maggior parte della banca le chiude, è la migliore dimostrazione della buona gestione della banca e della sua solidità patrimoniale”.

Vicepresidente Vicario BVLG Giuseppe Menchelli:

Dopo Sarzana, Borghetto, Vezzano, l’apertura della filiale alla Spezia rappresenta per noi un risultato importante, la volontà di BVLG di essere vicini ai soci e clienti del territorio. In un momento di difficoltà del sistema bancario, dimostriamo concretamente di essere “banca del territorio”. La nostra banca raccoglie e impiega risorse direttamente sul territorio e qui destina le risorse che ricava dalla propria attività a sostegno della cultura, della scuola e del sociale”.

Direttore BVLG Paolo Pelliccioni:

Il nostro presidio sul territorio della Spezia aumenta grazie alla nuova filiale con locali ampi e servizi innovativi che permettono un ottimo servizio alla clientela. Continua in questo modo il nostro impegno per la comunità”.

Da Raffaele Capparelli, comunicazione BVLG, addì 15.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

TERREMOTO: PIETRASANTA DONA PARCO GIOCHI A CAMERINO, MISSIONE NELLA MARCHE SINDACO E BENEFATTORI CITTÀFoto parco giochi per Camerino da Pietrasanta

La città di Pietrasanta consegnerà anche un assegno di 10mila euro 

Pietrasanta_ Pietrasanta dona un parco giochi ai terremotati di Camerino. Missione nelle Marche per Pietrasanta che insieme alla struttura ludico destinata a far rivivere uno degli spazi destinati ai bambini e alle famiglie della città, donerà anche un assegno di 10 mila euro alla comunità frutto delle donazioni dei pietrasantini per sostenere iniziative ed attività per la ricostruzione. Due quindi le iniziative pro-Camerino.

Sarà inaugurato domani, venerdì 16 giugno, alle 12.00, il parco giochi donato dal Comune di Pietrasanta alla città di Camerino. Sarà il Sindaco, Massimo Mallegni insieme al Capo di Gabinetto, Adamo Bernardi, ad alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale ed alcuni cittadini ed imprenditori che si erano adoperati per raccogliere fondi da destinare ai terremotati a battezzare il nuovo spazio giochi. La struttura ludica scelta è denominata “Animal Boat” ed era stata acquistata per potenziare uno dei parchi giochi di Pietrasanta. Una piccola rinuncia per Pietrasanta, che aveva lanciato due anni fa il progetto “Più Parchi, Più Sorrisi” (a Pietrasanta ci sono attualmente 19 parchi gioco, 1 ogni 500 abitanti), che è però una grande conquista per una comunità che sta ancora soffrendo, molto, gli effetti del terremoto.

La comunità di Pietrasanta, grazie anche a molti cittadini, imprenditori ed associazioni, ha dato prova in questi mesi grande di altruismo, amicizia e sensibilità – spiega Massimo Mallegni, Sindaco di Pietrasanta che inaugurerà il parco insieme al collega, il Sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui – raccogliendo, fino ad oggi, circa 10mila euro che serviranno per contribuire alla ricostruzione di parchi e spazi pubblici di Camerino. L’amministrazione comunale ha deciso di donare un gioco come segno di vicinanza a quelle comunità a cui non dobbiamo far mancare il nostro sostegno. E’ proprio nei momenti di difficoltà che le comunità devono stringersi ed aiutarsi. Sono onorato di poter essere il sindaco di una comunità che sa rinunciare. Con il primo cittadino ci saranno l’imprenditore Vittorio Focacci e l’amministratore del Golf Alisei, Manola Neri: due dei protagonisti delle “gare” di solidarietà che hanno consentito di raccogliere importanti donazioni.

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 15.6.2017

TORNA FORTEMAGAZINE


LA RIVISTA DELLA VACANZA CHIC AL FORTECOPERTINA_FM17_BASE

Forte dei Marmi_ Disponibile da una decina di giorni in versione digitale sulla piattaforma issuu.com il nuovo numero di ForteMagazine approda oggi nella sua tradizionale ed elegante veste cartacea anche nelle edicole, negli stabilimenti balneari e negli alberghi di Forte dei Marmi. Edizione numero diciassette per la rivista che ogni estate racconta l’eccellenza della vacanza al Forte, ambasciatrice e interprete del fascino unico che sprigiona dal mix di natura, relax, dolce vita, lusso e cultura che caratterizza la Forte dei Marmi dei giorni nostri. Grande tiratura, ricca foliazione e formato premium immutati rispetto allo scorso anno, ForteMagazine sarà in distribuzione gratuita fino a settembre in alberghi, bagni, locali alla moda, negozi, boutique, ristoranti, circoli sportivi per un totale di oltre 500 punti di distribuzione, 1200 consegne, 2400 recapiti door-to-door in ville e residenze di Forte dei Marmi, con distribuzione capillare anche nei principali eventi mondani dell’estate e, fuori da Forte dei Marmi, in 70 hotel a quattro e cinque stelle di Versilia, Lucca, Massa-Carrara, Pisa, Siena e Firenze. Numeri che con tutta probabilità fanno di ForteMagazine la rivista del segmento lusso con la migliore diffusione in Toscana.

ForteMagazine è patrocinata da Comune di Forte dei Marmi, Federalberghi, Consorzio Forte dei Marmi Promotion, Unione Proprietari Bagni e Centro Commerciale Naturale “Essere Forte”. I testi sono in lingua italiana, inglese e russa. Tra i servizi che caratterizzano questa nuova edizione si segnalano le interviste a Serena Dandini, regina della satira, al presidente di Nautica Italiana Lamberto Tacoli, alla curatrice d’arte Vittoria Crespi Morbio, un lungo articolo dedicato al pittore Plinio Nomellini, al quale la Versilia dedica quest’anno una grande retrospettiva. E ancora: un’inconsueta visione della spiaggia di Forte dei Marmi e un suggestivo percorso di visita sulle Alpi Apuane corredati da splendide immagini, un servizio dedicato agli artigiani del Forte, una passeggiata in bici sotto i pini e fra le ville del quartiere-giardino di Roma Imperiale, la consueta e ricchissima finestra sui Festival dell’estate, le segnalazioni di mostre, appuntamenti e spettacoli da non perdere, oltre naturalmente alla corposa sezione “Fortextra”, ricca galleria commerciale di luoghi, eventi e indirizzi per un’estate all’insegna dello shopping, dell’arte, dello stile, dell’esclusività e delle tentazioni gourmet.

Le redazioni e i colleghi che desiderano ricevere copie omaggio della rivista o che necessitano di ulteriori informazioni possono contattare:
Stefano Roni

redazione@fortemagazine.it,addì 15,6,2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^

INIZIATIVA DEL PARTITO SOCIALISTA ITALIANO GIUNGE ANCHE A LUCCA. “LE PRIMARIE DELLE IDEE. LA SINISTRA CHE TI PROTEGGE”.

Lucca_ ” Le primarie delle Idee , la sinistra che ti protegge” è questo il titolo dell’iniziativa nazionale che richiede la votazione on line  e domenica 18 giugno nelle piazze Italiane di Capoluoghi e Comuni. Gli argomenti di interesse pubblico sono la microcriminalità nei quartieri, i doveri dei migranti e l’accoglienza dei profughi, il risanamento delle periferie, lotta al gioco d’azzardo, difendere il Made in Italy, abbattimento al 4% Iva  su bollette di luce, acqua e gas. I risultati della consultazione pubblica  saranno oggetto di proposte parlamentari e battaglie politiche del Partito Socialista Italiano.
I cittadini di Lucca e Provincia interessati all’iniziativa potranno recarsi Domenica 18 giugno dalle ore 10,00 alle ore 18,00 presso Via Beccheria per votare direttamente in loco.

PSI Il coordinatore provinciale Carlo Bonuccelli e la coordinatrice di Lucca e Piana Elisa Gai.

Da Gabriele Martinelli, PSI di Lucca,addì 15.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, SERAVEZZA, LA RISVOLTA, PONTESTAZZEMESE, RIPA, CENTOQUINDICI, VITTORIA APUANA, FORTE DEI MARMI, PONTE DI TAVOLE, PONTEROSSO (Via lungofiume) PIETRASANTA, LA RISVOLTA, MULINA.

DSCN8542

DSCN8540

Stamani niente salita anche se poi 6 chilometri complessivi di ascesa sono stati compiuti su un percorso lungo circa 50 km: due volte Ruosina- La Risvolta ( 2,5 km) e una volta Pontestazzemese – Mulina ( 1 km). Stamani c’era la necessità di far girare le gambe dopo la salita di ieri a Passo Croce. Nel centro di Forte dei Marmi abbiamo incontrato Cipollini in bici.

DSCN8546

Giuseppe Vezzoni,addì 15.6.2017

EVENTI DI VENERDÌ 16/6 E PROGRAMMA DI SALA DELL’ESIBIZIONE DELLA FONDAZIONE FESTIVAL PUCCINIANO 

VOLEGNO- VENERDI 16 GIUGNO

ore 19,00 INAUGURAZIONE PRESSO IL CIRCOLO RICREATIVO OPERAIO DELLA MOSTRA DEI LAVORI REALIZZATI DAGLI ALLIEVI DEI LICEI ARTISTICI “PASSAGLIA” DI LUCCA E “STAGI” DI PIETRASANTA

ORE 21,00 PIAZZA DELLA CHIESA “ APERTURA UFFICIALE DEL SOLSTIZIO D’ESTATE 2017 “ SALUTI DELLE AUTORITÀ , DEGLI ENTI SOSTENITORI E ORGANIZZATORI

ORE 21,30 “OMAGGIO AL SOLSTIZIO D’ESTATE” CONCERTO DI ARIE E MUSICHE DEL MAESTRO GIACOMO PUCCINI ESEGUITE DA UN’ENSEMBLE DI ARTISTI DELLA FONDAZIONE DEL FESTIVAL PUCCINIANO

OMAGGIO AL SOLSTIZIO D’ESTATE 2017

Interpreti: Francesca Pacini (soprano) Tiziano Barontini (tenore)

Emanuele De Filippis (pianoforte)

Da la Boheme :

Che gelida manina” Tiziano Barontini

Si, mi chiamano Mimì” Francesca Pacini

O soave fanciulla “ Francesca Pacini, Tiziano Barontini

Da la Fanciulla del West:

Preludio” Emanuele De Filippis

Da La Rondine:

Ore dolci e divine” Francesca Pacini

Bevo al tuo fresco sorriso” Emanuele De Filippis

Da Turandot:

Tanto amor segreto” Francesca Pacini

Nessun dorma” Tiziano Barontini

Da Roberto Natalini,addì 15.6.2017

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2175 del 14 e 15 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

COMUNICAZIONE REDAZIONALE:

Abbiamo rinviato a domani il comunicato del consigliere regionale Donzelli del gruppo Fdi in merito all’approvazione dell’istituzione della Commissione d’Inchiesta per quanto concerne l’utilizzo dei finanziamenti pubblici regionali da parte di UNCEM Toscana.

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PROMOZIONE DEL TERRITORIO: SERAVEZZA PROTAGONISTA NELLA PRIMA PELLICOLA INDONESIANA GIRATA IN ITALIA. IERI IL SOPRALLUOGO ALLE CERVAIOLE. DOMANI IL VIA ALLE RIPRESE

20170614_film-indonesiano_3712

20170614_film-indonesiano_3630Seravezza_Il fascino “esotico” dell’Italia e della Toscana raccontato non attraverso il classico Grand Tour delle città d’arte, bensì con gli scorci, le ricchezze paesaggistiche e gli stili di vita di un territorio come quello versiliese, ancora tutto da scoprire. È l’idea ispiratrice del film “The Gift” che l’affermato giovane regista indonesiano Hanung Bramantyo, molto seguito ed apprezzato in tutto il sud-est asiatico, inizierà a girare nei prossimi giorni a Seravezza e dintorni, tra i richiami mondani della costa e la ruvida bellezza delle Alpi Apuane e dei suoi magnifici marmi. La pellicola – prima produzione indonesiana a sbarcare ufficialmente in Toscana, se non addirittura in Italia – vedrà impegnata una troupe di ben venti persone giunte appositamente da Giacarta. L’inizio delle riprese è stato annunciato questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Mediceo di Seravezza dal sindaco Riccardo Tarabella e dall’assessore alla promozione e valorizzazione del territorio Giacomo Genovesi, presenti il regista Hanung Bramantyo, il produttore Anirudhya Mitra e i line producer, nonché grandi fautori del progetto, Jacopo Cappuccio e Malina Andryani.


Nei mesi scorsi, in totale anonimato, regista e produttore hanno già fatto un sopralluogo in Versilia, che ieri è stato ulteriormente affinato con visite ad ulteriori location, tra le quali la Villa Medicea e il centro storico di Seravezza e le cave di marmo delle Cervaiole, sul Monte Altissimo, di proprietà della società Henraux. Luoghi apprezzati a tal punto da volerne fare lo scenario principale del lungometraggio, che racconta il viaggio di una giovane turista indonesiana nell’affascinante terra di Toscana. 
Facile immaginare l’effetto di promozione territoriale che il film potrà avere verso il pubblico indonesiano e quello di altri Paesi del sud-est asiatico. La grande notorietà del regista consente infatti di dare pressoché per certo il passaggio di “The Gift” ai principali festival cinematografici dell’area – Indonesia, Giappone, Australia, Brunei, Malesia, Corea, Singapore –, la cui florida economia spinge un crescente numero di facoltosi viaggiatori verso l’Europa e l’Italia in particolare. Per restare alla sola Indonesia, va ricordato che il Paese conta oltre 250 milioni di abitanti, segna una crescita costante del Pil, attorno al cinque per cento annuo, ed ha un volume d’affari con l’Italia di 3,69 miliardi di euro l’anno. Nel 2013 gli indonesiani che hanno visitato l’Italia sono stati più di ventitremila, cresciuti dopo l’Expo milanese. Viaggiatori curiosi, ma anche nuovi consumatori che si muovono con vivacità sui mercati dell’alto di gamma, amano l’eleganza ed apprezzano i prodotti dell’eccellenza manifatturiera italiana, dagli arredi ai marmi pregiati.

«Crediamo che il film rappresenti un’occasione di grande visibilità per il nostro territorio ed è per questo che abbiamo sposato subito il progetto, offrendo la nostra massima collaborazione a Jacopo Cappuccio e alla moglie Malina Andryani, instancabili promotori di scambi e iniziative culturali tra Italia e Indonesia», dichiara il sindaco Riccardo Tarabella. «Lavoriamo e lavoreremo sempre con impegno e su più fronti per far conoscere Seravezza e per promuoverne la bellezza paesaggistica, la storia, la cultura, le tradizioni, in Italia come all’estero».

Jacopo Cappuccio e Malina Andryani sono gli ideatori e direttori del Festival del Cinema di Indonesia, che si tiene a Firenze (la prima edizione fu a Pietrasanta, sei anni fa) e che nel 2016 ha avuto come madrina la star internazionale Anggun, alla quale il sindaco Nardella ha consegnato le “Chiavi della Città”. La notizia è rimbalzata su diciotto delle principali testate giornalistiche indonesiane e sulla televisione Metro Tv.

«Conosciamo ormai molti registi indonesiani interessati ed incuriositi dall’Italia, che hanno in programma di venire a girare i loro film qui», dicono Cappuccio e Andryani. «È un’importante opportunità, da saper cogliere. Non basta purtroppo esporre il cartellino “Italia” per pensare di attrarre turisti e consumatori di queste nuove realtà economiche in espansione. Occorre invece lungimiranza e una visione attuale del mondo: come dimostra la Città di Seravezza e la sua amministrazione, capace di vedere lontano e assicurarsi un posto in prima linea, facendosi conoscere, è il caso di dirlo, in anteprima».
Il regista Hanung Bramantyo: «Amo da sempre l’Italia, anche perché trovo molto affine la sua cultura con quella del nostro Paese. In questo film ho scelto di mostrare non tanto le mete universalmente note delle grandi città d’arte, ma un’Italia più intima e genuina, adatta comunque a fare da sfondo alla storia d’amore che la pellicola racconta».

Anirudhya Mitra della casa di produzione Seven Sunday Films: «Abbiamo trovato a Seravezza un’ottima accoglienza e siamo molto grati del supporto ricevuto. Il nostro regista è molto soddisfatto delle location. Confidiamo in un buon risultato artistico, anche perché il progetto è stato espressamente pensato per una diffusione internazionale, grazie anche alla partecipazione a diversi festival cinematografici».

L’assessore Giacomo Genovesi: «In pochi mesi il nostro territorio è stato scelto come scenario privilegiato di molti eventi e progetti, da campagne pubblicitarie per note case di moda a, non ultima, questa importante produzione cinematografica. Il nome di Seravezza sta crescendo a livello internazionale e di questo non possiamo che esserne fieri».

Ufficio Stampa Fondazione Terre Medicee

Stefano Roni, addì 15.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

FESTIVAL DI MONTAGNA “IL SOLSTIZIO D’ESTATE” 16-25 GIUGNO STAZZEMAVia Carina Nebula, Colle della Lettera, Gruppo Pania della Croce (S. Petroni e G.C. Polacci, 2014

Invio il programma de Il Solstizio d’Estate 2017, iniziativa che avrà come tema l’alpinismo sulle Alpi Apuane. Si tratta della 20esima edizione della rassegna del Solstizio d’Estate che si terrà tra i paesi di Cardoso, Pruno e Volegno (Stazzema, LU) dal 16 al 25 giugno. Programma Solstizio 2017 aggiornato 26 Aprile BOZZA

Stazzema_ Tra gli eventi in programma incontri con Alessandro Gogna, Silvia Petroni, la Scuola di Alpinismo Monteforato, una gara di bouldering organizzata da Versante Apuano, un concerto della prestigiosa rassegna Musica sulle Apuane, conferenze e incontri per parlare di Apuane, una mostra fotografica sull’alpinismo in Apuane, vendita e degustazione di prodotti locali, spettacoli e musica, per grandi e piccoli (vedi programma). LOCANDINA

Il tutto nella magica atmosfera dell’alba nel foro del Monte Forato.

Una bella iniziativa per valorizzare il territorio dell’Alta Versilia e l’attività alpinistica su queste montagne. 

Tra gli altri, collaborano all’organizzazione della manifestazione l’associazione di volontariato I raggi di Belen, che da vent’anni si occupa del Solstizio e di altre iniziative culturali e sociali, la sezione CAI di Pietrasanta, il CAI regionale toscano, il Parco Regionale delle Alpi Apuane, il Comune di Stazzema, la Fondazione Festival Pucciniano e Musica sulle Apuane.

In allegato il programma, una foto dell’alpinista Silvia Petroni, il tema del Solstizio 2017 e la locandina della serata del 18 giugno.

Per ulteriori informazioni: 

https://www.facebook.com/iraggidibelen.it/?fref=ts

http://www.caipietrasanta.it/h

ttp://www.iraggidibelen.it/

Da Giovanni Guidi,addì14.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

AMBIENTE: CAMPIONAMENTI SUI TERRENI DEL BACCATOIO, PRELIEVI NELL’AREA EX INCENERITORE

Foto Piano Caratterizzazione Falascaia Baccatoio

90 giorni per i risultati delle analisi. L’amministrazione Mallegni punta al ripristino ambientale del sito di Falascaia.

Ingegneri, geologi e tecnici di Ersu sulle sponde del torrente Baccatoio. È partito il piano di caratterizzazione del corso d’acqua per procedere al definitivo ripristino ambientale del sito di Falascaia. Ultimata la messa in sicurezza dell’area ex inceneritore, il Comune di Pietrasanta ha commissionato a Ersu una serie di carotaggi per valutare lo stato dei terreni ed approntare un eventuale piano di bonifica. Sono stati eseguiti in tutto 9 sondaggi spondali e 3 in alveo, operazioni compiute sotto la supervisione di Arpat. I risultati delle analisi arriveranno tra 90 giorni. La squadra che ha operato i campionamenti era formata dall’ingegnere e direttore di Ersu, Walter Bresciani Gatti, dal geologo Francesco Ceccarelli e dai tecnici del laboratorio chimico Idroconsult. Sul posto sono intervenuti anche il vicesindaco di Pietrasanta,Daniele Mazzoni e l’assessore ai Lavori Pubblici, Simone Tartarini, per monitorare la situazione.

Vogliamo appurare se i terreni del Baccatoio siano inquinati o meno – ha spiegato Mazzoni – In caso di risultato positivo dei campionamenti, siamo pronti a predisporre un intervento di bonifica per ripristinare condizioni di totale sicurezza nell’area. Vogliamo tutelare la salute dei cittadini e sgomberare il campo da dubbi e ombre per dormire finalmente sonni tranquilli anche se la triste vicenda dell’inceneritore ha segnato tutti noi. L’amministrazione Mallegni, da sempre contraria al concetto di incenerimento e trattamento in discarica dei rifiuti, oggi si sta battendo per far chiudere anche il sito di Cava Fornace. La nostra politica per la gestione del rifiuti passa dal porta a porta, dalla raccolta differenziata, non da discariche e termovalorizzatori”.  

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 14.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

TURISMO: PARCO GEOMINERARIO A VALDICASTELLO, PRIMO SOPRALLUOGO COMITATO ESPERTI 

Foto ispezione Parco geominerario Valdicastello

Foto ispezione Parco geominerario Valdicastello 2 

Pietrasanta_Il primo passo sarà l’apertura e l’attivazione del museo delle miniere e del centro visite realizzato all’interno dell’ex complesso industriale di Valdicastello, in località Rezzaio che l’amministrazione sta completando e che la popolazione ha già potuto vedere in anteprima nelle scorse settimane in occasione di un incontro pubblico. Il secondo sarà il completamento della bonifica del sito dall’amianto che l’amministrazione comunale di Pietrasanta guidata da Massimo Mallegni sta portando avanti, vista anche la delicatezza dell’intervento, a step funzionali (già rimossi 580 metri) e che interesserà anche la galleria del Pollone dove nelle scorse settimane è stato riaperto il sentiero per consentire la rimozione delle lastre di amianto a terra. In corso la verifica, da parte degli esperti, per riaprire l’antica sentieristica che dal Pollone, quindi da Valdicastello, porta fino al Parco della Pace, a Stazzema. L’obiettivo è trasformare quella che fino ad oggi è stata vista come una presenza scomoda nella frazione di Valdicastello, anche a causa della vicenda tallio, in una risorsa da sfruttare nell’ampiezza di tutte le sue potenzialità minerarie, ambientali e turistiche. Il primo test, in occasione della IX Giornata Nazionale delle Miniere, ha già dato un ottimo riscontro con una sessantina di escursionisti e molte richieste nei giorni successivi.

Definita dal comitato scientifico voluto dal Comune di Pietrasanta ed istituito ad inizio 2017 che in queste ore sta effettuando un sopralluogo, il primo embrione della road map che dovrà portare alla nascita del Parco geoarcheominerario di Valdicastello. Al sopralluogo erano presenti l’Assessore all’Ambiente, Simone Tartarini, il Presidente del Consiglio, Francesca Bresciani, il consigliere comunale, Giacomo Vannucci, Alessandra Mazzei, per lo staff del Sindaco e Sujen Mancini, per conto dell’Ufficio Ambiente, i geologi Emilio Pistilli e Paolo Castellani, consulenti del Comune, il direttore delle Miniere, Giovanni Santomaso insieme al sorvegliante delle miniere, Simone Pardini. Ed ancora Andrea Dini del CNR – Istituto di Geoscienze e Georisorse, Gianni Bedini, il professore Graziano Di Giuseppe della Facoltà di Biologia del Dipartimento di Zoologia e Debora Brocchini  del Parco di San Silvestro.  Con l’escursione di stamattina verranno valutati anche potenziali siti sir-sic quali buca dell’angina e alcune gallerie di pollone dove è stata rilevata la presenza di specie animali quali chirotteri e geotritoni e particolari essenze botaniche.

L’escursione del comitato – spiega Tartarini – ci consentirà di visionare e valutare con gli esperti tutte le potenzialità del sito ed iniziare ad individuare un percorso inclusivo che metta in connessione storia e territori. Ma anche di valutare potenziali siti di interesse regionale e comunitario, dividendo i progetti anche in base alle risorse, per intercettare finanziamenti che possano aiutarci a consegnarli in sicurezza e con finalità turistiche e culturali alla comunità. E’ un lavoro importante quello che stiamo portando avanti ma è un lavoro indispensabile per ridare alla frazione di Valdicastello una prospettiva convertendo quella che è stata una penalità in una risorsa economica, turistica e di immagine. Il nostro progetto prevede la realizzazione del parco geoarcheominerario che comprende i siti ex Edem e lo sviluppo di un percorso naturalistico e storico, che tocchi anche Casa Carducci e il Museo di Sant’Anna di Stazzema. Il parco di Valdicastello sarà un simbolo della rinascita di questa comunità”. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta.addì 14.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^

A SERAVEZZA IL CONFRONTO DEMOCRATICO È AGONIZZANTE

SeravezzaSiamo oramai a metà di questo 2017 e, ad oggi, l’ultimo Consiglio Comunale nel quale si è potuto discutere e presentare interrogazioni risale addirittura al 7 marzo scorso.

Già in passato l’opposizione aveva denunciato questo lassismo e l’amministrazione aveva promesso che le scadenze dei Consigli Comunali sarebbero state più fitte. Come sempre si è trattato di promesse da marinaio.

Giova ricordare che i Consigli Comunali sono il momento dove si esercita il confronto democratico più importante di ogni Comune. Lì infatti le forze politiche di minoranza presentano le loro interrogazioni, le loro mozioni, incalzando l’amministrazione a rispondere del proprio operato.

Evidentemente a Seravezza tutta questa voglia di democrazia non c’è da parte del PD, partito che esprime quasi per intero la maggioranza attualmente al potere.

Invitiamo il Sindaco Tarabella ed il Presidente del Consiglio Comunale Biagi ad essere più sensibili e reattivi: si ricordino che loro non sono i padroni del Comune.

Francesco Speroni 

Lega Nord – Seravezza,addì 14.6.2017

Sostituita la versione precedente perché era sbagliata. ore 21,26

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

GEMELLAGGI: PACCHETTI TURISTICI E VETRINE PRODOTTI TIPICI NELLE CITTÀ GEMELLATE, OK VERTICE AD ECAUSSINESS Foto Vertice Ecaussiness Gemellaggi

Pacchetti turistici per favorire nuovi flussi, vetrine di prodotti tipici locali e accordi tra produttori per proporre le specialità agroalimentari Made in Pietrasanta (e Made in Versilia) ai consumatori nelle città gemellate diEcaussiness (Belgio), Granzach Wyhlen (Polonia) e Secunia (Romania).

Pietrasanta_Pietrasanta prova a dare un nuovo significato alla parola gemellaggi che travalichi il concetto di scambio culturale allargando le opportunità per tutta la comunità. Proposte che sono portate in occasione del vertice di Ecaussiness, che si è tenuto lo scorso weekend, dalle ambasciatrici pietrasantine, la Presidente del Comitato Gemellaggi, Daniela Zalcetti, l’Assessore alle Relazioni Internazionali, Lora Santini e dalla componente del Comitato, Carla Tonacchera e che è servito a pianificare le future iniziative tra le quattro città coinvolte.

Guardiamo ai gemellaggi con una visione molto più ampia – spiega la Zalcetti – cercando di amplificare le relazioni dal punto di vista commerciale tra le città con cui siamo gemellati. Turismo e specialità agroalimentari sono i due hub su cui lavorare nei prossimi mesi per favorire lo sviluppo di un turismo di conoscenza che coinvolga le rispettive comunità attraverso pacchetti e convenzioni con strutture alberghiere e tour guidati e la nascita di una rete di prodotti e produttori interessati ad aggredire nuovi mercati con le loro eccellenze. Pensiamo al vino, all’olio, ai formaggi e all’artigianato artistico”.

Per l’Assessore alle Relazioni Internazionali Santini l’incontro con tutti i delegati dei gemellaggi è stato “un altro passo avanti che conferisce al concetto di gemellaggi una valenza moderna ancorata alle economie delle rispettive realtà. A Ecaussiness Pietrasanta ha portato un contributo determinante in questa direzione convinti che i gemellaggi siano sempre di più una bella chance per mettere in mostra le città, alimentare nuovi flussi turistici in particolare nei periodi di media e bassa stagione e far conoscere ed apprezzare l’agroalimentare Made in Tuscany di cui siamo una piccola grande espressione. Lavoreremo per mettere in contatto i produttori locali con i produttori delle città gemellate per attivare nuovi canali commerciali: stiamo seminando opportunità. I gemellaggi, prima di oggi, non avevano mai avuto questa valenza e siamo onorati di essere stati i primi a proporli”. Pietrasanta, in questo senso, è una delle città più dinamiche e sensibili avendo attivato, organizzato e promosso alcune delle iniziative più importanti come il Torneo della Pace, il flash mob per l’Europa con 300 ragazzi arrivati anche da Grenzach Wyhlen, l’accordo con l’isola di Tenerife e con la città di Bal Harbour – Miami, i viaggi studio in Germania e Francia senza dimenticare l’Alabama dove ogni anno Pietrasanta è presente con un proprio artigiano all’evento di Sylacauga oltre ad avere firmato un accordo di reciproco scambio commerciale ed artistico.

I gemellaggi – conclude la Zalcetti – possono essere una ulteriore leva economica per la città. Vogliamo sfruttare ogni opportunità nell’interesse della nostra comunità e delle nostre imprese”. 

Ufficio Stampa Comune di Pietrasanta,addì 14.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

DOPPIO TITOLO ITALIANO NELLA GINNASTICA ARTISTICA PER LE GIOVANI ATLETE DE “LA ROSA DI SERAVEZZA” AI CAMPIONATI UISP20170614_atlete la rosa-20170612-WA0000

Seravezza_ Si conclude nel più dolce dei modi, ovvero con la conquista di un doppio titolo italiano, la cavalcata stagionale delle ragazze dell’associazione sportiva “La Rosa di Seravezza”, da domenica ufficialmente campionesse nazionali Uisp nella categoria mini 3A sia con la squadra senior sia con quella mista. Il tutto accompagnato dal buon settimo piazzamento dell’altra squadra mista. Un ulteriore e deciso passo avanti rispetto alla già ragguardevole medaglia di bronzo ottenuta lo scorso anno sempre a livello italiano.
I successi sono arrivati al termine di un lungo ed entusiasmante week-end di gare ad Urbino, al quale le versiliesi sono approdate con in tasca i titoli di campionesse e vicecampionesse toscane, rispettivamente con le squadre mista e senior. E ad Urbino i risultati sono stati davvero eccellenti. Il primo posto della senior è arrivato in virtù dell’oro alla trave e del quinto posto al corpo libero di Serena Giannini, dell’oro al volteggio e dell’argento al trampolino di Francesca Nicoletti, dell’argento al volteggio e del quarto posto al trampolino di Chiara Pardini, dell’argento al corpo libero e del terzo posto alla trave di Giada Pierini. Il titolo nazionale della squadra mista è stato conquistato invece con Serena Galleni, seconda alla trave, Lavinia Hurschler, terza al corpo libero, Malena Tartarini, oro al corpo libero, e Tosca Tartarini, oro alla trave e bronzo al volteggio. Il settimo posto per l’altra squadra mista è arrivato con le prestazioni di Matilde Bambini, quinta al corpo libero e settima alla trave, Alice Gherardi, Caterina Mazzoni e Sarah Poli, sesta al corpo libero.
Incontenibile la soddisfazione delle preparatrici Laura Cinquini e Serena Franceschini che ora guardano al saggio finale del 1° luglio a Forte dei Marmi come ad una grande festa per celebrare i titoli nazionali. Ma prima, giovedì 22 giugno alle ore 17, atlete ed istruttrici saranno ricevute a Palazzo Mediceo di Seravezza per ricevere un riconoscimento ufficiale da parte delle autorità. «Ci congratuleremo per i risultati raggiunti e consegneremo loro i diplomi di merito», annuncia il consigliere delegato allo sport del Comune di Seravezza Francesca Bonin. «E visto che alcune delle ragazze vincenti risiedono a Pietrasanta, condivideremo la cerimonia con il Comune vicino, rappresentato nell’occasione dall’assessore allo sport Andrea Cosci».

«Voglio complimentarmi anch’io con le ragazze dell’associazione “La Rosa”», dichiara da parte sua l’assessore Cosci «per gli ottimi risultati ottenuti ai campionati nazionali Uisp disputati a Urbino. Lo sport anche in questo caso, dato che molte ragazze sono residenti a Pietrasanta, non ha confini comunali e l’eccellente risultato dimostra ancora una volta dell’impegno non solo delle atlete ma anche di tutta la società».

Segreteria del sindaco di Seravezza, addì 14.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

“SÌ, VIAGGIARE” AIDO, FONDAZIONE TERRE MEDICEE, COMUNE DI SERAVEZZA

Chiedo gentilmente di pubblicare/trasmettere il comunicato che segue:locandine a3 250 pz

Versilia_ Continuano le iniziative del Gruppo Intercomunale AIDO di Seravezza-Stazzema-Forte dei Marmi per il progetto associativo regionale di “Toscana Capitale della Donazione” iniziato circa dodici mesi fa e che terminerà il prossimo 31 luglio prossimo. Vale la pena ricordare che la Toscana da oramai alcuni anni è in proporzione al numero di abitanti la regione con il maggior numero di donatori di organi tessuti e cellule per milione di abitanti. Per continuare a promuovere la cultura della donazione il gruppo propone lo spettacolo “SI VIAGGIARE”, un viaggio tra le canzoni di Lucio Battisti, realizzato da RockOpera che si terrà VENERDI’ 16 GIUGNO ALLE 21,15 nell’area medicea a Seravezza con il patrocinio del Comune di Seravezza e la Fondazione Terre Medicee.

“SI VIAGGIARE”  non è una mera riproposta nè un tentativo di imitazione di Battisti. Gli arrangiamenti musicali particolarmente curati e un’atmosfera “intima” stile “recital” sono gli ingredienti di questa serata per ricordare le canzoni che hanno segnato un’epoca.

Lo spettacolo è stato rappresentato con grande successo in teatri prestigiosi come il “Coccia” di Novara, il “Nuovo” di Milano, La “Versiliana” di Marina di Pietrasanta ed in numerosi festival e manifestazioni pubbliche.

La Presidente Barbara Baldacci, addì 14.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, IACCO, PASSO CROCE, IACCO MULINADSCN8531DSCN8527

Una pedalata di 38 chilometri, di cui 18 in salita, 18 di discesa e 2 di falsopiano. Da Iacco ai 1140 metri di Passo Croce ci sono 17 km di salita, mentre 1 km di ascesa da Pontestazzemese a Mulina. Il dislivello complessivo è prossimo ai 1200 metri. A sessantotto anni suonati siamo ritornati lassù a ridosso dei torrioni del Monte Corchia in una mattinata in cui non avremmo scommesso neppure una lira della vecchia moneta che saremmo stati capaci e soprattutto motivati di tanto, disposti a sopportare una ascesa lunga 17 chilometri e che presenta negli ultimi 6 km la parte più dura, sia come acclività sia come approccio psicologico per i lunghi rettifili che si parano davanti. Il “turbo” l’abbiamo sentito entrare all’altezza del bivio per Terrinca e poco dopo ci ha spinto a tentare l’ascesa per Pian di Lago fino al bivio in località Le Lame, da cui si può scendere a Levigliani. Giunti al bivio e costatando che il ” turbo” girava ancora bene, abbiamo proseguito per Passo Croce. Una salita che sembra senza fine ma che in cima ti ripaga ampiamente della fatica compiuta. Salire lassù significa disporci alla preghiera. La salita toglie di torno le nostre debolezze e le cattiverie e proietta il ciclista in quella dimensione universale rivolta agli altri e al sacrificio, capace di farci abbracciare il mondo per quella consapevolezza che ci arricchisce e ci premia con il dono più bello che la vita continua a darci: la salute e la forza fisica e morale che ci porta a toccare il cielo pervasi di un amore indefinito ma quanto mai avvertito e sgravati dalle umane pesantezze. Peccato che poi si ridiscenda e si perda tutto. A volte, tronfi per qualcosa che è nostro solo in piccola parte, ci si appesantisce pure.

Giuseppe Vezzoni,addì 14.6.2017

19055508_1481008751962450_9136267924255566095_o

INVITO EVENTI 21° ANNIVERSARIO ALLUVIONE IN VERSILIA

Nuovo Blog Liberacronaca2 da Italia bene comune di pochi n. 2174 del 13 e 14 giugno 2017

https://liberacronaca2.wordpress.com/

Libero foglio on line del Comune di Stazzema e dell’Alta Versilia: storia, arte, tradizione, politica e informazione.

Dal numero 1536 qualunque e-mail pubblicata sul blog liberacronaca2 sarà seguita da nome, cognome del soggetto che l’ha inviata e da questa SPECIFICAZIONE:

Il blog non si assume nessuna responsabilità in ordine alla veridicità delle comunicazioni.

Ciò non ci esime eventualmente dall’ intervenire su quanto riteniamo pregiudizievole.

E’ assicurato il diritto di replicare.

Evitiamo le offese, il turpiloquio, le ingiurie alla razza/sesso/religione e il ricorso al linguaggio che violi la legge italiana, istighi a delinquere, alla violenza, alla diffamazione, ecc..

Precisato ciò, il blog liberacroanaca2 non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali commenti lesivi dei diritti di terzi.

AVVERTENZA: Qualora il giornaliero link di Libera Cronaca che inviamo non giungesse a destinazione si può accedere al blog  attraverso Google scrivendo semplicemente liberacronaca2 unitamente alla data e poi cliccare.

Blogger Giuseppe Vezzoni

giuseppevezzoni@gmail.com

IL PD TACE SULLA NUOVA ASSUNZIONE PER LO STAFF DEL SINDACO DI SERAVEZZA

Seravezza_Abbiamo atteso qualche giorno, certi che il segretario del Pd di Seravezza alzasse la sua voce e tuonasse contro la nuova assunzione nello staff del Sindaco. Ma non abbiamo letto niente e un po’ preoccupati per questa assenza, siamo costretti ad intervenire.

Eppure, nell’occasione della nomina di Costa nell’ufficio di staff, a rimborso spese da definire, egli stesso aveva bacchettato Andrea Giorgi e Patto Civico, per non aver capito “un incarico affidato alla luce del sole”, a chi aveva “meritoriamente rinunciato a ogni compenso”.  Non capivamo, noi, le parole “fiducia e gratis”, soprattutto per noi “la questione del gratis è poco comprensibile” e non riusciamo a “concepire che qualcuno si renda invece disponibile per puro spirito di servizio”.

E adesso? Ora che è stata assunta una nuova persona nello staff del Sindaco a 12.000 euro l’anno se ne sta zitto zitto? Lui è il suo partito non hanno niente da dire? 

Perché delle due l’una: o avevano ragione prima su Costa e hanno torto su Da Prato, o viceversa.

Quando si dice la sfortuna: Giannini ha appena finito di difendere un incarico gratuito e subito il Sindaco ne sforna un altro, sempre per la sua inutile segreteria, ma stavolta a pagamento cioè a carico del cittadino. E allora? Silenzio, anche perché, pure, la neo assunta fa parte della direzione nazionale del suo partito.

Bell’esempio di politica un tanto al chilo e arrivederci alla buona amministrazione.
Noi di Patto Civico continuiamo a pensarla come sosteniamo da quasi un anno a questa parte: in un contesto dove le risorse sono poche e le necessità sono tante, trovare i soldi per lo staff del Sindaco grida vendetta. Già un funzionario di categoria D è destinato a questa funzione e ci sono esigenze di spesa molto più urgenti e importanti. 

E se si voleva investire sul personale, vista la nota carenza nel Comune,  una assunzione part-time sarebbe stata necessaria in altri uffici e non certo nella segretaria del Sindaco, che adesso, con tre addetti, è di dimensioni sproporzionate in assoluto e rispetto agli altri settori.

Per noi tutto ciò significa essere fuori da un normale contesto amministrativo. Rileviamo, per adesso, come anche i bambini, prima delle selezioni effettuate in Comune e alla Fondazione sapessero chi sarebbe stato designato. E questo è un segnale che andava assolutamente evitato.

Grazie,

Patto Civico di Seravezza,addì 13.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PISTA CICLOPEDONALE: INSTALLATI OTTO PANNELLI CON IMMAGINI D’EPOCA DEL PONTE DI TAVOLE E DELLA VIA DI MARINA. LAVORI DELLA PISTA QUASI ULTIMATI.

20170613_pannelli-ciclabile_3692

20170613_pannelli-ciclabile_3685
Inaugurazione ai primi di luglio

Seravezza_ Il nuovo tratto di pista ciclopedonale in corso di completamento fra via D’Annunzio e la piscina comunale porta in dote otto pannelli fotografici con suggestivi scorci d’antan del Ponte di Tavole e della via di Marina. I pannelli sono stati installati stamani proprio sul Ponte di Tavole.

«Uno spaccato di memoria dei luoghi offerto a chi transita sul ponte», spiega l’assessore ai lavori pubblici Giuliano Bartelletti. «Ringraziamo progettisti per la bella idea e i signori Luigi Ciambelli e Alessandro Carli per aver fornito le immagini d’epoca riprodotte sui pannelli».

Le foto mostrano scorci del fiume Versilia, del caratteristico ponte in mattoni precedente a quello attuale, della via di Marina con qualche raro carretto o viandante. Si vedono le lavandaie nel fiume, c’è la scolaresca in posa per la foto ricordo della scampagnata. Scene di una Versilia che non c’è più, ma che fa piacere ricordare, anche come testimonianza delle tracce – lievi ma indelebili – che giorno dopo giorno il tempo lascia sui luoghi.

Per la pista ciclopedonale – strutturalmente completa e già assai utilizzata – siamo ormai ai ritocchi finali: illuminazione, cordoli e asfaltatura a posto, manca ormai solo la verniciatura del manto (anche di questa una parte è già stata realizzata) e la messa a punto finale della segnaletica. L’inaugurazione ufficiale è prevista per i primi di luglio.

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 13.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

AL MEDICEO LA MOSTRA SUI MANIFESTI D’EPOCA ABBINATA AL MEMOFESTmanifesto d'epoca

Seravezza_In occasione del Memofest, il Festival della Memoria andato in scena con successo lo scorso fine settimana a Palazzo Mediceo, l’Assessorato alla Promozione e Valorizzazione del Territorio di Seravezza propone una piccola esposizione di 14 manifesti cartacei, stampati tra il 1941 e il 1944, relativi al periodo della Seconda Guerra Mondiale.

Sarà possibile ripercorrere la storia di Seravezza e della Versilia attraverso particolari momenti fissati nella memoria proprio grazie a questi manifesti. Si ricorderà, infatti, di quando i commissari prefettizi nel 1944 sospesero per motivi di sicurezza le fiere di San Biagio e di San Giuseppe, in vista di possibili attacchi aerei, o di quando alla popolazione di Querceta veniva imposto il coprifuoco da parte del comando militare tedesco.

Tutti i manifesti presenti alla mostra fanno parte dell’Archivio della Memoria, una sezione molto importante dell’Archivio Storico Comunale di Seravezza, che raccoglie testimonianze, fatti e vicende del periodo del secondo conflitto mondiale che permettono di ricreare uno spaccato reale e concreto della travagliata storia di Seravezza e della Versilia in quel delicato momento.

Obiettivo della mostra: legare l’importante manifestazione del Memofest al territorio, valorizzando quella memoria che più caratterizza Seravezza e la Versilia, in questo caso quella connessa alla seconda guerra mondiale, alla Resistenza e alla Liberazione. Sicuramente un valore aggiunto al Festival della Memoria e al suo forte significato.

La mostra, ad ingresso libero e gratuito, è stata inaugurata sabato 10 giugno in contemporanea con l’inizio del Memofest. Si tiene presso la Sala Narrativa della biblioteca comunale “Sirio Giannini” di Palazzo Mediceo e si concluderà venerdì 16 giugno 2017. L’orario di apertura al pubblico coincide con quello della biblioteca comunale: da lunedì a venerdì dalle 14.30 alle 19 e lunedì mattina dalle 9 alle 13.

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 13.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

“SVUOTA LA CASA RIEMPI LA SCUOLA”: I RAGAZZI DEL FRASSO SECONDI CLASSIFICATI NEL PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE DI ERSU

Seravezza_Davvero un bel riconoscimento quello ottenuto dagli alunni della scuola “Gianni Rodari” di Seravezza, in località Frasso, che si sono classificati al secondo posto al concorso promosso da ERSU “Svuota la casa e riempi la scuola”, progetto che ha coinvolto le scuole elementari e medie della Versilia, premiando quelle che hanno conferito la maggior quantità di RAEE (piccoli elettrodomestici) negli appositi bidoni. Agli studenti sono stati consegnati 2 raccoglitori, uno per i piccoli RAEE e l’altro per le pile e batterie dei cellulari, oggetti che troppo spesso finiscono nei rifiuti indifferenziati. ERSU ha poi pesato tutti i rifiuti raccolti e ha decretato i vincitori sulla base del quantitativo conferito. Nei giorni scorsi l’Amministratore Unico di ERSU, Alberto Ramacciotti, alla presenza anche dell’Assessore Dino Vené e dei funzionari dell’Ufficio Ambiente del Comune di Seravezza, ha premiato i ragazzi che hanno partecipato a questo progetto, guidati dalla Prof.ssa Silvia Gianfranceschi.

Segreteria del sindaco si Seravezza,addì 13.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

THE GIFT

Inizio riprese del primo film indonesiano girato in Toscana

Seravezza_Mercoledì 14 giugno 2017 ore 11:00 Conferenza stampa a Palazzo Mediceo, Viale Leonetto Amadei 230 Seravezza. Partecipano:Riccardo Tarabella, Sindaco del Comune di Seravezza; Giacomo Genovesi, Assessore alla promozione e valorizzazione del territorio del Comune di Seravezza; Hanung Bramantyo, Regista; Anirudhya Mitra, Produttore; Jacopo Cappuccio e Malina Andryani, Line Producers
Ufficio Stampa Fondazione Terre Medicee

Stefano Roni, addì 12.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^

RIAPRE LA MOSTRA FOTOGRAFICA DI FRANCESCA MARRAI A PALAZZO CIVICO DI QUERCETA

Seravezza_ Torna a Palazzo Civico a Querceta la mostra della versiliese Francesca Marrai dal titolo “Ogni io che sei”, già nel programma di Seravezza Fotografia dello scorso febbraio. E’ possibile visitare l’esposizione fotografica fino a fine estate. Il lavoro autobiografico della Marrai, dunque, torna a Querceta e ripropone i sedici autoscatti, realizzati a partire dal 2011, in formato 35×70. Un’esposizione introspettiva che si concentra sui dettagli che, seppur minimi, la stessa Marrai riesce a rendere quasi magici, sicuramente i veri protagonisti della fotografia.

Dalla luce ai vestiti, dai toni cromatici alla composizione: un esercizio preciso e intenso, tale da far focalizzare l’attenzione esattamente sugli elementi scelti dall’artista.

«Ancora una mostra a Querceta – commenta l’Assessore alla valorizzazione e promozione del territorio Giacomo Genovesi – e non sarà l’ultima. L’intenzione della nostra amministrazione, infatti, è quella di utilizzare sempre più spesso l’atrio al pianoterra di Palazzo Civico per scopi espositivi e artistici. Lo spirito culturale di Seravezza non può e non deve esaurirsi con l’Area Medicea e il centro. Vogliamo che a tutto il territorio comunale venga riconosciuta una potenzialità artistica e attrattiva e siamo molto felici che Francesca Marrai, quercetana doc, sia una tra i primi artisti che hanno inaugurato questa nuova tradizione».

Segreteria del sindaco di Seravezza,addì 13.6.2017

^^^^^^^^^^^^^^^^^^

PEDALATA ODIERNA: MULINA, SERAVEZZA, PONTE DEL PRATALE, IACCO, COLLEPIANO DI RETIGNANO, POLLACCIA, SP.10 PER ARNI, POLLACCIA, COLLEPIANO DI RETIGNANO, IACCO, MULINA.

20170613_115327

20170613_115313

20170613_115259

Stamani siamo partiti tardi e con poca voglia di pedalare. Poi,come sempre avviene, la voglia si trova per strada. Stamani l’abbiamo trovata in località La Risvolta. Per questo abbiamo tirato lungo per Collepiano di Retignano. Pedalata senza lode e senza altre parole da spendere.

Giuseppe Vezzoni,addì 13.6.2017